U19: cade l’Atletico Vescovio, al Futbolcampus passa la N.Tor Tre Teste

Simone Capone 24 marzo 2019 Commenti disabilitati su U19: cade l’Atletico Vescovio, al Futbolcampus passa la N.Tor Tre Teste
U19: cade l’Atletico Vescovio, al Futbolcampus passa la N.Tor Tre Teste

Seconda sconfitta stagionale per la squadra di Pansa che è caduta per la prima volta al “Futbolcampus” dall’inizio del campionato. Ora il discorso play-off è tutto riaperto con la N.Tor Tre Teste che torna in corsa per l’accesso alle finali grazie alla rete di Evora Barros ed alle parate di Cavolata. Nel finale, saltano i nervi ai biancorossi che hanno chiuso la gara in nove uomini.

ATLETICO VESCOVIO-N.TOR TRE TESTE 0-1

Atletico Vescovio: Lorusso, Forte, Moresi, D’Orazi, Chiovenda (72’Ingrosso), Nappi (91’Rossi), Maiorino, Angelini (55’Mascoli), Girardi (68’Gretarsson), Tucci (55’Bernardi), Tilli. A disp.:Moncelsi, Granito, Pepe, Di Marcello. All.:Pansa.

N.Tor Tre Teste: Cavolata, Guerrieri, Pietrobattista, Mattei, Santoni, Di Giacomo, Fazzello (74’Pietrangeli), Evora Barros (84’Melucci), Mercuri (77’Marras), De Luzi, Santoro. A disp.:Lori, Mafferi, Rodi, Consoli, Cala, Alagna. All.:Di Renzo.

Arbitro: Bosco di Ostia Lido.

Reti: 51’Evora Barros.

Note: Espulsi Mascoli (AV) e D’Orazi all’87’ (AV) per frase irriguardosa nei confronti del direttore di gara. Ammoniti:D’Orazi (AV), Evora Barros (NTT), Nappi (AV), Lorusso (AV), Tucci (AV), Moresi (AV) e De Luzi (NTT). Calci d’angolo:10-2 per l’Atletico Vescovio. Recupero:1’pt e 6’30” st. Giornata di sole, temperatura primaverile. Buona cornice di pubblico.

L’Atletico Vescovio cade per la seconda volta dall’inizio della stagione. I biancorossi, in serie positiva da dieci partite e che non perdevano dal 5 gennaio quando vennero battuti al “Testa” dal Tor di Quinto, sono stati sconfitti dalla N.Tor Tre Teste, al secondo successo consecutivo, per 1-0 dopo una gara molto combattuta soprattutto nella ripresa che è stata decisa dal calcio di punizione di Evora Barros e dalle parate di Cavolata. Alla fine, grande nervosismo della squadra di Pansa che ha chiuso la gara in nove uomini per le espulsioni di Mascoli e D’Orazi che hanno rivolto frasi irriguardose nei confronti dell’arbitro Bosco di Ostia Lido che è stato molto contestato dai padroni di casa. La gara si gioca sotto un sole primaverile con le due squadre che lottano molto a centrocampo facendo molta attenzione in fase difensiva. La prima opportunità è per i rossoblù al 22’: Evora Barros serve un buon pallone sulla destra a Mercuri che però non trova incredibilmente l’impatto con il pallone da buona posizione ed i padroni di casa si salvano… La gara è molto noiosa nel primo tempo e scivola via verso l’intervallo senza altri sussulti. Nella ripresa, la partita sale di tono ed al 6’, la N.Tor Tre Teste passa in vantaggio con uno splendido calcio di punizione di Evora Barros, il man of the match, che insacca con un’esecuzione perfetta che non lascia scampo a Lorusso con il pallone che finisce in rete all’angolino alla sua sinistra. Sotto di un goal, Pansa prova a cambiare volto alla partita al 10’ con un doppio cambio con Mascoli e Bernardi al posto di Angelini e Tucci nell’intento di trovare più vivacità sia a centrocampo che in attacco. Poco dopo, l’Atletico Vescovio va vicino al pari: sul cross di Girardi dal versante sinistro, Bernardi svetta di testa ma non inquadra la porta e sul proseguimento dell’azione, il direttore di gara rileva un fuorigioco a Girardi. I locali premono ed al 13’, sono molto pericolosi: sugli sviluppi di un fallo laterale di Moresi dal versante sinistro, Girardi fa da sponda di testa per il tap-in al volo all’altezza dell’area piccola di D’Orazi che però trova pronta pronto Cavolata che devìa in angolo alla sua destra con un grande intervento. Dopo lo scampato pericolo, gli ospiti si riaffacciano dalle parti di Lorusso dieci minuti dopo con una conclusione dalla distanza di Mattei che termina fuori di poco alla destra del portiere dell’Atletico Vescovio. I padroni di casa avanzano molto il baricentro lasciando inevitabilmente spazi in contropiede agli ospiti che vanno vicino al raddoppio al 28’: Evora Barros, tra i migliori in campo con Cavolata, Capitan Guerrieri e Mattei, s’invola e vede bene Mercuri che conclude a rete con un rasoterra dal limite dell’area ma Moresi salva la sua porta a portiee battuto. Alla mezz’ora, i rossoblù vanno vicino al 2-0: sul calcio di punizione di Guerrieri, per poco Mercuri non trova il guizzo vincente ma Lorusso riesce a salvarsi in uscita. Il finale è incandescente con un vero e proprio assedio alla porta della N.Tor Tre Teste da parte della squadra di Pansa che va molto vicino al pareggio al 35’: sul fallo laterale dalla sinistra di Moresi, tra i migliori dei locali con Maiorino, Bernardi conclude a botta sicura da corta distanza ma il pallone finisce in calcio d’angolo alla sinistra del portiere ospite dopo una deviazione ed i rossoblù si salvano… I padroni di casa tentano il tutto per tutto e due minuti dopo, sono pericolosissimi in modo analogo: sul fallo laterale di Moresi dal versante sinistro, Gretarsson, subentrato a Girardi, conclude da due passi ma Cavolata si supera con una prodezza deviando in angolo alla sua sinistra. Al 40’, il team di Pansa reclama un calcio di rigore: sull’ennesimo fallo laterale di Moresi dal versante sinistro, c’è un tocco sospetto di Guerrieri ma il direttore di gara lascia proseguire giudicando involontario il tocco di braccio ma rimangono molti dubbi… Dopo quest’episodio, l’Atletico Vescovio s’innervosisce e termina la partita in nove uomini per la doppia espulsione, ineccepibile, di Mascoli e D’Orazi per aver rivolto frasi irriguardose al direttore di gara che li manda anzitempo negli spogliatoi al 42’. Poco dopo, la squadra di Di Renzo va vicino al raddoppio con un calcio di punizione dalla distanza di Mattei che finisce fuori di poco alla destra di Lorusso creando qualche brivido ai padroni di casa. Nel lungo recupero, concesso dall’arbitro Bosco, la N.Tor Tre Teste difende bene il risultato e dopo ben sei minuti e mezzo di extra-time, al triplice fischio del direttore di gara, grande gioia per i rossoblù, che espugnano il “Futbolcampus” che era inviolato fino ad ora e grazie a questo successo esterno, che mancava dal 16 febbraio, tornano in corsa per l’accesso alla seconda fase mentre è un amaro ko per l’Atletico Vescovio che avrebbe meritato il pareggio ed oltre ad aver perso per la prima volta in casa dall’inizio del campionato, è stato agganciato in vetta da Romulea e Tor di Quinto a quattro giornate dalla fine della stagione regolare dove è tutto aperto sia per quanto riguarda l’accesso alle semifinali che quello dei quarti di finale.

IL DOPO-PARTITA DEL “FUTBOLCAMPUS”

Andrea di Renzo (all.N.Tor Tre Teste): “Volevamo la vittoria ed alla fine l’abbiamo meritata considerando il fatto che al di là di due interventi importanti di Cavolata, siamo andati anche vicino al raddoppio in più di un’occasione. Abbiamo sofferto a tratti l’Atletico Vescovio, una squadra esperta allenata da Pansa, considerando il fatto che allena anche la prima squadra in Eccellenza e che merita di essere in vetta alla classifica. Ora non dobbiamo mollare la presa senza sottovalutare nessuno a cominciare dalla gara del Candiani contro la Virtus Nettuno. Sarà una partita difficile contro una squadra in piena lotta per non retrocedere che non dovremo fallire. Il campionato ha delle date un po’ particolari dato che si deciderà dopo la sosta pasquale con un turno infrasettimanale. Saranno quattro turni di fuoco tenendo presente che l’accesso alla seconda fase vede coinvolte diverse squadre. Dobbiamo crederci fino alla fine…”

Giorgio Attolico