PUNTO PROMOZIONE 24°: CASTRENSE RIPRESA E FONTANA LIRI KO!

redazione 5 marzo 2013 Commenti disabilitati su PUNTO PROMOZIONE 24°: CASTRENSE RIPRESA E FONTANA LIRI KO!
PUNTO PROMOZIONE 24°: CASTRENSE RIPRESA E FONTANA LIRI KO!

Il Grifone Monteverde in testa al Girone A. Ma sono saltate ben tre panchine. Nuovi mister Gufi alla Castrense e al Cre.Cas. per ora c’è Marco Ferramini. Risultati, classifiche e calendario sono in rete alla voce “risultati e classifiche, dilettanti, Promozione”.

di Massimiliano Arrichiello

PROMOZIONE –  24.giornata

GIRONE A

Il Cerveteri “intoppa” al Vittorio Bachelet e si vede rosicchiare 2 punti dalla Compagnia Portuale Civitavecchia, per un totale ora di 4 lunghezze di vantaggio sulla seconda. Con l’Olimpia è finita 0-0 e per la squadra di Marco Ferretti si tratta del quarto pari in campionato, proprio una settimana dopo la gloria del 2-0 a Santa Marinella, ma questo rafforza anche i giudizi sulle avversarie che dunque non sono poi così male, e per il club allenato da Ghergo penultimo, questo è un punto fondamentale che lo porta a una sola lunghezza dal Maccarese terz’ultimo in caduta libera, sconfitto a Focene 3-0, e dal Borgo Flora capace addirittura di andare a vincere 4-2 sul campo della “ex grande” Palocco grazie alle reti di Rito, Terrazzino, Spogliatoio e Maggiore. La squadra di Rasi si riporta più in alto ottenendo un netto 3-0 interno su un Casalotti fin troppo tranquillo, grazie ai centri di La Rosa, Di Gennaro e Maisto, ma con alle porte la sfida sul campo di un Falasche quarto sempre pericoloso, bloccato però al Lodovichetti 0-0 dalla Pescatori Ostia.   In terza posizione cinque punti più su della squadra di Anzio il Montespaccato ne ha fatti addirittura 7 a 2 sull’Ostiantica conservando a 9 punti di distanza dalla Compagni Portuale speranze matematiche da Play-Off. Di Giovanni apre le marcature al 10′ prima che Rocchi si travesta da “Tommaso” Rocchi, realizzando ben quattro reti che lo portano in classifica marcatori a quota 16, due sole lunghezze dal superbomber avversario Mucili entrato solo a un quarto d’ora dalla fine e rimasto a secco; di Giovannetti e Barresi le altre reti dei ragazzi di Mencaroni attesi ora dalla trasferta a Santa Marinella, che dal canto suo ha perso ancora, senza attenuanti allo Scoponi con il Tolfa 1-0, per merito della rete di Paolini a cinque minuti dalla fine. Risale così il Nettuno ad un solo punto dal Falasche al quinto posto, con il 2-0 al Fiumicino ormai ultimo, grazie ai centri del romeno Borestean e di Casaldi, mentre il Città di Fiumicino si porta a quota 33 punti superando ben 3 squadre come il Focene, dopo aver battuto la squadra di Scudieri 2-1 un Cedial Lido dei Pini adesso ricacciato vicino addirittura alla zona Play-Out

GIRONE B

Si ritrovano appaiate le due battistrada dopo questa ventiquattresima giornata piena di emozioni, a cominciare dall’interruzione per quaranta minuti a causa dell’infortunio del portiere Cima della Castrense soccorso subito, e poi sostituito da Izzi in chiusura di primo tempo, durato giustamente tantissimo nel 2-2 sul campo del Comunale Capena. Auguri naturalmente all’estremo difensore di pronta guarigione, e clamorosa la rimonta dell’undici di Vecchiotti, che aveva subito prima della sospensione le reti di Loiseaux e Pacenza, rimontate a dieci minuti dalla fine da Mechelli al 37′ e da Antonini al 90′. Incredibile il calcio, perchè la Castrense del presidente Vincenzo Camilli, che non riesce più a vincere dal 2-0 alla Boreale, ed in attesa di recuperare la gara con il Riano, in questo lunedì ha deciso l’esonero di mister Enrico Centaro per il ritorno di Nazareno “Neno” Gufi, allenatore di Tarquinia  che portò la squadra di Grotte di Castro a vincere questa categoria nel 1997-1998 e l’anno dopo la Coppa Italia di Eccellenza, anche se Gufi non era più in sella. Debutterà nella gara interna con il La Sabina autore di un importante successo per 2-1 sul Bracciano sesto in graduatoria.  Il Grifone Monteverde si rianima e aggancia il primo posto vincendo 2-0 in casa del Settebagni Salario con un gran finale, in rete al 15′ della ripresa e al 90′ per la doppietta personale del ventiseienne Alessandro Montepaone, giunto a quota 11 reti, ed in vista per mister Sgherri della sfida casalinga al Tor di Quinto ormai a metà classifica ma sempre imprevedibile di Di Marco, allontanato nell’1-1 al “Testa” con il La Storta quart’ultimo. In terza posizione a -2 la “minaccia” Vigor Acquapendente allenata dallo squalificato Quintarelli, sostituito in panchina da Rossini, vittoriosa 2-0 sul difficile campo dell’Anguillara per merito dei goal nel finale di Danieli (quindicesima rete) e Mechilli, ma con alle viste la “finale” con la Nuova Sorianese, appena 4 punti più giù la squadra di Camillucci, impostasi 3-1 sul Cantalupo per le reti di Polidori, Iannotti su rigore e Pirillo, prima della “bandiera” finale firmata Capobianchi.

GIRONE C

Il ciclone Futbolclub non si ferma più, e abbatte anche il Serpentara Bellegra Olevano mantenendo 5 punti di vantaggio sulla seconda. L’undici della coppia di panca Centioni-Sancricca si è imposto in trasferta 1-0 ai ragazzi di mister Manrico Berti, segnando al 35′ grazie ad una influente deviazione del difensore Spoletini su tiro di Scerrati, ricacciando indietro una pericolosa avversaria fino al sesto posto in compagnia dell’Almas ora a -8 dal secondo, il Ciampino e a quattro lunghezze dal Cre. Cas. Il Ciampino mantiene la posizione e la distanza battendo 2-0 la “Nuova” in tutti i sensi Sanpolese, grazie ai centri di Scafati in chiusura di primo tempo e di Bianchi al 67′, ma con alle viste la difficile trasferta allo “Sbardella” contro l’Almas, uscita vincitrice la squadra di Santececca 3-0 da Segni. Alla penultima in classifica Sanpolese, in settimana c’era stato l’avvicendamento in panchina, con il plurititolato romano Claudio Fazzini al posto di Tonino Biondi, ma un compito arduo visto il distacco dal Palombara, per ora in zona Play-Out a 7 punti, visto il successo a sorpresa dei ragazzi di Rum sul Real Tor Bella Monaca 2-1, firmato Eusepi e Londi, ma agevolato nel mezzo dall’espulsione di Grossi al 31′ che ha lasciato la squadra in caduta libera dell’VIII Municipio di Roma in 10, prima della dodicesima rete in campionato all’85’ di Romagnoli ormai inutile.  A Cerreto Laziale è caduto 1-0 il Cretone Castelchiodato ed anche mister Alberto Drago esonerato poche ore dopo il tonfo provocato dal goal di Cecchini al 40′, e dagli errori dei suoi calciatori come Cerroni che dal dischetto fallisce al 66′ il possibile 1-1 dopo essere stato preferito al rigorista designato Alfonso Ferramini. Va detto che il Cerreto ha chiuso la gara in nove per le espulsioni di Scarnati e Cacchioni nella seconda frazione. Sarà per ora l’esperto giocatore Marco Ferramini a guidare gli allenamenti e probabilmente anche la prossima importante gara interna con il Serpentara Bellegra Olevano. In grande salita il Città di Ciampino del quale parliamo a parte (2-0 sul campo del La Rustica), ed il Torrenova allenato da Pagliarini (nella foto) che dopo aver fatto fuori a domicilio il Real TBM, ha battuto 2-0 al “Tre Torri B” con reti di Giuliani e Provaroni la “mina vagante” Vivace Grottaferrata.

GIRONE D

Non sbaglia il Roccasecca di mister Mancone che ora svetta da solo in testa a +2 sulla Nuova Itri e 3 lunghezze sul Fontana Liri battuto a Pignataro. La capolista ora solitaria si è imposta 4-2 in casa su una delle tre penultime appaiate, la Vis Sezze Setina, grazie al vantaggio di Medoro ed alla magnifica tripletta del bomber trentatreenne Guido Gatti, capocannoniere assoluto della categoria a quota 20 goals! E la prossima domenica andrà a sfidare a domicilio nel big-match il Nuova Cassino quarto staccato di soli 3 punti dopo però il deludente 0-0 sul campo dell’Hermada. E’ caduto invece in casa del Città di Pignataro 2-0 il Fontana Liri, sotto i colpi del numero dieci Grillo autore di una doppietta, ma profittando del calendario in questo girone equilibratissimo potrebbe rifarsi subito giocando sul proprio terreno con l’Hermada, che però come abbiam visto non fa sconti a nessuno. Approfitta di questo la grande inseguitrice Nuova Itri di mister Parisella ora seconda in solitudine con la vittoria 2-0 sulla Virtus Broccostella, maturata nella ripresa per merito di Mallozzi e Kristo, ma in vista di un test non semplice sul campo del Santopadre.   In quinta posizione l’Arce perde quota sprecando l’occasione casalinga con il Città di Minturno, 2-2 pareggiando tra l’altro a 3 minuti dal termine, e subito dietro sale a 39 punti il Santopadre vincendo 3-2 la “finale” a Campo Boario sul Bassiano.

 

* Risultati, classifiche e calendario sono in rete alla voce “risultati e classifiche, dilettanti, Promozione”. Aiutiamoci a raccogliere variazioni, risultati, marcatori, tabellini etc.: m.arrichiello@libero.it, 339/2498794