TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 24° TURNO D’ECCELLENZA

redazione 5 marzo 2013 Commenti disabilitati su TOP 3: PROMOSSI E BOCCIATI DEL 24° TURNO D’ECCELLENZA

Seconda puntata della nuova rubrica sull’Eccellenza laziale che vi accompagnerà fino al termine del campionato. Si chiama “PROMOSSI E BOCCIATI” e troverà ogni settimana 3 squadre, allenatori o giocatori che si sono particolarmente distinti in positivo o in negativo. Un’analisi onesta, obiettiva e senza favorire nessuno che porterà ad un giudizio settimanale che speriamo diventi oggetto anche di spunti, suggerimenti costruttivi e commenti

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

ECCELLENZA LAZIALE  – 24° GIORNATA

 

BOCCIATI:

1° POSTO – LARIANO VELLETRI: In settimana é stata scritta una pagina triste della storia recente del Lariano Velletri. L’addio di Alessio Bianchi, le dimissioni del tecnico Di Rosa e la soluzione Conti dopo aver tentato, invano, di richiamare Claudio Solimina. La multa per non aver portato il medico sociale in panchina, gli squalificati e la sconfitta nel fondamentale scontro salvezza in casa del Tor Sapienza. Una settimana da dimenticare per il Lariano Velletri che ora rischia sul serio di abbandonare la massima categoria regionale se non cambierà rapidamente qualcosa. La programmazione va fatta in modo differente e ora si stanno pagando le conseguenze degli errori commessi.

2° POSTO – TERRACINA: La crisi di risultati é ufficialmente aperta in casa Terracina anche se tirare il fiato é anche comprensibile dopo la splendida stagione disputata fin qui. Dopo gli 11 risultati utili consecutivi, la sconfitta di Boville ha lasciato il segno e nel derby contro il Gaeta é arrivato un pareggio a reti inviolate che ha portato la seconda forza del campionato Monterontondo Lupa ad un solo punto di distacco. Occorre ritrovare in tempi brevissimi smalto, brillantezza e punti visto che gli scontri diretti sono dietro l’angolo e non si possono più commettere passi falsi.

terracina

 

3° POSTO – GUIDONIA MONTECELIO: La situazione della squadra di Massimo Lupi si fa sempre più complicata. Dopo un inizio difficile, il tecnico sembrava aver trovato una buona quadratura del cerchio ma ora il penultimo posto in classifica e le 4 sconfitte consecutive portano ad un’attenta riflessione. Il calendario é stato terribile con Fregene, Real Pomezia, Santa Maria delle Mole incontrati nel giro di pochissime settimane ma gli scontri salvezza persi contro Cecchina e Corneto Tarquinia pesano come macigni perché, seppur in trasferta, si poteva e si doveva raccogliere qualcosa in più. Si deve rimediare al più presto perché lo spettro della retrocessione incombe.

lupi

 

 

PROMOSSI:

 

1° POSTO – STEFANO ANTONELLI (MONTEROTONDO LUPA): All’età di 39 anni sigla il gol numero 325 in carriera e regala tre punti fondamentali al Monterotondo Lupa. Siamo al 24° risultato utile consecutivo per la squadra di Paris che continua a cullare il sogno promozione in Serie D visto anche il calo in testa del Terracina. Stefano Antonelli non ha bisogno di grandi presentazioni e il suo apporto in questo finale di stagione può risultare assolutamente determinante: la sua esperienza, il suo fiuto del gol, la sua carica e la sua freddezza sotto porta possono essere letali considerando anche lo scontro diretto da giocarsi ancora a Terracina. Sarà uno stadio caldo, ci sarà il pubblico delle grandi occasioni ma siamo convinti che lui non si farà spaventare e cercherà di provarci fino alla fine.

antonelli

2° POSTO – COLLEFERRO: E’ stata una settimana difficile, probabilmente la più complessa dall’inizio di questa stagione e ho deciso di inserire il Colleferro tra “le promosse” di questi 7 giorni per quanto visto non soltanto dentro ma anche fuori dal campo. E’ arrivata una vittoria sul difficile campo del Monte San Giovanni Campano ma soprattutto é arrivata la reazione da parte di una squadra che 3 giorni prima aveva subito una grandissima delusione in casa del Muravera. Dopo il 3-0 dell’andata, l’eliminazione ai calci di rigore non era una delusione così semplice da smaltire in poco tempo. Le parole di Baiocco, la reazione immediata e spontanea di capitan Figlioli per un gruppo che merita comunque i complimenti di tutta la nostra regione. Sono storie che fanno bene al calcio regionale e mi sento di premiarli in questo modo.

baiocco

3° POSTO – MONTECELIO: Li hanno definiti “la banda dei ragazzi terribili” e in effetti una delle grandi soprese di questa settimana é proprio la vittoria del Montecelio sulla corazzata Rieti. Un successo assolutamente inaspettato ma meritato che regala tre punti vitali in chiave salvezza. Dopo un inizio di stagione nei piani alti della classifica e il mercato invernale che di fatto ha rivoluzionato la rosa del Montecelio, la salvezza andava e va conquistato ancora con qualche punto. I 3 conquistati in casa contro il Rieti sono prestigiosi e non possono non risultare importantissimi nella lotta salvezza grazie ad un gol di uno dei tanti giovani promettenti, il classe ’95 Bendia, che, dopo aver sfiorato il titolo Nazionale con gli Allievi del Savio nella passata stagione, sta cercando di imporsi all’attenzione generale al Montecelio.