TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 32° TURNO D’ECCELLENZA

redazione 3 maggio 2013 Commenti disabilitati su TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 32° TURNO D’ECCELLENZA

Decima puntata della nuova rubrica sull’Eccellenza laziale che vi accompagnerà fino al termine del campionato. Si chiama “PROMOSSI E BOCCIATI” e troverà ogni settimana 3 squadre, allenatori o giocatori che si sono particolarmente distinti in positivo o in negativo. Un’analisi onesta, obiettiva e senza favorire nessuno che porterà ad un giudizio settimanale che speriamo diventi oggetto anche di spunti, suggerimenti costruttivi e commenti

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

ECCELLENZA LAZIALE  – 32° GIORNATA

 

BOCCIATI:

 

1° POSTO – RIETI : Prima la sconfitta contro il Fontenuova in casa, poi il taglio di quattro big come Polverino, De Simone, Tricarico e Fascetto, ora un altro ko sempre in casa contro il Villanova. Tre giorni di vero e proprio incubo per la Rieti calcistica che chiude nel peggiore dei modi la stagione dicendo addio ad ogni sogno di gloria possibile. Qualora le voci sull’acquisizione del titolo di Serie D da una società umbra fossero confermate, i progetti per l’anno prossimo sarebbero diversi ma sul campo sicuramente la delusione é stata tanta considerando il budget, la rosa e le potenzialità di questa formazione. Nona sconfitta stagionale per una compagine costruita per lottare al vertice con un -6 dal secondo posto occupato dal Rieti che la toglie in modo definitivo dalle speranze per i play-off.

rieti

 

2° POSTO – GUIDONIA: L’arrivo di Santolamazza aveva dato una scossa all’ambiente e alla squadra ma alla fine é arrivata la matematica retrocessione in Promozione. Se si pensa che fino a poco tempo fa la squadra lottava in Serie D sicuramente la delusione é ampia. Una stagione da cancellare al più presto per ripartire diversamente l’anno prossimo: nelle 32 giornate disputate sono ben 16 le sconfitte in campionato che portano così il Guidonia alla retrocessione con 2 giornate d’anticipo. Nelle sconfitte, così come nelle vittorie, le colpe non sono mai di una sola parte ma da dividere tra società, direttore, squadra e allenatori.

 

3° POSTO – VIS ARTENA: La vittoria interna contro il Terracina aveva portato la squadra ad essere esaltata da molti e probabilmente ha portato ad un eccessivo relax se si pensa che nelle ultime 3 giornate é arrivato un solo punto. Troppo poco per una formazione che sta perdendo posizioni in classifica ed é ora scesa al 6° posto in coabitazione con l’Atletico Boville Ernica. Sorvolando sulla sconfitta con il Monterotondo Lupa e sul pareggio contro il Formia, il ko pesante subito contro il Borgo Podgora deve far suonare un campanello d’allarme per la squadra di Di Cori che può chiudere sicuramente in modo migliore questa stagione comunque positiva.

 

 

PROMOSSI:

 

1° POSTO – PIETRO PETRANGELI (N.S.MARIA DELLE MOLE): Il gol numero 26 in stagione ha un peso specifico enorme. Arriva in rimonta, giunge sul difficile campo del Monterosi e permette alla squadra di Diego Leone di restare salda in vetta alla classifica. Mancano matematicamente (e senza dar attualmente peso al ricorso ancora in fase di studio) soltanto 2 punti che potrebbero arrivare proprio nel derby contro l’Albalonga. All’andata arrivò l’esonero di Di Franco al termine di una gara di spessore in cui si cominciò a capire concretamente che il Nuova Santa Maria delle Mole non aveva nessuna intenzione di mollare. Al ritorno la gioia potrebbe essere molto più grande con una storica promozione in Serie D che chiuderebbe un biennio da sogno. E se questo sarà il finale proprio per domenica, in buona parte lo si deve al bomber Pietro Petrangeli che con 21 gol in campionato e 5 in Coppa Italia ha trascinato a suon di reti la formazione del presidente De Simone verso il Paradiso.

petrangeli

 

 

2° POSTO – MANOLO PATALANO (PRO CISTERNA): Una rincorsa incredibile che aveva in parte illuso la squadra di poter raggiungere la zona play-off. Tanti, troppi problemi però ne hanno rallentato il cammino ma vanno fatti solamente tanti applausi al lavoro svolto in questa stagione dal tecnico Manolo Patalano che si trova attualmente al 3° posto in classifica e sta chiudendo alla grande una stagione condotta e vissuta tra tante difficoltà. La sconfitta di Artena del 3 marzo portò al famoso caos che vi abbiamo raccontato 2 mesi fa con l’addio poi rientrato di quei 7 giocatori. Poi però sono arrivate 5 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 8 gare di campionato come dimostrazione di un gruppo che quest’anno ha venduto cara la pelle e sta onorando fino alla fine la stagione.

 

PATALANO

 

 

3° POSTO – CRISTIANO DI LORETO (VILLANOVA): Ha vissuto un momento di crisi in cui anche la sua panchina sembrava essere in bilico ma ne é uscito alla grande. Siamo arrivati all’undicesimo risultato utile consecutivo frutto di 6 vittorie e 5 pareggi. Se si pensa che la squadra era in lotta per conquistare una salvezza tranquilla é un risultato veramente molto importante e va dato merito alla società del presidente Armeni di aver saputo trovare grazie al fiuto del direttore Paolo Armeni i rinforzi giusti nel mercato invernale per una cavalcata che vede attualmente il Villanova salvo all’8° posto in classifica con un solo punto di ritardo dal Ladispoli in settima posizione. Non perde dal 27 gennaio quando si arrese in casa contro il Real Pomezia: tre mesi di imbattibilità sono veramente “tanta roba”.