RAGNI:”VIGOR ACQUAPENDENTE, DOBBIAMO AVER PAURA DI TUTTI E DI NESSUNO”

redazione 15 novembre 2013 Commenti disabilitati su RAGNI:”VIGOR ACQUAPENDENTE, DOBBIAMO AVER PAURA DI TUTTI E DI NESSUNO”
RAGNI:”VIGOR ACQUAPENDENTE, DOBBIAMO AVER PAURA DI TUTTI E DI NESSUNO”

Presidente, domenica affronterete fuori casa la prima della classe. 

C’è preoccupazione per la partita contro la Valle del Tevere?

“Andiamo in casa della prima in classifica, quindi è normale che ci sia un po’ di tensione. 

Sicuramente non sarà facile, perché hanno giocatori di qualità, ma anche loro se la dovranno sudare.

Noi abbiamo una buona squadra”.

Temete un giocatore in particolare?

“Danieli è un nostro ex giocatore, quindi lo conosciamo e sappiamo che è una punta molto forte”. 

Anche voi avete qualche asso nella manica?

“Ne abbiamo tanti. 

Saleppico, ragazzo eccezionale, Nuccioni, Avola, De grossi, Del giusto… 

Sto facendo i nomi di quelli che hanno più esperienza e che potrebbero essere decisivi. 

Anche noi abbiamo giocatori di alto livello ed una partita come questa potrebbe essere determinata proprio dagli episodi”.

Che tipo di partita spera di vedere domenica?

“Spero che sia una partita emozionante e che venga fuori un bel gioco da entrambe le parti. 

Mi auguro inoltre di assistere ad un arbitraggio corretto ed all’altezza; non mi piacerebbe vedere alcun favoritismo.

Noi i punti vogliamo conquistarli giocando ogni partita fino alla fine”.

Ci sono degli assenti nella squadra di mister Fatone?

“Onestamente non so se il capitano, Colonnelli, ce la farà a recuperare”.

Ritiene che finora il campionato abbia espresso i corretti valori delle squadre?

“Penso di si.

Domenica io non ho potuto vedere la partita, ma mi hanno riferito che anche il Fiano è una buona squadra ed hanno meritato il pareggio; così come anche il Montespaccato che ha fermato la squadra di Scaricamazza”.

Un pronostico per domenica?

“Ovviamente vincere contro la Valle del Tevere e sorpassarli sarebbe una grande iniezione di fiducia anche per la squadra; ma se mi chiedessero di firmare per un pareggio lo farei (ride). 

Noi abbiamo paura di tutti e di nessuno”.