Uefa Region’s Cup, domani a Nyon il sorteggio per il Lazio

Simone Capone 2 dicembre 2019 Commenti disabilitati su Uefa Region’s Cup, domani a Nyon il sorteggio per il Lazio
Uefa Region’s Cup, domani a Nyon il sorteggio per il Lazio

Si svolgerà domani, alle ore 14.30 a Nyon, il sorteggio per determinare la composizione dei gironi del turno preliminare e del turno intermedio (al quale prenderà parte il Lazio) dell’Uefa Regions Cup 2020-2021. Presso la sede dell’Uefa, il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, e il presidente del Comitato Regionale Lazio, Melchiorre Zarelli, presenzieranno al sorteggio e parteciperanno alle riunioni organizzative post-sorteggio.

Il sorteggio sarà effettuato in base ad un ranking europeo determinato dall’Uefa tenendo in considerazione dei piazzamenti delle rappresentanti dei diversi Paesi partecipanti nelle ultime tre edizioni. Sono state formate quattro fasce e da ognuna sarà estratta una squadra da inserire negli otto gironi di qualificazione. L’Italia, e dunque il Lazio, fa parte della seconda fascia, quella che va dall’ottavo al sedicesimo posto.

Di sicuro, quindi, non incontrerà le rappresentanti delle nazioni inserite nella stessa fascia, ossia Francia, Portogallo, Ucraina, Ungheria, Slovacchia, Bulgaria e Irlanda del Nord. Nella prima fascia, quella più pericolosa, sono invece state inserite la Turchia, la Croazia (vincitrice dell’Uefa Region’s Cup nel 2016/17), la Repubblica d’Irlanda (vincitrice dell’edizione 2014/15, quella a cui prese parte anche il Lazio), la Polonia (campione uscente), la Germania, la Repubblica Ceca, la Spagna e la Russia.

Tra le squadre del terzo raggruppamento, il Lazio potrebbe ritrovare la Bosnia Erzegovina, che ne fa parte insieme alla Svizzera, la Serbia, l’Inghilterra, la Lituania, Israele, la Romania e il Galles. Nell’ultimo gruppo, invece, al momento sono solo 4 le squadre sicure, ovvero Finlandia, San Marino, Slovenia e Moldova. Le altre 4 usciranno fuori dal turno preliminare, che si giocherà ad agosto e al quale prenderanno parte, tra le altre, anche la Svezia e Malta.

(Ufficio Stampa LND Lazio)

APP