Valle del Tevere, Scaricamazza fa le carte al campionato: “Per il titolo siamo in sei. Ci attende un trittico di fuoco…”

Andrea Dirix 29 novembre 2018 Commenti disabilitati su Valle del Tevere, Scaricamazza fa le carte al campionato: “Per il titolo siamo in sei. Ci attende un trittico di fuoco…”
Valle del Tevere, Scaricamazza fa le carte al campionato: “Per il titolo siamo in sei. Ci attende un trittico di fuoco…”

A cura di Giorgio Attolico

 

 

Alla vigilia della supersfida con il Real Monterotondo Scalo, il tecnico della Valle del Tevere, Stefano Scaricamazza, si è concesso ai nostri microfoni per un’interessante intervista nella quale ha toccato numerosi temi.

Quarta in classifica a quattro lunghezze dalla vetta (ma con un’impegnativa gara a Genzano da recuperare nelle prossime settimane, ndr), la formazione sabina si accinge a varcare la soglia di una settimana assai impegnativa.

Dopo il confronto con l’undici di David Centioni, Danieli e compagni dovranno infatti vedersela con la Boreale Don Orione per il ritorno dei Quarti di Finale di Coppa Italia, per poi recarsi nella tana dell’UniPomezia.

Tre snodi molto importanti da vivere con il fiato sospeso e con il pensiero rivolto anche ad un mercato di riparazione che sta per aprirsi…

 

 

Finalmente tornate in campo dopo una lunga sosta forzata.

“Devo dire che al di là di queste vicissitudini, abbiamo disputato l’andata dei Quarti di Finale di Coppa Italia la scorsa settimana al “Don Orione” contro la Boreale ottenendo un buon risultato che ci fa ben sperare in vista del ritorno e quindi, non siamo stati completamente fermi…”

E quindi, oltre al campionato, tenete molto anche alla Coppa Italia…

“Affrontiamo questa competizione con dedizione ed a questo punto, vogliamo arrivare in semifinale. E’ una competizione che ci permette di dare spazio alle riserve ma ora diventa una cosa seria dato che si possono aprire nuovi scenari anche a lungo termine…”

E domenica si riparte con il “botto” dato che al “Comunale” di Forano è in programma il

big-match contro il Real Monterotondo Scalo.

“Assolutamente sì…

E’ una partita di cartello contro una squadra che sta disputando un ottimo campionato e che già l’anno scorso, pur non avevndo fatto molto bene, era stata la rivelazione del torneo.

La scorsa estate, il Real Monterotondo scalo ha fatto degli acquisti mirati e non a caso, era in testa fino a domenica scorsa. Ha un organico competitivo che è in grado di lottare per il titolo fino alla fine con degli elementi di grande qualità dal punto di vista tecnico.

Voglio sottolineare il fatto che David Centioni sta facendo un ottimo campionato con la sua squadra.

Oltre a questa grande sfida, sarà una settimana molto importante per noi dato che avremo il 5 dicembre il ritorno dei quarti di Coppa Italia e domenica 9 affronteremo un altro big-match in

trasferta l’Unipomezia.

Saranno tre sfide molto importanti per noi ed il fatto di essere non aver mai perso dall’inizio della stagione non ci tocca più di tanto…”

Nell’ultima sfida casalinga contro il Montespaccato siete riusciti finalmente a sbloccarvi in casa.

“Finalmente ci siamo tolti questo peso dato che nelle gare precedenti siamo stati molto sfortunati. Era soltanto una questione di tempo…”

Sta per cominciare il mercato di riparazione: farete dei “ritocchi” in entrata ed in uscita?

“Non credo che faremo degli acquisti mentre valuteremo eventuali uscite oltre a quella di Fusaroli che è già approdato al Tivoli.

Se dovessero esserci eventuali altre partenze, valuteremo la situazione.

Siamo già soddisfatti di aver tesserato Macrì venti giorni fa (svincolato dopo aver giocato l’anno scorso alla Flaminia Civita Castellana ndr).

Crediamo molto in questo gruppo…”

La Valle del Tevere punta molto sulla valorizzazione dei giovani: è il vostro fiore all’occhiello.

“Nel modo più assoluto.

Abbiamo degli ottimi under e la politica della società può dare tanto anche a loro.

Siamo molto contenti e “gelosi” dei nostri ragazzi”.

Il vostro obiettivo è quello di vincere il titolo: con chi ve la giocherete in un campionato che dopo tre mesi non ha un vero leader?

“Negli ultimi due campionati, dopo quello vinto nel 2017 dal Sff Atletico, non c’è mai stato un dominatore assoluto in questo raggruppamento.

Vogliamo vincere il campionato o quanto meno centrare la seconda posizione per poter disputare i play-off.

Sarà una corsa a sei che vedrà coinvolte Astrea, Team Nuova Florida, Eretum Monterotondo, Real Monterotondo Scalo, Unipomezia e Valle del Tevere…”

 

 

 

sport in oro 2018-2019 banner