SFF Atletico-Albalonga, la cronaca del match e le parole dei due allenatori

Andrea Dirix 17 gennaio 2019 Commenti disabilitati su SFF Atletico-Albalonga, la cronaca del match e le parole dei due allenatori
SFF Atletico-Albalonga, la cronaca del match e le parole dei due allenatori

(Nella foto Leonardo Nanni: la sua settima rete in campionato non è bastata allo SFF Atletico per domare l’Albalonga)

SFF ATLETICO-ALBALONGA  1-1

 

 

 

Sff Atletico (3-4-3):   Galantini; Di Emma (77’Cotani), Campanella, Gagliardini; Donnarumma (55’D’Andrea), Sevieri, Ortenzi (62’Papaserio), Cibei (45’Colacicchi); Nanni, Tornatore (55’Pompei), Tortolano. A disp.:Macci, Rizzi, Formilli. All.:Scudieri.

Albalonga (3-5-2):     Jorio; Panini, Sordi (46’Di Cairano), Paolacci; Pace, Barone, Magliocchetti, Succi, Corsetti; Pippi, Pellecchia (54’Fatati). A disp.:Del Moro, Pucino, Lommi, Capogna, Casanova, Proietti, Follo. All.:D’Adderio.

Arbitro:         Nicolini di Brescia.

Reti:  17’Nanni (SFF), 47’Paolacci (A).

Note:  Ammoniti: Di Emma (SFF), Donnarumma (SFF), Colacicchi (SF) e Sordi (A). Calci d’angolo:3-3. Recupero:1’pt e 4’st. Giornata di sole, temperatura gradevole.

 

 

A cura di Giorgio Attolico

 

 

 

Pari al “Paglialunga” tra Sff Atletico ed Albalonga che hanno terminato il “match” sull’1-1 dopo una gara molto combattuta ed equilibrata.

Nella prima frazione di gioco, partono meglio i padroni di casa che vanno vicino al goal al 5’con un tiro-cross di Nanni dal versante sinistro che finisce alto di poco.

E’ un buon momento per i locali che si rendono pericolosi tre minuti dopo con un calcio di punizione di Tortolano dal limite dell’area ma la sua conclusione, molto precisa ma non molto forte, trova pronto Jorio che blocca il pallone alla sua destra.

Il “team” di Scudieri insiste e passa in vantaggio al 17’ e questa volta, il calcio piazzato battuto da Nanni, dopo la deviazione della barriera, termina in rete alla destra di Jorio che tocca senza riuscire però a trattenere il pallone.

Sull’1-0, l’Sff Atletico è “galvanizzato” mentre i castellani accusano un po’ il colpo. Nove minuti dopo, Jorio esce su Donnarumma commettendo fallo di mano fuori area e per il direttore di gara Nicolini di Brescia, è calcio di punizione dal versante sinistro dell’area di rigore ospite senza però nessun provvedimento disciplinare nei confronti del portiere dell’Albalonga.

La gara scivola via verso l’intervallo con entrambe le squadre che lottano caparbiamente su ogni pallone.

Nel finale di tempo, al 45’, primo cambio per Scudieri che manda in campo Colacicchi al posto di Cibei, un po’ stanco ma in pieno recupero, a pochi istanti dal duplice fischio di Nicolini, l’Albalonga, dopo aver subìto per lunghi tratti l’iniziativa dei padroni di casa, va vicinissimo al pari: sul calcio di punizione dal versante destro battuto da Barone, tra i migliori degli ospiti con Corsetti, Paolacci e Panini, Corsetti svetta di testa e “centra” il palo esterno alla sinistra di Galantini ed i locali si salvano.

Ad inizio ripresa, D’Adderio spedisce sul terreno di gioco Di Cairano per Sordi cercando più vivacità a centrocampo.

“Pronti-via” e dopo appena un minuto, l’Albalonga pareggia: sul calcio di punizione battuto da Barone dalla trequarti, Corsetti fa da sponda sul secondo palo al volo per il “tap-in” di Paolacci che insacca di testa con il pallone che termina in rete all’angolino alla destra dell’incolpevole Galantini.

I locali non ci stanno e poco dopo, vanno vicino al 2-1: Tortolano, tra i migliori dei locali con Donnarumma e Nanni, serve dal versante sinistro Tornatore che si defila un po’ e manda sull’esterno della rete da corta distanza alla destra di Jorio creando più di un brivido alla porta dei castellani.

Al 9’ Scudieri prova a cambiare volto alla partita con gli ingressi sul terreno di gioco D’Andrea e Pompei al posto di Donnarumma e Tornatore cercando più freschezza sia a centrocampo che in attacco ma risponde immediatamente D’Adderio che manda in campo Fatati per Pellecchia nell’intento di rinforzare il centrocampo.

L’Albalonga cresce rispetto alla primo tempo ma i padroni di casalottano su ogni pallone.

Non ci sono grandi emozioni fino al 29’ quando la squadra di Scudieri per poco non passa in vantaggio: D’Andrea serve Tortolano che conclude a rete ma Panini si oppone con un grande intervento in scivolata salvando la sua porta.

Nel finale, entrambe le squadre provano a vincere la partita ma gli ospiti appaiono superiori sul piano fisico rispetto al “team” di Scudieri che comincia ad accusare un po’ di stanchezza.

Al 34’, i biancoazzurri vanno vicinissimo al 2-1: Fatati serve molto bene con un colpo di tacco Pace che effettua un assist a centro area dalla sinistra per Di Cairano che conclude a botta sicura da ottima posizione ma Gagliardini salva la sua porta con un prodigioso intervento in scivolata.

I castellani premono e sette minuti dopo, sono molto sfortunati in virtù del secondo “legno” della giornata colpito da Barone con un calcio di punizione dalla distanza che si “stampa” sul palo alla destra di Galanatini e prima dell’epilogo, c’è un’ultima opportunità per i padronidi casa: Capitan Sevieri serve Nanni che infila con un diagonale dalla sinistra che finisce fuori di poco alla sinistra di Jorio.

Dopo quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro Nicolini di Brescia, in giornata negativa in virtù del fatto che ha sorvolato su diversi cartellini gialli da entrambe le parti, il pari lascia un po’ di amarezza sia all’Sff Atletico che all’Albalonga hanno cercato, giocando bene un tempo per parte, di fare “bottino pieno” ed alla fine, è il terzo pari di fila dopo due vittorie nonché il quinto risultato utile consecutivo per la squadra di Scudieri che però non ha ancora vinto nel 2019 mentre per i castellani, dopo l’amaro ko interno contro l’Avellino di domenica scorsa, è un punto che le consente di rimanere “ancorata” alla zona “play-off”.

 

 

IL DOPO-PARTITA DEL “PAGLIALUNGA”

 

 

Raffaele Scudieri (all.Sff Atletico): “Abbiamo disputato un ottimo primo tempo mentre nella ripresa, specialmente nel finale, siamo calati sul piano fisico.

Devo dire che non è facile giocare ogni tre giorni ed oggi ho anche fattoun po’ di “turn-over” soprattutto a centrocampo.

Alla fine, il risultato è giusto e se nel primo tempo, potevamo raddoppiare, per poco l’Albalonga non trova il guizzo vincente nel fase finale del “match” ma il mio grande rammarico, più che non aver trovato il raddoppio nel primo tempo, è quello di aver subìto il pari in apertura di ripresa per un errore imperdonabile, in fase difensiva, di Ortenzi che non è la prima volta che compie questo tipo di errore.

I turni infrasettimanale sono difficili per tutti ed alla fine non è sempre facile recuperare dopo appena settantadue ore dall’ultimo “match”.

Ora dobbiamo subito pensare al “derby” contro l’Anzio che si preannuncia difficile”.

Fulvio D’Adderio (all.Albalonga): “Nel primo tempo siamo stati un po’ deludenti ma devo dire che l’Sff Atletico, che ha un ottimo rendimento casalingo dall’inizio della stagione, ha giocato molto bene.

Nella ripresa poi siamo venuti fuori alla distanza ed avremmo anche meritato il successo.

Non c’è dubbio sul fatto che non è facile giocare tre partite alla settimana ma ci alleniamo in modo da poter recuperare dosando bene le nostre forze sul piano fisico.

E’ vero che ora ci aspetta un “mini-tour de force” tra campionato e Coppa Italia ma ora dobbiamo subito pensare alla “supersfida” di domenica al “Pio XII” contro il Lanusei.

Mi conforta il fatto che stiamo piano piano recuperando tutti i nostri elementi per poter competere su entrambi i fronti ribadendo il fatto che non ho obiettivi”.