Team Nuova Florida-Casarano, la cronaca del match e le parole dei due allenatori

Andrea Dirix 4 aprile 2019 Commenti disabilitati su Team Nuova Florida-Casarano, la cronaca del match e le parole dei due allenatori
Team Nuova Florida-Casarano, la cronaca del match e le parole dei due allenatori

A cura di Giorgio Attolico – foto di Valerio Caprino

TEAM NUOVA FLORIDA-CASARANO 0-1

 

 

Team Nuova Florida: Giordani A., Lauri (89’Lanzi), De Marchis, Tamburlani, Porfiri, Citro, Piro, Pallocca (89’Moretti), Rossi, Troccoli (55’Massella), Di Bari (69’Tisei). A disp.:D’Artibale, Draghici, Giordani M., Morra. All.:Bussone.

Casarano: Iuliano, Vergori (40’Diaoula), Morleo, Cappilli (73’Palma), Dall’Oglio, Bonasia, Cianci, Vicedomini, Di Rito, Agodirin, Caputo (73’Esposito). A disp.:Grasso, Lobjanidze, Cantatore, Touray, Carrano, Mincica. All.:De Candia.

Arbitro: Santarossa di Pordenone.

Ass.arb.li: Camoni e Mangoni di Pistoia.

Quarto uomo: Moretti di Valdarno.

Rete: 33’Di Rito.

Note:  Ammoniti:De Marchis (TNF), Porfiri (TNF), Citro (TNF), Pallocca (TNF), Iuliano (C), Cappilli (C), Bonasia (C) e Vicedomini (C). Calci d’angolo:6-6.

Recupero: 2’pt e 4’st. All’81’, Iuliano (C) ha respinto un calcio di rigore a Rossi.

Pioggia a tratti, cielo coperto. Buona cornice di pubblico con circa cento tifosi ospiti.

 

 

Il Casarano supera di misura al “Mazzucchi” il Team Nuova Florida che avrebbe meritato il pareggio in virtù di un ottimo secondo tempo in cui il grande protagonista è stato Iuliano che ha anche parato un calcio di rigore battuto da Rossi nel finale.

Ad inizio gara, partono meglio i pugliesi che vanno vicino al goal al 6’: Agodirin serve Cappilli che conclude a rete dal limite dell’area ma Tamburlani devìa il pallone creando più di un brivido alla porta degli ardeatini che però sventano la minaccia.

Nella prima frazione di gioco, le due squadre lottano molto a centrocampo.

I padroni di casa sono più intraprendenti con il passare dei minuti ed al 26’, si fanno vedere con una  conclusione dal limite dell’area di Citro che termina fuori di poco alla sinistra del portiere.

Sette minuti dopo, i rossoblù passano in vantaggio: sul rinvio di Iuliano, Agodirin prolunga di testa per Di Rito che si presenta solo davanti a Giordani A. e lo trafigge con un gran tiro dal limite dell’area che finisce in rete sotto la traversa con tante responsabilità della difesa della squadra di Bussone.

I padroni di casa non ci stanno e tre minuti dopo, vanno vicino al pari: sul cross dalla sinistra di Porfiri, Di Bari colpisce di testa su Iuliano proteso in uscita con il pallone che viene allontanato da Cianci e con qualche protesta dei locali su un possibile contatto tra i due ma per il direttore di gara, non è calcio di rigore.

Nel finale di tempo, al 40’, De Candia è già costretto ad effettuare il primo cambio a causa dell’infortunio di Vergori che viene sostituito da Diaoula.

Nella ripresa, il Team Nuova Florida preme fin dall’inizio mentre i rossoblù cercano di sfruttare gli spazi in contropiede.

Al 7’, il team  di Bussone va vicino al pari: su angolo dal versante destro di Piro, Porfiri, tra i migliori degli ardeatini con Citro, Piro e Lauri, svetta di testa ma non inquadra la porta con il pallone che finisce in fallo laterale.

Tre minuti dopo, i rossoblù vanno vanno vicino al raddoppio: Cianci, trai migliori in campo con Di Rito, Morleo ed Agodirin, conclude dalla destra da corta distanza ma Giordani A. respinge il tiro e poi Porfiri allontana il pallone.

Al 10’, gli ospiti sciupano una clamorosa opportunità per trovare il raddoppio: Cianci serve Agodirin che conclude al volo da due passi ma Giordani A. si supera riuscendo anche respingere il tap-in  di Caputo.

Dopo lo scampato pericolo, Bussone effettua il primo cambio con l’ingresso sul terreno di gioco di Massella per Troccoli nell’intento di trovare più vivacità in attacco.

Gli ardeatini ci credono e sette minuti dopo, sono pericolosissimi: su angolo dalla destra di Piro, Dall’Oglio sbaglia il rinvio con il pallone che termina sui piedi di Lauri che non inquadra la porta che finisce fuori alla sinistra di Iuliano.

Al 23’, i padroni di casa vanno molto vicino all’1-1: sul cross di Rossi, Massella svetta di testa in tuffo in corsa sull’uscita del portiere ma il pallone finisce fuori alla sua destra.

Poco dopo, c’è la seconda sostituzione per i biancorossi con l’ingresso di Tisei per Di Bari cercando più freschezza in fase offensiva.

Il forcing  del Team Nuova Florida è asfissiante mentre gli ospiti accusano un po’ di stanchezza arretrando un po’ il baricentro.

Al 28’, doppio cambio per De Candia che manda in campo Palma ed Esposito con l’obiettivo di trovare più freschezza a centrocampo e di difendere il risultato.

Gli ardeatini tentano in tutti i modi di acciuffare il pareggioed al 35’, il direttore di gara Santarossa di Pordenone, concede un calcio di rigore ineccepibile al Team Nuova Florida: Piro s’invola sulla destra ed il suo cross viene intercettato con la mano da Capitan Vicedomini.

Si presenta sul dischetto Rossi che conclude di potenza ma Iuliano si supera con un grande intervento e sventa la minaccia. Nonostante la grande occasione persa, i biancorossi ci credono fino alla fine ed allo scadere vanno vicinissimo all’1-1: Lauri lancia in verticale sul versante destro Massella che conclude a rete ma Iuliano respinge il tiro e poi si ripete sulla conclusione di Tisei dal limite dell’area con un grande intervento di piede.

Dopo quattro minuti di recupero, altriplice fischio di Santarossa, buona la sua direzione, grande gioia per il Casarano che festeggia con i suoi tifosi dopo aver conquistato una vittoria preziosa in vista della gara di ritorno in programma il 10 aprile al “Capozza” mentre c’è molta amarezza per il Team Nuova Florida che avrebbe meritato il pareggio in virtù delle tante occasioni create nella ripresa.

E’ un momento magico per i rossoblù che cercano ora di raggiungere la finale di Firenze dopo aver già vinto i campionato ritornando in serie D dopo sette anni mentre la squadra di Bussone, prima della gara di ritorno, si rituffa sul campionato cercando di ottenere, a fine stagione, lo stesso obiettivo del Casarano.

 

 

IL DOPO-PARTITA DEL “MAZZUCCHI” CON I DUE ALLENATORI

 

 

Andrea Bussone (all.Team Nuova Florida): “Abbiamo disputato un grande partita dove avremmo meritato il pareggio.

Il primo tempo è stato equilibrato nonostante la nostra ingenuità sul goal subìto mentre nella ripresa, dopo aver sofferto un po’ per circa un quarto d’ora, abbiamo creato diverse occasioni tra cui il calcio di rigore fallito da Rossi per raggiungere il pareggio.

Devo dire che Iuliano è stato superlativo ma ora dobbiamo subito pensare al campionato che rimane il nostro primo obiettivo per arrivare in serie D, a cominciare dalla trasferta di Ronciglione che sarà molto difficile prima di pensare alla partita di ritorno di mercoledì prossimo al “Capozza” in cui non dobbiamo avere nessun timore di giocare davanti al grande pubblico.

Abbiamo una squadra molto più giovane di loro che sono più esperti ma ce l’andremo a giocare senza paura cercando di fare l’impresa.

I giovani devono avere grandi stimoli di giocare davanti al pubblico delle grandi occasioni contro una grande squadra come il Casarano.

E’ vero che stiamo disputando un piccolo tour de force giocando tre partite su quattro fuori casa ma non dobbiamo abbassare la guardia considerando il fatto che la condizione fisica è buona…”.

Pasquale De Candia (all.Casarano): “Il mio unico rammarico è quello di non aver chiuso la partita nel primo quarto d’ora del secondo tempo prima del forcing  finale del Team Nuova Florida che è micidiale nelle ripartenze.

In quelle occasioni, dovevamo stare un po’ più attenti gestendo meglio il possesso-palla.  .

Ora non abbiamo tempo per festeggiare la promozione in serie D dato che dobbiamo immediatamente pensare alla gara di ritorno di mercoledì prossimo al “Capozza”.

Dovremo però stare molto attenti ai nostri avversari che sono un’ottima squadra e che oggi hanno disputato una grande partita credendoci fino alla fine.

Vogliamo andare in finale e subito dopo il 10 aprile penseremo ai festeggiamenti.

Abbiamo l’obiettivo di realizzare l’accoppiata campionato-Coppa Italia…”.