Villalba, Fabrizio Scrocca tra settore giovanile e dilettanti: “Abbiamo lavorato bene in tutte le categorie”

Simone Capone 5 settembre 2019 Commenti disabilitati su Villalba, Fabrizio Scrocca tra settore giovanile e dilettanti: “Abbiamo lavorato bene in tutte le categorie”
Villalba, Fabrizio Scrocca tra settore giovanile e dilettanti: “Abbiamo lavorato bene in tutte le categorie”

Tra le varie protagoniste dei campionati Elite del settore giovanile ritroviamo il Villalba Ocres Moca.

Il club tiburtino, dopo aver mantenuto la massima categoria regionale con la Juniores, ha infatti centrato una doppia promozione con U14 ed U17, inserite entrambe nel Girone B di competenza.

Tra gli attori protagonisti dei due salti di categoria c’è sicuramente il Responsabile del settore giovanile Fabrizio Scrocca, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione per commentare l’imminente partenza di tutti i campionati.

Buongiorno, Direttore.

Partiamo dalle due compagini neo promosse in Elite. Che sensazioni avete?

Saranno due campionati molto difficili: il girone dell’U14 sembra proibitivo sulla carta con tante squadre esperte della categoria e ben strutturate; quello dell’U17 mi sembra più abbordabile ma sarà comunque complicato.

Passiamo da una a tre categorie Elite, per la società è motivo di vanto ma allo stesso tempo di grande impegno”.

Veniamo ora alle categorie Regionali. Che obiettivi si pone il Villalba?

Ovviamente cercheremo di far crescere al meglio i nostri ragazzi, guidati da allenatori di grande caratura come Fabio Pichetti e Mauro Ferranti.

Sia i 2005 che i 2004 hanno fatto vedere cose importanti nel corso della preparazione, sono pronti a disputare dei buoni campionati”.

Per l’esordio delle giovanili bisognerà pazientare ancora un po’, mentre sabato e domenica debutteranno Juniores e Prima Squadra. Come arrivano queste due squadre alla prima del 2019/2020?

La prima squadra ha svolto al meglio la preparazione con mister Leone ed i suoi collaboratori Tarquini e Angelucci, siamo pronti all’esordio di domenica contro una squadra esperta come il Falaschelavinio, sarà una trasferta non facile.

La Juniores, dopo l’impresa della salvezza ai play-out con Angelucci in panchina, dovrebbe disputare un campionato più tranquillo rispetto al precedente, abbiamo inserito tanti 2002 validi che ci daranno una grossa mano. L’esordio, poi, sarà tra i più evocativi visto che giocheremo a Fiumicino, campo dove abbiamo ottenuto la salvezza ai play-out”.

E’ cambiato qualcosa rispetto al tuo ruolo della scorsa stagione?

Si, sono stato responsabilizzato maggiormente dal Presidente anche per ciò che riguarda la parte dei dilettanti, grazie alla collaborazione del DS Angelucci riusciamo a gestire tutto al meglio”.

banner 1920i