Real Monterotondo Scalo, ti ricordi Nardecchia? L’attaccante: “Loro sono tra i favoriti, ma la Boreale Don Orione deve salvarsi…”

Andrea Dirix 31 ottobre 2019 Commenti disabilitati su Real Monterotondo Scalo, ti ricordi Nardecchia? L’attaccante: “Loro sono tra i favoriti, ma la Boreale Don Orione deve salvarsi…”
Real Monterotondo Scalo, ti ricordi Nardecchia? L’attaccante: “Loro sono tra i favoriti, ma la Boreale Don Orione deve salvarsi…”

A cura di Giorgio Attolico

 

 

Valerio Nardecchia si prepara ad affrontare il suo passato.

Il forte attaccante oggi in forza alla Boreale Don Orione, ma per quasi quattro stagioni vero e proprio idolo dell’Ottavio Pierangeli, racconta ai nostri microfoni l’emozione della prima sfida da ex al “suo” Real Monterotondo Scalo.

 

 

Domenica 3 novembre 2019, la partita contro il Real Monterotondo Scalo sarà un vero e proprio amarcord per te…

“Assolutamente sì, dal momento che sono arrivato nella società eretina, in Prima Categoria, nel dicembre 2015 fino a maggio 2019.

Sarà una partita speciale per me dato che ritroverò compagni ed amici con cui ho vissuto momenti molto belli…

E’ vero che siamo reduci da tre sconfitte consecutive di cui due in casa e quindi, abbiamo necessariamente bisogno di punti per riprendere il nostro cammino verso il traguardo-salvezza…”.

nardecchia real monterotondo scalo

E’ un momento difficile per la Boreale Don Orione dato che siete reduci da un pareggio e tre sconfitte di fila…

“Non c’è dubbio che attraversiamo un periodo negativo e siamo un po’ giù di morale.

Devo dire che nella gara persa contro l’Anzio, la prestazione è stata ottima mentre contro il Civitavecchia abbiamo sbagliato, fin dall’inizio, l’approccio alla partita.

Al di là del brutto momento, c’è una bella sintonia tra noi ed l’allenatore de Mattia e siamo pronti a rimetterci in gioco per risalire la china”.

Come detto in precedenza, domenica al Don Orione arriverà la capolista Real Monterotondo Scalo.

“Non sono per niente sorpreso dell’ottimo rendimento del team di Centioni che è reduce da sette risultati utili consecutivi.

Conosco perfettamente la forza dell’organico, tenendo presente che nella scorsa stagione siamo andati molto vicino ai play-off  e siamo stati in corsa per la seconda fase fino all’ultima giornata.

La mia ex squadra, a cui sono molto legato, ha fatto pochi ritocchi  inserendo qualche under in più all’interno della rosa rispetto allo scorso campionato tra cui Baldassi, attaccante proveniente dalla Vis Artena.

Domenica comunque non penserò ai ricordi.

Contro il Real Monterotondo Scalo vogliamo fare una grande partita e proveremo ad ottenere il massimo…”.

centioni real monterotondo scalo

A partire da questo campionato, c’è un’importante novità dato che si gioca con tre under  in età di lega anziché quattro: qual è il tuo pensiero?

“Sono assolutamente d’accordo su questa novità dal momento che mi sono battuto insieme all’Associazione italiana calciatori per abbassare il numero dei giovani in età di Lega visto che quattro mi sembravano francamente troppi.

In questa stagione, comunque, il mister ne ha schierati anche di più.

I giovani, se sono forti, giocano.

Nella scorsa stagione, ad esempio, nelle fila del Real Monterotondo Scalo c’era Collacchi che, da under, ha realizzato ben diciotto reti…”.

real monterotondo scalo tifosi

Chi vincerà il campionato?

“Al di là del mio recente passato, io credo che il Real Monterotondo Scalo abbia tutte le carte in regola per approdare in serie D.

La società è solida in campo e fuori e nel tempo si è formato un grande gruppo all’interno dello spogliatoio.

Inoltre, c’è anche una bella tifoseria che li segue sempre.

Vedo favorita la squadra di Centioni insieme all’Unipomezia, mentre la Tivoli, che mi dà l’impressione di essere meno compatta, mi sembra un gradino sotto le altre due.

Sì, Real Monterotondo Scalo ed Unipomezia sono le mie personali favorite per la vittoria del campionato.”

Maurizio De Mattia Boreale

E voi ci credete alla salvezza?

“Nel modo più assoluto.

Nelle prime cinque partite abbiamo conquistato otto punti, quindi è tempo di tornare al più presto a muovere la classifica per continuare la scalata verso il nostro obiettivo…”.

Infine, cosa ti auguri per questo campionato?

“Nello scorso campionato, ho realizzato soltanto tre reti, ma sono rimasto fuori tre mesi per infortunio.

Fino ad ora, sono già arrivato a quota cinque goal ma in realtà non mi pongo obiettivi se non quello di arrivare alla salvezza il prima possibile con la Boreale Don Orione…”.

 

 

 

 

banner 6.0 orizz