Tivoli 1919, fuga per la vittoria: De Costanzo e Teti domano il Casal Barriera, ora la squadra di Lucidi vede i play-off

Andrea Dirix 24 Maggio 2021 Commenti disabilitati su Tivoli 1919, fuga per la vittoria: De Costanzo e Teti domano il Casal Barriera, ora la squadra di Lucidi vede i play-off
Tivoli 1919, fuga per la vittoria: De Costanzo e Teti domano il Casal Barriera, ora la squadra di Lucidi vede i play-off

CASAL BARRIERA-TIVOLI 0-2

 

Casal Barriera: Chicca, Miccio, Cassetti (52’Ascione), De Santis, Matarazzo,Esposito (76’Pratillo) (90’Fiorini), Pistillo (62’ Turchetti), Rodolfi, Follo, Costantini, Campanella. A disp.:D’Angelo, Fradeani, Luzi, Mastroddi. All.:Damiani.

Tivoli 1919: Facchini, Giocondi (84’Giovanazzi), D’Urbano, Rubino (49’Blandino), Valentini (66’Fusaroli), Passiatore, De Costanzo, Ferrari, Danieli (40’Teti), Laurenti (83’Mastromattei), Dominici. A disp.:Francabandiera, Morbidelli, Montesi. All.:Lucidi.

Arbitro: Bonomo di Collegno.

Ass.arb.li: Di Mambro di Cassino e Camilli di Roma 1.

Reti: 1’De Costanzo, 67’Teti.

Note: Ammoniti:Esposito (CB), Pistillo (CB), Campanella (CB), D’Urbano (T), Laurenti (T) e Dominici (T). Calci d’angolo:5-5.

Recupero:3’pt e 6’st.

Gara giocata a porte chiuse.

Giornata di sole a tratti con temperatura primaverile.

 

 

A cura di Giorgio Attolico

 

 

La Tivoli va in fuga.

La squadra di Lucidi, dopo aver conquistato la quarta vittoria in cinque partite grazie al successo esterno sul Casal Barriera per 2-0, all’Usai, al termine di una gara molto combattuta in cui i tiburtini, con una grande prova di maturità, hanno prevalso su un buon Casal Barriera che è calato alla distanza dopo aver disputato un ottimo primo tempo.

La gara non dà tregua e le emozioni non mancano fin dall’inizio.

Pronti-via e dopo neanche un minuto, la squadra di Lucidi passa in vantaggio: sul cross dalla sinistra di Dominici, Danieli fa da sponda di testa sul secondo palo per il tap-in al volo facile, nell’area piccola, di De Costanzo che infila a porta vuota.

Il Casal Barriera non ci sta ed al 4’, va vicinissimo al pari: sugli sviluppi di un angolo dal versante destro battuto da Costantini, Rodolfi pennella un cross perfetto per il colpo di testa sul secondo palo, all’altezza dell’area piccola di Matarazzo che finisce incredibilmente alto creando più di un brivido alla porta dei tiburtini.

I padroni di casa insistono e tre minuti dopo, l’arbitro Bonomo di Collegno, su segnalazione del primo assistente Camilli di Roma 1, annulla un goal a Follo per fuorigioco dopo il palo di Costantini con un bel tiro a girare tra le timide proteste dei romani.

Il ritmo è molto alto nel primo tempo con la squadra di Damiani che aumenta il suo forcing con il passare dei minuti.

Al 19’, i gialloverdi vanno vicino all’1-1: Follo apre molto bene dalla sinistra per Campanella che conclude dalla parte opposta con un bellissimo tiro ad effetto che finisce fuori di poco alla sinistra del portiere ospite.

I romani premono mentre gli amarantoblu sono un po’ arroccati in difesa.

Al 29’, Campanella ci prova con un tiro molto insidioso a girare ma Giocondi salva la sua porta deviando in angolo alla sinistra di Facchini.

Il finale di tempo è molto vivace.

Al 37’, gli ospiti per poco non trovano il raddoppio: Laurenti, tra i migliori dei tiburtini con De Costanzo, Teti, Giocondi, D’Urbano, Passiatore e Blandino, conclude a rete dopo aver vinto un rimpallo ma Chicca fa buona guardia e sventa la minaccia.

Tre minuti dopo, Lucidi è costretto a fare il primo cambio a causa dell’infortunio di Danieli che viene sostituito da Teti.

I gialloverdi ci provano fino all’intervallo ma gli ospiti si difendono con ordine senza correre grossi rischi.

Il copione non cambia neanche nella ripresa e dopo soli trenta secondi, la squadra di Damiani è pericolosissima: Rodolfi, tra i migliori dei gialloverdi con Follo e Campanella, imbecca molto bene con un bel lancio in profondità Follo che tenta il tocco morbido da corta distanza, ma Facchini non sifa sorprendere e salva la sua porta con un bell’intervento alla sua sinistra.

Il Casal Barriera preme mentre i tiburtini sono molto chiusi in difesa.

Al 4’, anche Rubino è costretto ad abbandonare il campo per infortunio ed al suo posto entra Blandino.

Due minuti dopo, Esposito per poco non pesca il jolly con una conclusione da limite dell’area che termina fuori di un soffio alla sinistra del portiere della Tivoli.

Al 7’, primo avvicendamento per i gialloverdi con l’ingresso in campo di Ascione al posto di Cassetti nell’intento di trovare più vivacità in attacco.

Gli ospiti provano a chiudere la partita cercando di sfruttare le ripartenze e cinque minuti dopo, vanno vicino al raddoppio con un tiro-cross molto insidioso girare da Giocondi dalla sinistra che finisce fuori di poco alla sinistra del portiere locale.

Damiani vede un po’ di stanchezza nelle fila della sua squadra ed al 17’, effettua la sua seconda sostituzione con Turchetti al posto di Pistillo con l’obiettivo di trovare più freschezza sia a centrocampo che sulle corsie esterne.

I romani perdono lucidità con il passare dei minuti mentre gli ospiti cercano di chiudere la pratica.

Quattro minuti dopo anche Valentini si deve arrendere a causa di un infortunio ed la suo posto entra Fusaroli.

Al 22’, gli amarantoblu raddoppiano: Laurenti serve molto bene sulla trequarti De Costanzo, il man of the match, che fa da sponda di tacco per Teti che realizza con un rasoterra molto preciso che termina in rete all’angolino alla sinistra di Chicca.

E’ il goal del 2-0 che chiude la partita.

Sotto di due reti, il Casal Barriera, un po’ stanco, alza bandiera bianca.

Al 31’, terza sostituzione per i gialloverdi con l’ingresso sul terreno di gioco di Pratillo al posto di Esposito con l’obiettivo di trovare più vivacità in mezzo al campo.

Nel finale, al 36’, il team di Lucidi va vicinissimo al terzo goal: sul lancio dalle retrovie di Blandino, Teti, dopo aver approfittato di un’indecisione tra Matarazzo e Chicca, conclude a rete da posizione defilata dal versante destro ma colpisce il palo alla sinistra del portiere del Casal Barriera.

Poco dopo, Pratillo deve uscire anche lui per infortunio ed al suo posto entra Fiorini.

Al 40’, il Casal Barriera non ha fortuna: ?su angolo dalla sinistra di Ascione, il tap-in al volo di De Santis, a portiere battuto, viene salvato sulla linea da D’Urbano che sventa la minaccia.

Sul capovolgimento di fronte, la Tivoli si fa vedere con una conclusione dalla distanza di Giovanazzi che trova pronto Chicca che respinge la sua conclusione con il pallone che poi finisce in calcio d’angolo.

La gara, piena di emozioni, scivola via verso l’epilogo e dopo sei minuti recupero, al triplice fischio dell’arbitro Bonomo di Collegno, buona la sua direzione, grande festa per gli amarantoblu che volano in vetta alla classifica con tre punti di vantaggio su Sora e W3 Roma Team.

Il Casal Barriera, nonostante il ko, è uscito dal campo a testa alta  ed al di là dei risultati non soddisfacenti, sta comunque provando la squadra per il prossimo campionato.

A due giornate dalla fine della prima fase, la società del Patron Caucci, imbattuta dalla ripresa del campionato nonché reduce da un vero e proprio tour de force fatto di quattro partite in soli dodici giorni (cosa che probabilmente ha anche influito sui tre infortuni muscolari patiti in partita), vede vicino l’accesso ai play-off.

Prima però ci sarà da affrontare al Galli, domenica 30 maggio, l’Atletico Vescovio prima di chiudere la stagione regolare, in trasferta, al Francesca Gianni, contro l’Atletico Lodigiani, nel turno infrasettimanale previsto per mercoledì 2 giugno.

Questo raggruppamento però è in attesa di sapere il futuro dell’Anagni, che teoricamente dovrebbe recuperare ben sei partite a causa delle note problematiche causate dal covid.