Team Nuova Florida da urlo: I biancorossi passano anche al Quinto Ricci, il sogno degli ardeatini continua…

Andrea Dirix 27 Gennaio 2022 Commenti disabilitati su Team Nuova Florida da urlo: I biancorossi passano anche al Quinto Ricci, il sogno degli ardeatini continua…
Team Nuova Florida da urlo: I biancorossi passano anche al Quinto Ricci, il sogno degli ardeatini continua…

APRILIA-TEAM NUOVA FLORIDA 1-2

 

Aprilia (3-4-1-2): Zappalà; Rosania, Succi, Corelli; Falasca, Bernardini, Ceka (62’Cruz), Santarelli (55’Vasco); Pezone (46’Bianchi); Milani (70’Pollace), Ndjambe. A disp.:Salvati, Mbaye, Delli Colli, Proia, Talamonti. All.:Galluzzo.

Team Nuova Florida (4-2-3-1): Giordani; Oliana, Tamburlani, Vannucci, Contini; Miola (62’Scognamiglio), Malano; Moretti, Capparella, Gambioli (26’Trubiani); Persichini (70’Cesaretti). A disp.:Bibbo, Menchinelli, Sidibe, Morelli, Balde, De Luca. All.:Bussone.

Arbitro: Ramondino di Palermo.

Ass.arb.li: Gentile di Isernia e Siracusano di Sulmona.

Reti: 5’Contini (TNF), 57’Trupiani (TNF), 66’Falasca (A).

Note: Ammoniti Succi (A) e Trupiani (TNF).

Calci d’angolo:5-4 per l’Aprilia.

Recupero: 2’pt e 4’st.

Giornata di sole piuttosto fredda.

 

 

A cura di Giorgio Attolico – Si ringrazia per la foto Francesco Cenci

 

 

Il Team Nuova Florida suona la terza, sempre in trasferta.

Gli ardeatini hanno superato per 2-1, al Quinto Ricci, nel derby laziale l’Aprilia dopo una gara molto combattuta valevole per il recupero della quindicesima giornata.

La squadra di Bussone ha meritato il successo ma alla fine anche il pareggio sarebbe stato giusto dato che i biancoazzurri, nel finale, hanno sfiorato il 2-2.

Ad inizio gara, le due squadre si annullano facendo molta attenzione alla fase difensiva.

Al 26’, gli ospiti sono già costretti ad effettuare un cambio a causa dell’infortunio muscolare di Gambioli che viene sostituito da Trubiani.

Nel finale di tempo, la gara si accende ed alla prima opportunità, al 35’, gli ardeatini passano in vantaggio: sul calcio di punizione dalla trequarti di Capparella, Tamburlani fa da sponda al volo per Contini che insacca sempre di prima intenzione, a centro area, con il pallone che finisce in rete alla sinistra di Zappalà.

Questo goal, studiato da un bellissimo schema, sorprende l’Aprilia che però non si abbatte e due minuti dopo, per poco non trovano immediatamente il pari: sul cross dal versante sinistro di Corelli, Milani, tutto solo, non trova il tap-in  al volo a centro area e gli ospiti si salvano.

In chiusura di tempo, Capitan Tamburlani ci prova con un gran tiro dalla distanza che non viene trattenuto dal portiere dell’Aprilia con il conseguente salvataggio di Falasca, tra i migliori dei pontini con Capitan Succi e Corelli, che si rifugia in angolo.

Ad inizio ripresa, primo cambio per le rondinelle con l’ingresso in campo di Bianchi al posto di Pezone cercando più freschezza a centrocampo.

Il team di Bussone parte bene e dopo appena due minuti va vicinissimo al raddoppio con un tiro di Capparella di controbalzo, dal limite dell’area, che finisce fuori di un soffio alla destra del portiere dell’Aprilia.

Gli ospiti ci credono ed al 4’, sprecano una grande occasione per portarsi sul 2-0: sul cross dalla destra di Moretti, Corelli sbaglia l’intervento con il conseguente tiro, da corta distanza, di Capparella che centra la traversa.

Dopo lo scampato pericolo, la conclusione insidiosa dalla distanza di Corelli, al 6’, non sorprende il portiere locale che respinge il pallone alla sua sinistra.

Quattro minuti dopo, Galluzzo manda in campo Vasco al posto di Santarelli con lo scopo di trovare più vivacità in mezzo al campo.

L’Aprilia preme ma gli ardeatini sono micidiali nelle ripartenze ed al 12’, trovano il raddoppio: Moretti, il man of the match, lancia molto bene dal versante destro Trupiani che infila, sul secondo palo, con un tiro d’esterno che finisce in rete all’angolino alla sinistra dell’incolpevole Zappalà.

Sotto di due reti, i padroni di casa non si arrendono ed al 17’, il tecnico dei pontini effettua la sua seconda sostituzione con Cruz al posto di Ceka nell’intento di trovare più incisività in attacco ma contemporaneamente Scognamiglio rileva Miola, un po’ stanco, nelle fila del Team Nuova Florida con l’obiettivo di cercare più freschezza sulle corsie esterne.

Due minuti dopo, Scognamiglio lancia molto bene Moretti, tra i migliori in campo con Tamburlani, Capparella, Contini, Trubiani e Giordani, che conclude a rete da buona posizione ma non inquadra la porta con il pallone che termina alto di poco.

Poco dopo, al 21’, il team di Galluzzo riapre il match: sugli sviluppi di una conclusione ribattuta di Cruz, il pallone, dopo un batti e ribatti, termina sui piedi di Falasca che infila da corta distanza sull’uscita di Giordani.

Sul 2-1, la gara sale di tono.

Al 25’, quarto cambio per le rondinelle con Pollace al posto di Milani con lo scopo di trovare più freschezza sulle fasce laterali ma risponde Bussone con Cesaretti per Persichini cercando più incisività in fase offensiva.

L’Aprilia aumenta il suo forcing mentre il team di Bussone accusa un po’ di stanchezza.

Due minuti dopo, i biancoazzurri vanno vicino al pari: Ndjambe vede bene dalla destra Cruz che non aggancia il pallone, da ottima posizione.

Il finale è thrilling e dopo la grande paura, al 33’, gli ardeatini vanno vicinissimo al tris: Moretti verticalizza sulla destra per Tamburlani che si presenta solo davanti a Zappalà che però esce bene e sventa la minaccia.

I biancoazzurri insistono e sette minuti dopo, sono pericolosissimi: Ndjambe imbecca bene Bernardini che si presenta solo davanti a Giordani e conclude a rete ma il portiere ospite salva il risultato con un bell’intervento di piede.

Al 44’, i padroni di casa ci provano con un tiro dai venticinque metri di Ndjambe che però termina alto di poco e prima dell’epilogo, nel terzo dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Ramondino di Palermo, buona la sua direzione, i biancoazzurri hanno un’ultima opportunità per acciuffare il pareggio: sul cross dal versante destro di Bernardini, Cruz svetta di testa ma trova pronto Giordani che blocca agevolmente il pallone alla sua sinistra.

Alla fine, continua il momento magico del Team Nuova Florida che ha conquistato la settima vittoria? in otto giornate con dei numeri da primato, centrando la terza vittoria di fila esterna in tre partite da quando ha ripreso a giocare.

Ora, la squadra di Bussone, per uno scherzo del calendario, dovrà giocare nuovamente fuori casa per la quarta volta consecutiva dato che domenica 30 gennaio sarà impegnata al Parisio , contro l’Insieme Formia, in un altro derby regionale tenendo presente che dovrà recuperare due o tre partite in attesa dell’esito del ricorso della gara contro l’Ostia Mare.

Con questo successo i biancorossi si consolidano in zona play-off, continuando a vivere un sogno inatteso ad inizio stagione.

Per l’Aprilia, che è tornata in campo dopo un mese e mezzo uscendo comunque a testa alta dopo i novanta minuti, è il terzo ko consecutivo e quindi sarà necessario invertire la rotta a cominciare da domenica prossima quando ospiterà, sempre in casa, il Gladiator.

Sarà dunque vietato sbagliare, tenendo presente che la squadra di Galluzzo, a secco di vittorie dal 4 dicembre quando s’impose al Salveti contro il Cassino, non fa bottino pieno al Ricci da quasi tre mesi, da quando cioè superò il Lanusei nel lontano 30 ottobre.

Sia Aprilia che Team Nuova Florida hanno adesso davanti a loro un tour de force dovuto allo stop forzato per il covid che le ha costrette ad una lunga pausa.

E’ inutile negare il fatto che il mese di febbraio sarà molto intenso per entrambe le compagini che saranno costrette, quasi sempre, a giocare ogni tre giorni e quindi, sarà necessario dosare le forze ed effettuare un             turn-over ragionato per cercare di ottenere il massimo dei punti per rimanere nelle zone alte della classifica.