Serie D, la Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato date e modalità dei play-off: Ecco quando e come si giocheranno

Andrea Dirix 8 Giugno 2021 Commenti disabilitati su Serie D, la Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato date e modalità dei play-off: Ecco quando e come si giocheranno
Serie D, la Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato date e modalità dei play-off: Ecco quando e come si giocheranno

Con il comunicato n° 180 la Lega Nazionale Dilettanti ha reso note le modalità di esecuzione dei play-off del Campionato di Serie D.

Di seguito riportiamo le date in cui andranno in scena nei tre raggruppamenti relativi alle formazioni laziali, anche se il Dipartimento Interregionale si è riservato il diritto di modificarle in caso di sopraggiunte difficoltà di carattere organizzativo.

 

GIRONE E

 

SEMIFINALI: Domenica 20 Giugno

FINALE: Mercoledì 23 Giugno

 

GIRONE F

 

SEMIFINALI: Mercoledì 23 Giugno

FINALE: Domenica 27 Giugno

 

GIRONE G

 

SEMIFINALI: Mercoledì 16 Giugno

FINALE: Domenica 20 Giugno

 

Per quanto concerne le disposizioni organizzative dei play-off, il Dipartimento Interregionale ne ha poi illustrato le modalità di esecuzione secondo i criteri che riportiamo.

 

         a) la Società ospitante incaricata dell’organizzazione dell’evento provvederà a:

  • fornire il proprio borderò alla società ospitata; dovrà altresì essere compreso l’elenco delle matrici dei biglietti posti in vendita sia per i tifosi locali che per gli ospiti;
  • nel caso di richiesta di accrediti da parte di altre Società, compilare un apposito elenco rappresentando che per ciascuna richiesta potrà essere rilasciato n. 1 ingresso omaggio;
  • provvedere alla vendita dei biglietti ed al controllo degli ingressi;
  • inoltrare richiesta al fine di garantire la presenza di 1 autoambulanza;
  • inoltrare richiesta alla competente autorità perché renda disponibile la Forza Pubblica.
  • b) ciascuna Società può far entrare negli spogliatoi un massimo di 40 tesserati, compresi coloro che figurano nella distinta di gara;
  • c) alle due Società verranno concessi in misura eguale 20 biglietti di ingresso gratuito;
  • d) le Società provvederanno, ciascuna per proprio conto, alla stampa ed affissione dei manifesti murali, nelle rispettive sedi di appartenenza;
  • e) le Società dovranno avere a disposizione una seconda muta di maglie e al riguardo si precisa che in caso di corrispondenza tra i colori sociali ovvero tra i colori delle maglie, la società ospitante dovrà indossare un muta diversa;
  • f) possono accedere all’interno dello stesso impianto, coloro che sono in possesso della tessera C.O.N.I., F.I.G.C. e USSI previo ritiro dell’accredito;
  • g) nei limiti delle disposizioni protocollo Covid-19, saranno concessi accrediti a giornalisti o a pubblicisti in possesso di regolare tessera di iscrizione all’Albo che abbiano inoltrato alla società ospitante formale richiesta scritta di accredito su carta intestata firmata dal Legale Rappresentante della testata o dell’emittente radio televisiva presso la quale prestano la propria opera, secondo le norme vigenti.
  • h) Non sarà possibile richiedere altro tipo di accredito fatta eccezione per soggetti diversamente abili.
  • i) copia delle comunicazioni di cui al punto a) debbono essere consegnate dalla società ospitante al dirigente accompagnatore della Società ospitata ovvero a suo delegato, durante l’intervallo della gara.
  • j) la Società ospitata è autorizzata a prendere visione della documentazione ufficiale relativa alla biglietteria (biglietti venduti – Borderò – SIAE), dell’elenco delle spese presentate che devono essere esclusivamente e formalmente documentate, (a tal proposito, si precisa che per quanto attiene il rimborso riconosciuto al personale impiegato per la manifestazione di cui trattasi, si deve fare riferimento alla diaria federale pari a € 31,00) nonché dell’incasso lordo realizzato.

 

Presenza di pubblico alle gare

 

Si comunica a tutte le società che il D.L. del 22 aprile 2021 n. 52 all’art. 5, consente la presenza di pubblico alle gare del Campionato di Serie D e più precisamente prevede che:

”a decorrere dal 1° giugno 2021, in zona gialla, la disposizione di cui al comma 1 si applica anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali.

La capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 1.000 per impianti all’aperto e 500 per impianti al chiuso. Le attività devono svolgersi nel rispetto delle linee guida adottate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento per lo sport, sentita la Federazione medico sportiva italiana (FMSI), sulla base di criteri definiti dal Comitato tecnico-scientifico.

Quando non è possibile assicurare il rispetto delle condizioni di cui al presente articolo, gli eventi e le competizioni sportive, di cui al presente comma, si svolgono senza la presenza di pubblico.

Si precisa, pertanto che dovranno essere garantiti i seguenti requisiti minimi;

– prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere;

– registrazione delle presenze con autocertificazione;

– rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro (testa a testa) sia frontalmente che lateralmente;

– obbligo misurazione temperatura all’accesso e divieto di accesso per i soggetti con temperatura superiore a 37,5° o sintomi dichiarati riconducibili al covid 19;

– utilizzo obbligatorio della mascherina per tutto il tempo di permanenza nella struttura;

– disponibilità di distributori gel igienizzanti.

In ogni caso le Società sono tenute al rispetto delle linee guida F.I.G.C. per lo svolgimento delle competizioni in presenza di spettatori, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 del 31 maggio 2021.

 

 

Disposizioni protocollo Covid 19 – Persone ammesse all’interno della

struttura

 

 

Si invitano tutte le società in organico a rispettare le disposizioni F.I.G.C. previste nei protocolli con le indicazioni generali finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologica daCOVID-19 del 10 agosto e del 17 settembre 2020 e di attuare tutte le disposizioni ivi contenute.

Si precisa, giusta quanto disposto dal DCPM del 3/11/2020 che, anche con la presenza di pubblico alle gare prevista dal D.L. del 22 aprile 2021 n. 52 all’art. 5, salvo provvedimenti diversi emessi dalle autorità preposte, potranno essere ammessi all’interno della struttura:

– n. 40 persone per ciascuna società ivi compresi coloro inseriti in distinta di gara;

– Arbitro ed Assistenti;

– Osservatore Arbitrale e/o Organo Tecnico;

– Responsabili servizio sanitario e/o 118

– Forze dell’Ordine, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco;

– n. 6 raccattapalle;

– Commissario di Campo se designato;

– Fino ad un massimo di n. 22 giornalisti regolarmente accreditati;

– n. 1 Operatore o Tecnico per emittente accreditata;

– Troupe televisive Emittenti titolari del diritto di esclusiva;

– fino ad un massimo di 15 fotografi compatibilmente con lo spazio consentito dall’impianto.

Tutti i fotografi accreditati per l’evento dovranno posizionarsi rispettando il distanziamento necessario.

I fotografi potranno accedere all’interno del recinto di gioco e dovranno disporsi sui lati corti dietro le porte.

Non verranno effettuate foto di squadra e non sarà permesso loro la sosta e/o il transito sui lati lunghi ivi compreso la zona delle panchine.

I fotografi dovranno mantenere le distanze di sicurezza da qualsiasi altra persona presente a bordocampo ed essere muniti di protezioni personali (mascherine);

– n. 4 steward e/o personale di servizio.