Villalba, De Santis: “I nostri 2006 sono già una garanzia per l’agonostica”

Filippomini 21 febbraio 2019 Commenti disabilitati su Villalba, De Santis: “I nostri 2006 sono già una garanzia per l’agonostica”
Villalba, De Santis: “I nostri 2006 sono già una garanzia per l’agonostica”

A cura di Filippo Minichino

“Un gruppo coeso, che va alla grande”.

Esordisce così mister Federico De Santis parlando dei suoi 2006 del Villalba Ocres Moca 1952, e insiste: “Stanno migliorando tutti in questi ultimi tempi, sono sempre presenti agli allenamenti anche perché vengono con allegria e con il piacere di allenarsi. Nell’ultimo mese e mezzo sono venuti fuori molti valori importanti, e sottolineo la soddisfazione data da diversi ragazzi migliorati in maniera sensibile. I due gruppi dello scorso anno si sono amalgamati, ormai e’ come fossero stati sempre uno solo, tanto che nella prima parte della seduta si allenano ottimamente insieme. Stiamo andando bene, iniziamo a prepararci per il prossimo anno quando affronteremo l’agonistica con la categoria Giovanissimi. Ci stiamo programmando attentamente il lavoro per fare un gioco a 11, con tanto possesso palla, fraseggi su spazi più grandi e marcature in fase di possesso e non possesso”.

Poi De Santis si sofferma sulla collaborazione con mister Tristano Valle, ormai una sinergia collaudata che “va sempre meglio”, come tiene a precisare.

Più delusioni o soddisfazioni in questo gruppo? “Nessuna delusione nei ragazzi – afferma sicuro mister De Santis – mentre le sorprese sono molte, almeno una decina i ragazzi che hanno fatto passi da gigante. Penso che se rimarranno con noi avranno tutti i presupposti per fare un bel settore giovanile e affacciarsi un giorno in prima squadra”. 

Sui genitori e la società Villalba solo parole di elogio: “Sono sempre rispettosi dei ruoli e del lavoro che facciamo noi allenatori. Non abbiamo mai avuto problemi con loro, anzi. Ci lasciano lavorare tranquilli. La società, poi, e’ molto presente, tutti noi mister veniamo coccolati da loro. Io personalmente vanto un bel rapporto con tutti gli altri colleghi, con continui scambi di vedute. Ad esempio, per me e’ una grande soddisfazione che altri mister mi facciano i complimenti su alcuni miei ragazzi, vuol dire che stiamo lavorando bene”.

Una buona parte di loro – conclude – sono sicuro che sono già pronti per l’agonistica. Anche se poi deve essere il campo a confermarlo o meno. Ma mi danno garanzie. Pensate che già cominciano ad informarsi sulle sorti delle altre squadre dell’agonistica, sui risultati e i giocatori più rappresentativi. E’ un sintomo di attaccamento alla maglia”.