Villalba Ocres Moca, una rete del bomber Prioteasa decide l’esordio casalingo contro l’Atletico Vescovio

redazione 3 settembre 2018 Commenti disabilitati su Villalba Ocres Moca, una rete del bomber Prioteasa decide l’esordio casalingo contro l’Atletico Vescovio
Villalba Ocres Moca, una rete del bomber Prioteasa decide l’esordio casalingo contro l’Atletico Vescovio

Il Villalba vince, “Eccellente” la prima

Il Villalba Ocres Moca 1952 ricomincia da dove aveva finito lo scorso anno: vince in casa 1-0 con gol del “Pirata”, Flavio Prioteasa.

Stavolta, la prima nella nuova categoria inizia con l’ennesimo batticuore: la rete del successo arriva al novantesimo minuto, quando mancava solo la segnalazione dell’arbitro sui minuti di recupero.

A realizzarla, manco a dirlo, il solito bomber Prioteasa, nel quale la società ha fortemente creduto, ripagata da una gara gagliarda dell’ariete tiburtino. Tre punti meritati, contro un Atletico Vescovio che l’Eccellenza l’aveva già salvata lo scorso campionato sul filo di lana.

Test probante, come si suol dire, per gli uomini di mister Mauro Ferranti: molto tatticismo, agonismo nella zona nevralgica del campo e poche occasioni da gol per entrambe le squadre.

Nella ripresa molto meglio i padroni di casa, con Prioteasa sugli scudi, supportato da due colonne a centrocampo: Andrea Loreti, anch’egli riconfermato dalla scorsa stagione, e Alessio Bari, un baluardo classe 99 che ha dato sfoggio di fisico e tecnica durante tutta la gara, eccezion fatta per i primi minuti, quando ha forse accusato una leggera, comprensibile emozione, come tutti del resto.

Bella, infatti, la cornice di pubblico sugli spalti dell’Ocres Moca di Villalba.

Oltre 600 persone presenti e tanta voglia di grande calcio per i supporters della Brigata biancorossoblu, finalmente uniti insieme intorno al sodalizio tiburtino dei presidenti Scrocca e D’Autilia e curiosi di conoscere i volti nuovi di questa splendida realtà che è il Villalba Ocres Moca 1952. Applausi anche per gli altri under di Lega: bravo il solito Simone Bartucca sulla fascia sinistra, ma non è più una novità.  In crescendo le prove di Gianluca Libertini, arretrato nella ripresa ad agire da play, e di Andrea Zanoletti, veloce furetto dell’attacco.

Ottimo l’impatto di Fagioli subentrato a 20 minuti dalla fine, che ha anche sfiorato la marcatura con un destro in girata dal limite.

La stagione si nutre di sogni, e quelli dello scorso anno lasciano il posto ad altri più ambiziosi. I tifosi ci credono e spingono i propri beniamini, per i colori del Villalba, per una maglia che rappresenta una identità e una appartenenza storica senza eguali.

Ufficio stampa Villalba Ocres Moca

banner small