X Torneo Elio Serilli, trionfo della Peluso Academy: Vigor Perconti sconfitta 2-0

redazione 8 Ottobre 2020 Commenti disabilitati su X Torneo Elio Serilli, trionfo della Peluso Academy: Vigor Perconti sconfitta 2-0

I campani superano per 2-0 la Vigor Perconti all’Urbetevere, società organizzatrice del torneo, dopo una gara combattuta in cui la squadra di Peluso ha prevalso sia fisicamente che in attacco rispetto alla squadra romana. A fine partita, il premio Il Condor, dedicato al compianto Elio Serilli è stato ritirato dalla Signora Cristina Scisciola, vedova di Mario, ex allenatore delle giovanili della Roma con un passato nella società gialloblù a causa della scomparsa del marito avvenuta pochi mesi fa.

VIGOR PERCONTI-PELUSO ACADEMY 0-2

Vigor Perconti (4-3-3): D’Eramo;Bernardini (63’Betti),Alfano, Mancini, Dominici (64’Ruberto); Cerenza, Comparelli (63’Grippa), Adamo; Xhani, Troise, Baldari. A disp.:Paudice, Casetta. A disp.:Paudice, Di Genova, Milana, Bufalieri. All.:Delle Fratte.

Peluso Academy (4-3-1-2): Castiglio; Lanzone (36’Giunto), Mancini, D’Alessandro, De Cicco (44’Radice); Di Costanzo, Iannone (62’Napolitano), De Michele; Cosentino; Bisogno, Forte (47’Gagliotta) (71’Oliva). A disp.:De Filippis, Bianco. All.:Peluso.

Arbitro: Giovinazzi di Roma 1.

Ass.arb.li: Caprari e Mocanu di Roma 1.

Reti: 26’Bisogno, 40’D’Alessandro.

Note: Ammoniti:Xhani
(VP), Delle Fratte (VP), De Cicco (PA) e Gagliotta (PA). Calci
d’angolo:3-2 per la Peluso Academy. Recupero:1’pt e 4’st.

La Peluso Academy si aggiudica la decima edizione del Torneo Elio Serilli superando agevolmente per 2-0 la Vigor Perconti dopo una gara quasi interamente dominata dai campani che sono apparsi superiori soprattutto sul piano fisico. Ad inizio gara, le due squadre si studiano lottando molto a centrocampo. All’11’, i rossoblù vanno vicino al goal con un calcio di punizione molto insidioso dal limite dell’area di Bisogno, il man of the match nonché tra i migliori in campo con Cosentino, Forte D’Alessandro e De Michele che per poco non sorprende D’Eramo che si salva deviando in angolo sopra la traversa. La squadra di Peluso cresce con il passare dei minuti e cinque minuti dopo per poco De Michele non pesca il jolly con un gran tiro dalla distanza che termina fuori di un soffio alla destra del portiere dei romani. Dopo un avvio un po’ in sordina, la Vigor Perconti va molto vicino al al goal al 20’: Baldari effettua un assist filtrante per Xhani che tenta il pallonetto sull’uscita di Castiglio che però fa buona guardia e sventa la minaccia. I campani premono e passano in vantaggio al 25’ con Bisogno che dopo aver rubato un pallone sulla trequarti conclude prontamente trovando la deviazione di Alfano che inganna D’Eramo con il pallone che termina inesorabilmente in rete all’angolino alla sua sinistra. La squadra di Delle Fratte non ci sta e nel finale di tempo per poco non trovano il pareggio: sul calcio di punizione dal versante destro di Baldari, tra i migliori dei romani con Adamo, Castiglio sbaglia l’uscita con il successivo colpo di testa sul secondo palo di Iannone di controbalzo che però finisce alto creando più di un brivido ai rossoblù. Ad inizio ripresa, gli avellinesi partono subito forte ed al 5’ trovano il raddoppio: su angolo dalla destra di De Michele, D’Alessandro svetta a centro area ed infila con il pallone che termina sotto la traversa. E’ il goal del 2-0 che chiude praticamente la finale.

La compagine romana prova a reagire e nove minuti dopo, reclama un calcio di rigore per un fallo di mano di Alfano sul cross di Adamo dalla destra ma il direttore di gara lascia proseguire tra le timide proteste dei giocatori della Vigor Perconti. Al 18’, per poco la Peluso Academy non fa tris: D’Alessandro serve dal versante destro Cosentino che conclude a rete ma l’estremo difensore della Vigor Perconti respinge il suo tiro che termina nuovamente sui piedi del trequartista campano che non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori alla destra di D’Eramo. La gara scivola via verso l’epilogo e prima del triplice fischio dell’arbitro Giovinazzi di Roma 1, buona la sua direzione, la squadra di Delle Fratte si riaffaccia un’ultima volta dalle parti di Castiglio: sul calcio di punizione di Baldari, Adamo conclude a rete ma il portiere della Peluso Academy blocca agevolmente il pallone. Al fischio finale del direttore di gara, dopo quattro minuti di recupero, grande gioia della Peluso Academy che iscrive per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione dedicata ad Elio Serilli: un dirigente molto preparato ed umile che aveva tanta passione per il calcio giovanile. Nel corso della premiazione, è stato molto commovente il momento del Premio Condor dedicato all’ex dirigente dell’Urbetevere che è stato consegnato dal Vice-Presidente della società gialloblù Fabrizio Stazi alla Signora Cristina Scisciola, vedova di Marco, a cui era destinato il Premio, ex allenatore delle giovanili della Roma e dell’Urbetevere scomparso pochi mesi fa.

Giorgio Attolico

N.B.: Sulla pagina Facebook di Sportinoro, troverete un ampio reportage sulla premiazione della X edizione del Torneo Elio Serilli.