TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 26° TURNO D’ECCELLENZA

redazione 19 marzo 2013 Commenti disabilitati su TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 26° TURNO D’ECCELLENZA

Quarta puntata della nuova rubrica sull’Eccellenza laziale che vi accompagnerà fino al termine del campionato. Si chiama “PROMOSSI E BOCCIATI” e troverà ogni settimana 3 squadre, allenatori o giocatori che si sono particolarmente distinti in positivo o in negativo. Un’analisi onesta, obiettiva e senza favorire nessuno che porterà ad un giudizio settimanale che speriamo diventi oggetto anche di spunti, suggerimenti costruttivi e commenti

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

ECCELLENZA LAZIALE  – 26° GIORNATA

 

BOCCIATI:

1° POSTO – ANITRELLA: Retrocessione matematica che arriva con 8 giornate d’anticipo e questo dovrebbe bastare per definire meglio la stagione dell’Anitrella partita male, continuata peggio e conclusa con una serie di risultati che purtroppo sono difficili da commentare. Domenica il 9-0 subito ad Artena che di fatto porta l’Anitrella a quota 103 reti subite in un campionato dove con ogni probabilità resterà a quota 1 in classifica e si ripartirà l’anno prossimo dalla Promozione nella speranza di cambiare qualcosa e onorare al meglio la prossima stagione.

 

2° POSTO – PIETRO INFANTINO (RIETI): La terza sconfitta consecutiva in campionato é di quelle pesanti, difficili da digerire perchè giunta dopo essere passati in vantaggio ad Albano in quello che rappresentava un vero e proprio scontro diretto. Arriva invece un altro ko per merito della squadra di Paolo D’Este che riesce a recuperare e ribaltare una situazione complicata portando così di fatto il Rieti al 5° posto in classifica. Le colpe, come spesso succede in questi casi, vengono date all’allenatore che deve cercare di raddrizzare una situazione che vede il Rieti in crisi nera di risultati. Mancano 8 gare al termine, il tempo di recuperare ci sarebbe e il secondo posto dista soltanto un punto. Ad Infantino il compito di ricominciare a macinare punti perchè altrimenti la stagione sarà a tutti gli effetti fallimentare.

Infantino

 

3° POSTO – FORMIA:  Dopo 31 anni perde in casa il derby contro il Gaeta restando seriamente invischiato nella lotta per non retrocedere. Seconda sconfitta consecutiva per Mariniello e company che devono cercare assolutamente di prendere punti se vogliono puntare alla salvezza diretta. Era dal lontano 1982 che non veniva espugnato il ‘Perrone’ dal Gaeta e la rete di Matteo potrebbe avere ripercussioni anche a livello psicologico perchè perdere un derby fa sempre più male rispetto ad una gara normale.

 

 

PROMOSSI:

 

1° POSTO – ROCCA DI PAPA NEMI: Merita con ampio merito la copertina di giornata perchè grazie alla rete di Bisogno giunge una vittoria importantissima e il 7° risultato utile consecutivo per la formazione allenata da Fabio Panno che sta disputando una seconda parte di stagione veramente di rilievo. Le 3 vittorie e i 4 pareggi ottenuti nelle ultime 7 gare hanno di fatto tolto il Rocca di Papa Nemi dai play-out e grazie al successo contro il Valmontone ad oggi la squadra sarebbe salva. L’ultima sconfitta è datata 13 gennaio 2013 in casa del Borgo Podgora e per una formazione che si deve salvare 2 mesi senza perdere sono davvero un ottimo risultato. Successi contro Valmontone, Anitrella e Monte San Giovanni Campano (in trasferta), pareggi ottenuti contro Colleferro e Tor Sapienza in trasferta e Morolo con Pro Cisterna in casa. Andando avanti a questi ritmi la salvezza é alla portata, complimenti intanto per i 13 punti in 7 gare.

 

2° POSTO – VILLANOVA: La situazione cominciava a farsi problematica e qualche innesto nel mercato invernale oltre all’aver recuperato giocatori fondamentali come Giordano Meloni ha portato la squadra del presidente Armeni e del tecnico Di Loreto ad ottenere ben 5 risultati utili consecutivi con 3 vittorie (Real Monterotosi, Montecelio e Corneto Tarquinia) e 2 pareggi (Montefiascone e Nuova Santa Maria delle Mole). L’ultima sconfitta é datata 27 gennaio 2013 in casa contro il Real Pomezia, probabilmente l’inizio di campionato aveva illuso ma ora l’obiettivo salvezza deve essere portato a termine. Il successo di domenica contro il Monterosi di Lauretti porta fuori dai play-out il Villanova e la squadra di Di Loreto ha intenzione di tirarsi fuori dalla zona calda il prima possibile.

 

armeni

 

3° POSTO – FONTENUOVA:  Potremmo definirla l’ammazza-grandi perchè specialmente in casa ha fatto molte vittime tra le “big” di questo girone e domenica é arrivato un altro successo prestigioso ottenuto in rimonta contro il Real Pomezia di Punzi. La stagione del Fontenuova non può passare in secondo piano considerando che sono 41 i punti ottenuti in questo campionato con 12 successi, 5 pareggi e 9 sconfitte. Formazione discontinua perchè composta da molti giovani ma costruita sicuramente bene visto che i risultati continuano ad arrivare nonostante ormai la salvezza sia praticamente quasi matematica.

 

fontenuova