Trastevere crediCi, mancano solo tre passi e una trasferta complicata..

Alessandro Bastianelli 21 aprile 2017 Commenti disabilitati su Trastevere crediCi, mancano solo tre passi e una trasferta complicata..
Trastevere crediCi, mancano solo tre passi e una trasferta complicata..

Di Alessandro Bastianelli.

Tre giornate al termine ed un big match per parte da disputare.

Questa in estrema sintesi la prospettiva di Trastevere e Bisceglie, che da due mesi monopolizzano la lotta al vertice a suon di vittorie: nove quelle trasteverine, dieci le nerazzurre stellate per un totale, rispettivamente, di 30 e 33 punti.

Numeri da urlo che evidenziano il dominio marcato dalla continuità delle due battistrada, protagoniste di un duello sportivo esaltante.

Mercoledì il Bisceglie ha abbandonato l’altro tavolo da gioco su cui stava lanciando le proprie fiches. L’eliminazione dalla Coppa Italia, brutta e amara, non darà assolutamente contraccolpo psicologico ai biscegliesi, che già domenica contro il già retrocesso Città di Ciampino sono pronti a reagire, in attesa della Nocerina.

Già, perché il calendario riserverà sfide difficili sia per Trastevere che per Bisceglie:

Pt Team 32^ giornata 33^ giornata 34^ giornata
67 Trastevere Gravina Manfredonia Cynthia
65 Bisceglie Città di Ciampino Nocerina Agropoli

Verosimilmente, il Trastevere ha ancora soltanto una gara impegnativa da disputare, quella con il Gravina fuori casa, per il Bisceglie l’ultimo ostacolo degno di nota è la Nocerina, al quale disputare il play off da seconda – piuttosto che da terza – non dispiacerebbe affatto.

Al Vicino l’accoglienza sarà bollente. I gialloblu non hanno dimenticato la gara di andata, aspettano il Trastevere dal giorno dell’Immacolata per riprendersi quei punti che, a loro giudizio, le sono stati sottratti da un arbitraggio insufficiente.

Sarà una guerra, sportivamente parlando – la tifoseria gravinese si è sempre dimostrata corretta con tutti – ma per il Trastevere è anche l’ultimo esame degno di nota, dopo il quale andare agli orali con tranquillità, di inerzia.

Il Bisceglie non perderà punti questa domenica, contro un Ciampino retrocesso e sfiduciato, reduce da un paio di imbarcate pesanti. Ed affronterà sicuramente la Nocerina con il piglio del sognatore pronto a trasformare i propri pensieri in realtà: la sconfitta con l’Albalonga insegna, non deprime.

E se la lotta primo posto infiamma, con i play off ormai quasi definiti – Nardò e Gravina sono ormai sicuri di disputarli – la situazione in zona rossa sta diventando delicata per le laziali.

Detto del Ciampino, retrocesso, la prossima potrebbe essere la Cynthia, che nonostante i buoni propositi non riesce più a vincere, perdendosi sul più bello come contro il Picerno.

E’ tornata a rischiare l’Anzio – solo sei punti nelle ultime nove – risucchiata in giù dal ritorno in auge del Madre Pietra Daunia: se i portodanzesi, orfani di Giampaolo e Mazzesi, perdono un’altra posizione dovranno affrontare il play out. In casa, ma senza possibilità di sbagliare.

Ecco il programma della 32^ giornata completo di arbitri:

CITTÀ DI CIAMPINO – BISCEGLIE

Arbitro: D’Amato di Siena.

CYNTHIA – MANFREDONIA

Arbitro: Belfiore di Parma.

GELBISON V.D.L. – SAN SEVERO

Arbitro: Frasca di Ragusa.

GRAVINA – TRASTEVERE

Arbitro: Donda di Cormons.

MADRE PIETRA DAUNIA – ANZIO CALCIO

Arbitro: Di Paolo di Chieti.

NARDÒ – POTENZA

Arbitro: Monaco di Terni.

NOCERINA – AGROPOLI

Arbitro: Catanoso di Reggio Calabria.

PICERNO – HERCULANEUM

Arbitro: Gioviani di Termoli.

VULTUR RIONERO – FC FRANCAVILLA

Arbitro: Rossetti di Ancona.

 

 

banner-facebook-diretta-ok