Tursi, l’esterno che sogna di essere come Perisic ed incanta il Certosa: “Se troviamo continuità, possiamo far bene”

Andrea Dirix 17 Novembre 2022 Commenti disabilitati su Tursi, l’esterno che sogna di essere come Perisic ed incanta il Certosa: “Se troviamo continuità, possiamo far bene”
Tursi, l’esterno che sogna di essere come Perisic ed incanta il Certosa: “Se troviamo continuità, possiamo far bene”

Tra le note più liete nei primi due mesi e mezzo della stagione 2022/23 del Certosa c’è sicuramente Cristian Tursi.

Classe 2003, l’esterno romano è stato inserito in pianta stabile nella rosa della prima squadra, dopo che lo scorso anno aveva fatto faville con la formazione Juniores, assaporando in qualche occasione i primi scampoli di Eccellenza.

Cristian, che ha mosso i primi passi nella cantera della Lodigiani, prima di vivere ulteriori esperienze con Savio, Tor Sapienza ed Atletico Torrenova, veste la maglia neroverde da sei stagioni ed ormai è uno di casa in via di Centocelle.

Giocatore tecnico e guizzante, a Marco Russo piace particolarmente la sua capacità di provare sempre a dare profondità all’azione.

“Se posso prender palla, puntare l’avversario e provare a saltarlo, non mi tiro certo indietro – conferma Tursi – Preferisco giocare alto a sinistra, ma non mi dispiace neppure la corsia opposta.

Per me fondamentalmente è lo stesso”.

Tecnica individuale che deve comunque essere impiegata al servizio della squadra, perché in campo il sacrificio è richiesto ad ogni singolo.

“Il mio modello è Ivan Perisic – riflette il giocatore – Lui sa fare benissimo entrambe le fasi, coprendo perfettamente l’intera fascia.

Per me è il quinto ideale in una squadra”.

Grazie ai sette punti raccolti nelle ultime tre uscite, il Certosa si è definitivamente lasciato alle spalle il periodo negativo attraversato ad ottobre.

“Le prestazioni c’erano ed in partita le occasioni siamo riusciti sempre a crearle – sottolinea l’esterno –  A mancarci erano soprattutto i gol.

Abbiamo rivisto sempre le immagini delle gare che abbiamo giocato e seguendo i consigli del mister, piano piano siamo riusciti a tornare sui livelli d’inizio stagione”.

L’impatto con un campionato difficile e competitivo come quello di Eccellenza non è stato agevole, ma adesso il talento neroverde sembra aver decisamente preso le misure al torneo.

“L’anno scorso, quando ho fatto le mie prime apparizioni in categoria, ero un po’ più frenato ed avevo paura di sbagliare – confessa Tursi – Ora mi sento più libero sotto il profilo mentale ed ho capito meglio come comportarmi in campo”.

Il calciatore neroverde sta superando un lieve infortunio e proverà a mettersi a disposizione del tecnico per il match casalingo di domenica prossima con l’Insieme Formia.

“Vogliamo dare ritmo e continuità ai risultati delle ultime settimane – chiosa il classe 2003 – Se continueremo a giocare come stiamo facendo nelle ultime settimane, sono convinto che potremo fare un bel campionato.

Lo scorso anno non sono riuscito a realizzare neppure un gol in Eccellenza, mentre quest’anno ne ho già siglati due.

La speranza è di arrivare in doppia cifra, mentre per il futuro, come tutti i miei coetanei che giocano in questa categoria, mi auguro di riuscire a vivere un’esperienza in Serie D, o magari anche in Serie C”.