Ruggiero-show, la Compagnia Portuale vola

Andrea Dirix 24 settembre 2018 Commenti disabilitati su Ruggiero-show, la Compagnia Portuale vola

COMPAGNIA PORTUALE – ATLETICO LADISPOLI  5-1

 

 

CPC2005 NUNZIATA FUNARI GALLO(DI GENNARO 7’ST)  BEVILACQUA GIMMELLI(SERPIERI 8’ST)  TRECCARICHI METTA(LOISEAUX 7’ST)  ESPOSITO(DELOGU 34’PT)  TABARINI RUGGIERO(SPANO’ 1’ST) FEULI Disp PANCOTTO CHERCHI CHINA MEMMOLI Allenatore P. Caputo
ATLETICO LADISPOLI PESCITELLI PUPPO(25’ST MITU) GAGLIARDI(1’ST BARBATI) NDINO PROIETTI TRAORE LUCARINI IANNILLIBONAFEDE GIUSTINI DESIMIO(1’ST CONSALVI) Disp FILIPPI AIELLO CIVIERO IACONOMBADINGA RAGO Allenatore G. Neto

Arbitro: Morano di Roma 2

Marcatori: 23?, 31? , 42? e 45? Ruggiero, 39? Tabarini (CPC2005); 31? Garbati rig. (AL)

Note : espulso Traore per fallo da ultimo uomo

Ammonito Proietti

 

 

Era l’otto maggio del 2016 l’ultima volta che la CPC2005 non era in testa da sola nella classifica del girone A del campionato Di Promozione.

L’anno storico dove, con due punti di vantaggio, si era coronato un sogno, l’Eccellenza.

A distanza di più di due anni la CPC2005 torna a veder le stelle in solitaria, lassù con due punti di vantaggio su PMC e Corneto, che hanno impattato sull’uno a uno nel big match della 4a giornata.

La CPC2005 quest’oggi? Si è semplicemente ripresa da un lungo torpore lungo due stagioni, e si è messa a lavorare sodo per presentare ai suoi tifosi una squadra che di fame ne ha, eccome se ne ha.

Quattro vittorie con quindici gol fatti e uno solo subito, ndr su rigore quest’oggi, per iniziare a stupire se stessa in primis e per arrivare a Maggio.

Difficoltà ce ne sono state quest’oggi, davanti una squadra giovane che nulla aveva da chiedere se non una prestazione da ricordare.

La CPC2005 impiega una ventina di minuti per sciogliere il rebus proposto da Neto, poi dilaga con Ruggiero e Tabarini complice una disposizione tattica difensiva da karakiri dello stesso tecnico.

Rimane l’amaro per il gol subito, un rigore evitabilissimo che toglie l’imbattibilità a Nunziata, e che sarebbe uscito  dal terreno di gioco senza aver ricevuto un solo tiro se non ci fosse stato il penalty.

Altra storia domenica, c’è il derby con la Csl Soccer!
Caputo non cambia di una virgola la sua squadra, proponendo lo stesso undici dall’avvio di stagione.

Nunziata tra i pali con Gimmelli e Treccarichi davanti a lui, Feuli e Funari ad agire sulle fasce.

Sulla mezzeria di centrocampo Bevilacqua ed Esposito, a supportare Gallo, Ruggiero e Metta che si dispongono alle spalle di Tabarini.

Il primo sussulto è della Roja, assist di Gallo a Tabarini col tiro che finisce di poco alto. CPC2005 troppo in attesa che non è precisa sul fronte offensivo, anche se quando spinge il Ladispoli dietro trema.

Neto propone una difesa alta con il fuorigioco alla base dello schema. Tiene fino al 17? il gioco, complice un De Iorio che sbandiera due volte in maniera errata,  segnalando l’inesistente fuorigioco.

Si accende Ruggiero al 17?, assist a Tabarini con la sfera che si spegne di poco a lato.

Un minuto dopo Puppo “sdraia” Ruggiero in area, è rigore sacrosanto ma Morano sorvola in maniera inspiegabile.

Il Ladispoli è troppo sulle sue, ora difende a spada tratta ma inizia a soffrire le folate portuali.

Il gol è nell’aria e arriva poco dopo, lancio di Bevilacqua per Metta tra le righe, passaggio a Ruggiero che insacca. CPC2005 in vantaggio.

La CPC2005 è padrona del campo, troppo giovane la squadra ospite per contrastarla. Il fuorigioco perfetto dei primi quindici minuti non è più efficace, e al 28? arriva il raddoppio.

Lancio di Bevilacqua per Tabarini che appoggia a Ruggiero, palla in rete e raddoppio per la Roja.

Si fa male Esposito ad una spalla ed è costretto a ricorrere alle cure del personale medico presente a bordo campo.

Entra Delogu a sostituirlo.

La CPC2005 sembra una macchina da guerra, pazienta e affonda al momento opportuno e al 39 va ancora in gol con Tabarini, penetrato in area sul filo del fuorigioco.

La gara sembra finita, il Ladispoli annaspa troppo. Ruggiero delizia ancora la platea con il suo sinistro sugli sviluppi di un calcio da fermo, C2005 4 Atletico Ladispoli 0.

Che piovesse lo si sperava ma al Tamagnini di pioggia c’è solo il sinistro di Ruggiero, che allo scadere va ancora in rete coronando la sua quaterna personale.

Cinque a zero e tutti nello spogliatoio.

Esce Ruggiero ed entra Spanò in avvio.

In otto minuti Caputo ridisegna la squadra, fuori Gallo, Gimmelli, Metta e dentro, Di Gennaro, Serpieri e Loiseaux.

La partita non decolla nelle emozioni, sul cinque a zero è impensabile spingere ancora.

Il Ladispoli sembra tramortito, la fine della gara è ancora lontana.

Consalvi atterra Loiseaux da ultimo uomo, e al 24? lascia i suoi in dieci.

Questa l’unica nota della gara del tempo trascorso.

La CPC2005 amministra e il Ladispoli tenta qualcosa per segnare almeno il gol della bandiera.

Traore si becca un altro giallo due minuti dopo, fallo da ultimo uomo su Loiseaux e in area; Ladispoli in nove. Loiseaux si incarica del penalty ma la tira malissimo, fuori di un metro.

Si aspetta solo il novantesimo con la CPC2005 che non affonda più..

Feuli dall’altra parte arriva sgraziato su Bonafede e lo atterra in area, è rigore.

Garbati si incarica della trasformazione e spiazza Nunziata.

Cinque a uno ora.

C’è ancora i, tempo per vedere Funari mandare la sfera alta di un soffio sopra la traversa.

Domenica la CSL, la storia è appena iniziata. 

 

(Ufficio Stampa Compagnia Portuale)

 

 

 

sport in oro 2018-2019 banner