Trastevere, l’orgoglio non basta: Milani riacciuffa il Siena, ma l’Aquila Montevarchi rimane a distanza di sicurezza

Andrea Dirix 3 Giugno 2021 Commenti disabilitati su Trastevere, l’orgoglio non basta: Milani riacciuffa il Siena, ma l’Aquila Montevarchi rimane a distanza di sicurezza
Trastevere, l’orgoglio non basta: Milani riacciuffa il Siena, ma l’Aquila Montevarchi rimane a distanza di sicurezza

TRASTEVERE-SIENA 2-2

 

Trastevere (4-2-3-1): Casagrande; Cervoni, Tancredi, Sbardella, Giordani; Sannipoli, Conti (86’Madeddu); Bertoldi (72’Tajarol), Milani, Lorusso, (84’Sordilli); Roberti (72’Fontana). A disp.:Foschini, Scoganmiglio, Squerzanti, Ferlicca, Bartolotta. All.:Pirozzi.

Siena (4-3-3): Gragnoli; Terigi, Farcas, Ilari (68’Mignani), Martina; Agnello, Haruna, De Falco; Guidone (84’Orlando), Forte (64’Guberti), Padulano (68’Schiavon). A disp.:Narduzzo, De Angelis, Gibilterra, D’Iglio, Guarino. All.:Gilardino.

Arbitro: Mucera di Palermo.

Ass.arb.li: Chichi di Palermo e Picciché di Trapani.

Reti: 31’Roberti (T), 66’Agnello (S), 71’Guberti (S) su rigore, 76’Milani (T).

Note: Ammoniti:Giordani (T), Bertoldi (T), Tajarol (T), Terigi (S), Guidone (S), Haruna (S) e De Falco (S).

Calci d’angolo 8-5 per il Siena.

Recupero:1’pt e 4’st.

Giornata di sole con temperatura primaverile.

Buona presenza di pubblico.

 

 

A cura di Giorgio Attolico   

 

 

Il Trastevere non riesce a superare il Siena, al Trastevere Stadium, in virtù del pareggio per 2-2 contro la squadra di Gilardino ma la squadra del Rione, alla fine, ha anche da recriminare con la buona sorte dopo il palo colpito da Giordani nel finale.

Entrambe le squadre si presentano in campo in formazione rimaneggiata: i romani sono privi di alcuni elementi importanti mentre i toscani hanno diverse assenze tra gli under.

La gara è subito vibrante con il forcing dei capitolini che vanno vicino al goal dopo appena sette minuti: Milani approfitta del disimpegno errato di Farcas ma ignora Bertoldi, ben appostato in area di rigore ed alla fine, la sua conclusione da buona posizione è debole e non crea pericoli a Gragnoli.

I padroni di casa insistono mentre il Siena è arroccato in difesa.

Quattro minuti dopo, la squadra di Pirozzi si fa vedere con una punizione insidiosa dalla trequarti di Lorusso, dal versante sinistro ma il portiere ospite fa buona guardia allontanando il pallone.

Al 16’, Milani, tra i migliori dei romani con Bertoldi, Giordani, Casagrande e Roberti, effettua un tiro-cross dalla destra ma il portiere del Siena non si fa sorprendere e sventa la minaccia allontanando il pallone.

E’ un buon momento per il Trastevere che al 26’, va molto vicino all’1-0: su angolo dal versante destro battuto da Milani, il colpo di testa in torsione di Bertoldi, sul primo palo, trova pronto Gragnoli che si supera con un grande intervento e salva la sua porta.

Cinque minuti dopo, il team di Pirozzi passa in vantaggio: Bertoldi, dopo un bel numero sulla destra, effettua un cross perfetto per il colpo di testa nell’area piccola di Roberti, indisturbato, che infila all’angolino alla destra del portiere ospite.

Prima dell’intervallo, al 43’, il Siena piuttosto deludente nel primo tempo, si fa vedere per la prima volta dalle parti di Casagrande con una conclusione dal limite dell’area di Forte, dopo un batti e ribatti che termina fuori alla destra del portiere dei capitolini creando qualche brivido al Trastevere.

Nella ripresa, i padroni di casa partono subito forte e dopo soli quattro minuti vanno vicino al secondo goal: su angolo dal versante sinistro battuto da Milani, Lorusso conclude prontamente a rete da posizione defilata dalla sinistra ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori di poco alla sinistra di Gragnoli.

Dopo lo scampato pericolo, il Siena cresce e pochi istanti dopo, va vicino al pari: sul cross dal versante sinistro di Haruna, il pallone, dopo un rimpallo, trova il tap-in di Agnello, tra i migliori degli ospiti con Haruna e Guberti, che conclude al volo ma Casagrande compie un miracolo deviando in angolo.

I toscani sono molto più aggressivi mentre il team di Pirozzi arretra vistosamente il baricentro rispetto alla prima frazione di gioco.

Al 19’, primo cambio per Gilardino con l’ingresso in campo di Guberti al posto di Forte con l’obiettivo di trovare più freschezza sia a centrocampo che sulle corsie esterne.

Due minuti dopo, i bianconeri pareggiano: sul tiro-cross dal versante sinistro di Guberti, il pallone, dopo la leggera deviazione di Casagrande, finisce sulla traversa e pochi istanti dopo, Agnello realizza con un tap-in molto facile, all’altezza dell’area piccola, con il pallone che finisce inesorabilmente in rete.

Al 23’, doppia sostituzione per il Siena con Mignani e Schiavon per Ilari e Padulano nell’intento di trovare più freschezza sia in attacco che a centrocampo.

Gli ospiti insistono mentre il Trastevere è un po’ contratto e stranco.

Al 25’, il direttore di gara Mucera di Palermo concede un calcio di rigore ai bianconeri: su angolo di De Falco, Tancredi trattiene Haruna e l’arbitro fischia indicando il dischetto tra le proteste dei romani.

Dagli undici metri, Guberti trafigge Casagrande con un tiro molto angolato che termina in rete alla sua sinistra e ribalta il risultato.

Al 27’, il tecnico di Amatrice prova a cambiare volto alla partita con gli ingressi in campo di Tajarol e Fontana al posto di Bertoldi e Roberti nell’intento di trovare più incisività in fase offensiva.

Il Trastevere reagisce e quattro minuti dopo, trova il pari: sul fallo laterale dal versante sinistro battuto da Tancredi, Milani trova il guizzo vincente con un bel diagonale che batte Gragnoli con il pallone che finisce in rete all’angolino alla sua destra.

E’ il goal del 2-2 ed il finale è incandescente.

La squadra del Rione prova a fare bottino pieno mentre il Siena accusa il colpo.

Al 41’, i romani sono molto sfortunati: sul fallo laterale dal versante sinistro battuto ancora una volta da Tancredi, Giordani, dopo una mischia, conclude a rete ma colpisce il palo alla sinistra dell’estremo difensore del Siena creando più di un brivido alla porta degli ospiti.

E’ l’ultimo episodio di una gara ricca di emozioni ed al triplice fischio, dopo quattro minuti di recupero, del direttore di gara Mucera di Palermo, buona la sua direzione, il 2-2 non accontenta nessuna delle due squadre dato che a quattro giornate dalla fine, il Trastevere, con questo risultato, al termine di una bella prestazione, si porta a quattro lunghezze dalla capolista Aquila Montevarchi che proprio domenica sarà impegnata al Franchi contro la squadra di Gilardino in un derby toscano che si preannuncia molto interessante.

Continua però il digiuno di vittorie per la squadra di Pirozzi che dura oramai da otto partite dato che non vince da due mesi e mezzo, esattamente dal 21 marzo, quando s’impose in trasferta contro il Follonica Gavorrano e da quel momento, ha raccolto solo cinque punti a fronte di altrettanti pareggi e tre sconfitte.

Per il Siena, a caccia di un posto nei play-off, l’unica notizia positiva è di aver mosso la classifica dopo tre ko di fila ma continua il periodo buio per i bianconeri che non conquistano i tre punti da oltre un mese quando superarono in casa la Sangiovannese.

Per la squadra del Rione, che è comunque tornata a fare punti dopo due sconfitte consecutive, domenica 6 giugno è in programma un testa-coda in trasferta all’Angeletti contro la Sinalunghese dove sarà vietato sbagliare ma oramai, il discorso legato alla promozione in Lega Pro è completamente nelle mani degli aretini di Malotti.