Under 15 Elite – L’importanza di chiamarsi Bomber, Arciero e Crespi mostrano i muscoli (pt.2)

Simone Capone 28 novembre 2018 Commenti disabilitati su Under 15 Elite – L’importanza di chiamarsi Bomber, Arciero e Crespi mostrano i muscoli (pt.2)

BOMBER 2 PUNTATA

Seconda puntata della nostra rubrica “L’importanza di chiamarsi bomber”, un’analisi dettagliata di tutti quei calciatori che sono decisivi per le sorti delle proprie squadre con la loro “incidenza”, ovvero quei giocatori che portano più punti ai loro rispettivi club.

Questo approfondimento vi accompagnerà fino a fine stagione con cadenza mensile.

Ecco le regole del nostro piccolo gioco: verranno presi in considerazione tutti i calciatori che hanno realizzato, all’attuale giornata di campionato, più di un gol ogni due gare.

Il calendario segna la 10^ giornata, dunque verranno presi in considerazione tutti i calciatori che avranno segnato almeno 6 reti.

Per incidenza intendiamo quanti punti abbiano portato i gol degli attaccanti alle proprie squadre; per farlo si è adottato un criterio il più preciso possibile dividendo il numero di punti ottenuti (1 o 3) per il numero di gol segnati (tra 1 e 4) così da poter stabilire quanti punti “vale” ogni gol. Per esempio: Certosa – Ostiamare 1 – 2, reti biancoviola di Racaniello e Ravasi. I lidensi guadagnano 3 punti, da dividere per i 2 gol realizzati: ogni gol “vale” 1,5 punti, per cui, le reti dei marcatori valgono, ai fini della nostra analisi, 1,5 punti su 3: dunque sia Racaniello che Ravasi avranno portato 1,5 punti alla causa dell’Ostiamare.

Di seguito due tabelle riepilogative, una per il Girone A ed una per il B, con i gol realizzati da ogni calciatore in ogni singola giornata ed il relativo coefficiente di incidenza (tra parentesi) che indica quanti punti, effettivamente, ogni marcatura ha portato alla sua squadra.

N.B.: la dicitura NO all’interno delle caselle indica l’assenza del calciatore a quella determinata partita

GIRONE A

tab gir a 2pt

L’unica conferma rispetto alla prima puntata è Mauro Arciero dell’Urbetevere, che balza al primo posto nella nostra speciale classifica con 7,45 punti portati in dote alla sua Urbetevere. Il numero 9 gialloblu è anche l’attaccante che ha portato più punti alla propria squadra in relazione al bottino totale conquistato dalla stessa: le reti dell’ex N.T.T.Teste hanno contribuito al 29,8 % dei punti dell’Urbetevere contro il 27,2 % totalizzato da Vetere del Trastevere.

Il centravanti di Barba, inoltre, detiene un altro piccolo record, ovvero quello di aver segnato per 7 giornate consecutive (dalla 3^ alla 9^).

GIRONE B

TAB GIR B PT2

Nel secondo raggruppamento si segna di più come testimoniato dalla presenza di 9 calciatori, a fronte dei 3 del girone A, nella nostra analisi.

Il giocatore che in assoluto ha portato più punti alla propria squadra è Valerio Crespi del Savio (10,8), ma se rapportiamo il dato assoluto ai punti conquistati dalle varie squadre il più incisivo risulta essere la new entry Calzetta del Ponte di Nona (50%). Il centravanti blues, insieme ad Arciero, è anche l’attaccante che ha segnato in più giornate differenti (7). L’altro record dell’ex Racing Fondi è quello di aver realizzato già 3 triplette in appena 10 giornate.

Due sono le coppie goal che entrano nel nostro approfondimento: il duo Crespi – Di Lauro ha messo a segno 22 reti (quasi 2/3 dei goal totali del Savio), mentre quello composto da Pellegrini e D’Eustacchio 14.

Banner-trasmissione-Sport-In-Oro-2018-19