TORNEO “ROMA CAPUT MUNDI”: PARTONO BENE CR LAZIO ED ITALIA LND

redazione 15 gennaio 2013 Commenti disabilitati su TORNEO “ROMA CAPUT MUNDI”: PARTONO BENE CR LAZIO ED ITALIA LND

VII TORNEO “ROMA CAPUT MUNDI”

Girone A

S.Marino-Cr Lazio 0-5

Inghilterra-Romania 0-5

Classifica: Cr Lazio e Romania 3, Inghilterra e S.Marino 0.

Prossimo turno: 16/1/2013 ore 14,30: Cr Lazio-Inghilterra (Campo “Chiappitto” – Alatri), Romania-S.Marino (Campo “Ariola” – Cave)

Girone B

Italia Lnd-Grecia 1-0

Albania-Russia 0-1

Classifica: Italia Lnd e Russia 3, Albania e Grecia 0.

Prossimo turno: 16/1/2013 ore 14,30: Albania-Italia Lnd (Campo “Abbafati” – Lariano), Grecia-Russia (Campo “Galeotti” – Caripneto Romano)

ITALIA-GRECIA 1-0

Italia: Medioli, Barbieri, Tuniz, Ladu (29′ Canestri), Crocchianti, Carminucci, Torelli, Bongermino (49’Boschi), Lima (61’Santandrea), Galelli, Bottino (49’Angelucci). A disp.: Berti, Boni, Saba.

Grecia: Chatzilamprinos, Kompous (83’Bozinis), Sapountzis, Papageorgiu, Papadopoulos, Amprazis (8’Misailidis, 77’Panagiotou), Eleftheriadis, Argyropoulos, Chontzias, Monogenidis (61’Koutroumpalos), Vasileiadis. A disp.:Thymnios, Gkemisoglou, Angelakis. Ct.: Tselempis.

Arbitro: Ancora di Roma 1.

Ass.arb.li: Filabozzi e Grasso di Roma 1.

Marcatori: 20’Garelli (I).

Note: Calci d’angolo: 6-3 per l’Italia. Recupero: 1’pt e 4’st. Gara giocata con due tempi da quaranta minuti. Presente in tribuna il Vice-Presidente Vicario della Lnd nonché Capo Delegazione della Nazionale Under 17 Alberto Mambelli.

N.B.: La partita Italia Lnd-Grecia andrà in onda su “Rete Oro News” (canale 210 del digitale terrestre) mercoledì 16 gennaio 2013 alle ore 21,00.

L’Italia Under 17 parte bene nella settima edizione del “Roma Caput Mundi” imponendosi di misura sulla Grecia ma il risultato poteva essere più “rotondo” per la squadra azzurra. Si gioca al “Le Rose” di Genazzano e dirige il “match” Ancora di Roma 1, buona la sua direzione. Nella prima frazione di gioco, la squadra di Magrini preme fin dall’inizio ed al 5′, Lima si libera bene sulla sinistra ma l’estremo difensore greco è attento e non si fa sorprendere. L’Italia preme e passa in vantaggio al 20′: Ladu s’invola sul versante sinistro e serve Galelli che infila da corta distanza con un tocco morbido d’esterno sull’uscita di Chatzilamprinos. Sull’1-0, gli azzurri cercano il raddoppio ed al 27′ Torelli, tra i migliori in campo con Galelli, Lima e Tuniz, conclude al volo dopo un bel numero ma il portiere ellenico respinge la sua conclusione alla sua destra. Poco dopo, Lima ci prova con un rasoterra dopo un bell’azione ma Chatzilamprinos è attento sventa la minaccia. E’ l’ultima emozione di un primo tempo dominato dagli azzurri. Nella ripresa, l’Italia preme alla ricerca del 2-0 e va vicino al goal al 4′ con Lima ma il portiere greco fa buona guardia. Poco dopo, gli azzurri sono molto pericolosi: Torelli s’invola e sul suo cross dal versante sinistro, Papageorgiu sfiora l’autogoal che costringe ad un grande intervento Chatzilamprinos, tra i migliori dei greci con Papageorgiu. Al 6′, gli ellenici i fanno vedere per la prima volta e vanno molto vicino al pari: sul bellissimo lancio filtrante di Chontzias, Medioli esita in uscita su Argyropoulos che però conclude sul portiere italiano che si riscatta e salva la sua porta. Quattro minuti dopo, Canestri conclude molto bene al volo da fuori area ma la sua conclusione termina fuori alla destra di Chatzilamprinos. Gli azzurri di Magrini cercano il colpo del ko ma sono poco lucidi in attacco. Al 22′, Torelli serve Boschi che manda fuori da buona posizione al termine di un’azione veloce. Nel finale, gli azzurri controllano bene il campo mentre la Grecia preme senza creare pericoli alla porta difesa da Medioli. Al triplice fischio di Ancora di Roma 1, dopo quattro minuti di recupero, l’Italia esce dal campo soddisfatta dopo il suo esordio al “Roma Caput Mundi” ma ora saranno deciive le sfide con Albania e Russia per l’accesso in finale mentre per la Grecia, al di là del netto divario tecnico ripetto alla Nazionale Under 17, c’è la conapevolezza di aver lottato fino alla fine e di essere uscita dal campo a “testa alta”…

Giorgio Attolico