Trastevere a forza quattro: Lorusso e soci domano anche lo SFF Atletico

Andrea Dirix 10 dicembre 2018 Commenti disabilitati su Trastevere a forza quattro: Lorusso e soci domano anche lo SFF Atletico
Trastevere a forza quattro: Lorusso e soci domano anche lo SFF Atletico

TRASTEVERE-SFF ATLETICO 4-0

 

 

Trastevere (4-3-3):    Caruso; Barbarossa, Calisto, Sfanò, Vendetti; Lucchese (81’Bergamini), Capodaglio (67’Locci), Sannipoli; Ilari (61’Panico), Tajarol (79’Cardillo), Lorusso (74’Riccucci). A disp.:Borrelli, Pecci, Scaglietta, Renzi. All. Perrotti.

Sff Atletico (3-4-3):   Macci; Di Emma, Campanella, Esposito (54’Ortenzi); Pompei, Sevieri (71’Santarelli), Papaserio, Rizzi (66’Cotani); Nanni, D’Andrea (66’Neri), Tortolano (58’Tornatore). A disp.:Galantini, Karas, Formilli. All. Scudieri.

Arbitro: Nana Tchato di Aprilia.

Reti: 28’Lorusso su rigore, 44’Ilari, 54’aut.Macci, 61’Tajarol.

Note : Espulso Barbarossa (T) al 64’ per somma di ammonizioni.

Ammoniti:Macci (SFF), Sevieri (SFF), Rizzi(SFF) ed Esposito (SFF). Calci d’angolo:5-3 per il Trastevere.

Recupero:1’pt e 4’st. Allontanato dal terreno di gioco al 92’ il Direttore Sportivo del Sff Atletico Claudio Carelli. Al 6’, Caruso (T)

ha parato un calcio di rigore battuto da Tortolano (SFF). Giornata di sole, temperatura gradevole.

 

 

 

A cura di Giorgio Attolico 

 

 

 

Secondo poker di fila per il Trastevere che coincide con la quarta vittoria consecutiva. Dopo quello rifilato all’Avellino la scorsa settimana al “Partenio- Lombardi”, gli amaranto infliggono quattro reti all’Sff Atletico di Scudieri che avevano iniziato molto bene il “match” ma l’errore dal dischetto di Tortolano, alla fine, ha pesato abbastanza nel verdetto del campo. Ad inizio gara, gli ospiti partono subito forte e dopo appena quattro minuti, Nanni conclude a rete dal versante destro ma Caruso fa buona guardia deviando in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina battuto dallo stesso Nanni dalla destra, il direttore di gara Nana Tchato di Aprilia vede una trattenuta in area di Lucchese su Esposito e quindi concede un calcio di rigore agli ospiti nonostante le vibranti proteste della squadra di Perrotti. S’incarica dell’esecuzione Tortolano che dopo una lenta rincorsa si vede neutralizzare da Caruso alla sua destra il suo tiro non molto angolato. L’Sff, dopo la grande occasione fallita, non ci sta ed al 10’, Nanni, tra i mgliori degli ospiti, conclude a rete dopo un bel numero sulla fascia destra ma ancora una volta Caruso compie un grande intervento deviando in angolo alla sua destra. La squadra di Scudieri continua a premere mentre quella di Perrotti è un po’ contratta. Quattro minuti dopo, Nanni effettua un bel cross dal versante destro per il colpo di testa di Rizzi, indisturbato, che svetta di testa a centro area ma il pallone termina fuori di “un soffio” alla destra del portiere locale. A questo punto, dopo un avvio un po’ in sordina, i padroni di casa cominciano a prendere l’iniziativa ed al 19’, Lorusso, tra i migliori in campo con Ilari, Caruso, Capodaglio e Vendetti, conclude dal limite dell’area ma la sua conclusione, dopo una deviazione, finisce in angolo creando qualche brivido alla porta difesa dall’estremo difensore della squadra del litorale. Il Trastevere cresce con il passare dei minuti ed al 26’ Pompei sbaglia il retropassaggio al portiere che favorisce Ilari che è lesto ad anticipare Macci che lo travolge in area di rigore. Per l’arbitro Nana Tchato, è calcio di rigore ed ammonizione del portiere rossoblù. Si presenta sul dischetto Lorusso che realizza con qualche brivido con un rasoterra angolato che termina in rete alla destra di Macci che tocca ma non trattiene il pallone. Sotto di un goal, il “team” di Scudieri accusa il colpo mentre il Trastevere è galvanizzato. Nel finale di tempo, al 35’, per poco gli amaranto non trovano il raddoppio: Campanella sbaglia il disimpegno che favorisce Tajarol che tenta il “cucchiaio” a tu per tu con Macci che questa volta si riscatta bloccando il pallone. I padroni di casa insistono e trovano il secondo goal poco prima dell’intervallo: Lorusso serve dalla sinistra Ilari che approfitta di uno svarione difensivo degli ospiti ed infila con un rasoterra molto preciso che termina in rete all’angolino alla destra del portiere rossoblù. E’ il goal del 2-0 che è un’autentica “doccia fredda” per l’Sff Atletico… Al rientro in campo, i padroni di casa premono mentre gli ospiti alzano “bandiera bianca”… Dopo appena due minuti, sul calcio di punizione dalla sinistra di Capodaglio, Vendetti schiaccia di testa da corta distanza ma Macci si supera deviando in angolo alla sua sinistra. La squadra di Perrotti vuole chiudere la pratica ed al 9’ fa “tris” con un calcio di punizione di Lorusso che colpisce il palo alla sinistra dell’estremo difensore ospite che però non ha fortuna dato che il pallone finisce in rete dopo esser carambolato sulla sua schiena… E’ il goal del 3-0 che chiude definitivamente il “match”… L’Sff Atletico non è più presente in campo e sette minuti dopo, il Trastevere fa “poker”: su angolo di Lorusso dalla destra, Tajarol anticipa tutti di testa sul primo palo ed infila alla destra di Macci, in giornata negativa, che non trattiene il pallone che finisce oltre la linea di porta. In una giornata molto positiva, c’è l’unica nota negativa per la squadra di Perrotti in virtù dell’espulsione, molto ingenua, di Barbarossa per somma di ammonizioni dopo aver rimediato al 16’ il secondo cartellino giallo per simulazione. Sette minuti dopo, la squadra di Scudieri va vicino al goal: sul calcio di punizione battuto di Nanni dal versante destro, Tornatore, subentrato da poco ad uno spento Tortolano, svetta di testa ma Caruso non si fa sorprendere deviando il pallone alla sua destra. Nel finale, i rossoblù cercano il goal della bandiera ed al 38’, il direttore sorvola su un intervento di Vendetti su Neri, subentrato a D’Andrea, che poteva essere sanzionato con il calcio di rigore. Quattro minuti dopo, Nanni è molto sfortunato dato che colpisce la traversa, dopo un bel numero sulla destra, con uno splendido tiro a girare. Al 44’, per poco il “team” di Perrotti non fa “cinquina” con una conclusione dalla distanza di Bergamini, appena subentrato a Lucchese, ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori alla destra di Macci. In pieno recupero, nel secondo dei quattro minuti di “extra-time” concessi dal direttore di gara Nana Tchato di Aprilia, buona la sua direzione, viene allontanato per proteste il Direttore Sportivo del Sff Atletico Claudio Carelli e prima dell’epilogo, c’è un ultimo sussulto per i padroni di casa: Calisto vede bene dalla sinistra Cardillo, subentrato a Tajarol, ma la sua conclusione a girare in corsa finisce fuori alla sinistra del portiere rossoblù. Al triplice fischio del direttore di gara, è festa grande per gli amaranto di “Via Vitellia” che dopo il sesto risultato utile consecutivo, si consolidano in vetta alla classifica dopo un’altra prova convincente mentre per l’Sff Atletico, al di là del ko dopo tre risultati utili di fila, continua il “mal di trasferta” dato che si è imposto una volta sola dall’inizio della stagione…

 

 

 

Banner-trasmissione-Sport-In-Oro-2018-19