Promozione, Play-out: La presentazione delle sette sfide salvezza

Roberto Matrisciano 9 maggio 2018 Commenti disabilitati su Promozione, Play-out: La presentazione delle sette sfide salvezza
Promozione, Play-out: La presentazione delle sette sfide salvezza

Domenica 13 Maggio si disputeranno i play-out. Ricordiamo che al termine dei tempi regolamentari si disputeranno quelli supplementari, e se il risultato di parità dovesse persistere anche dopo i 120′, si salverà la squadra con il miglior piazzamento in campionato.

Di seguito ecco una breve presentazione delle sfide che decideranno le sorti delle quattordici squadre interessate.

GIRONE A

ATLETICO LADISPOLI – CANALE MONTERANO

I biancorossi nonostante un girone di ritorno migliore rispetto a quello di andata, hanno mancato di un solo punto la salvezza diretta. Squadra dal buon potenziale, non sempre è riuscita ad esprimersi a buoni livelli e le sconfitte nel finale di stagione contro la Vigor Acquapendente in casa e nella trasferta proprio nella tana del Canale Monterano le sono costate caro. 50 gol fatti e altrettanti subiti, i tirrenici avranno dalla loro il fattore campo e i due risultati su tre disponibili per salvarsi.

I favori del pronostico sono senza dubbio dalla loro parte, anche perché a Marina di San Nicola è sempre impresa ardua sorprendere l’Atletico, ma il Canale Monterano ci arriva senza nulla da perdere all’appuntamento e con alle spalle un girone di ritorno ampiamente migliore rispetto a quello negativo dell’andata.

La fase difensiva non ha mai dato garanzie, a differenza dell’attacco, che in più di una volta, soprattutto in casa però, ha fatto intravedere buone cose. Per gli ospiti sarà importante rimanere in gara resistendo al possibile forcing iniziale della squadra di casa, per cercare poi l’impresa. La gara potrebbe essere più aperta del previsto, anche se l’Atletico Ladispoli ha sicuramente qualcosa in più.

Precedenti stagionali:

16^ Giornata
Atletico Ladispoli – Canale Monterano 3 – 1

33^ Giornata
Canale Monterano – Atletico Ladispoli 3 – 0

 

BOMARZO – PESCATORI OSTIA

Ancora più incerta, almeno sulla carta, la sfida tra Bomarzo e Pescatori Ostia. I viterbesi sono riusciti nell’ultima giornata disponibile ad accaparrarsi la quattordicesima posizione proprio ai danni dei lidensi, e dunque il fattore campo nel play-out. Anche qui, la squadra dell’attuale tecnico Danieli, arrivato poche settimane fa al posto di Camillucci, ha disputato un ritorno di tutt’altra fattura rispetto all’andata.

I gol del duo Russo – Pecci, e non solo, sono valsi punti importanti, ma è proprio tutto il collettivo che ha girato nel verso giusto rispetto ad una prima fase di stagione troppo sfortunata e negativa rispetto alla buona qualità della rosa. Sul piano tecnico la sfida si presenta equilibrata, ma il fattore campo potrebbe fare tutta la differenza di questo mondo.

I ragazzi di Bellini infatti, splendidi finalisti in Coppa Italia, hanno collezionato solo 4 punti in trasferta in diciassette gare e rischiano di compromettere anche la splendida cavalcata di coppa se non vinceranno ad Attigliano. La squadra balla clamorosamente tra l’ipotesi Eccellenza e Prima Categoria, fatto più unico che raro, e dovrà dare fondo a tutte le proprie energie per sperare nel colpaccio esterno visti i precedenti.

La squadra ha in Di Meglio la propria ancora di salvezza oltre alla grinta che di solito contraddistingue i ragazzi del “Borghetto”. Forse ci si attendeva di più da Stampone e compagni, ma oramai è inutile piangere sul latte versato e la sfida si presenta comunque aperta ad ogni pronostico, dove non si escludono grandi emozioni nei minuti finali.

Precedenti stagionali:

9^ Giornata
Pescatori Ostia – Bomarzo 1 – 1

26^ Giornata
Bomarzo – Pescatori Ostia 2 – 1

 

GIRONE B

GUIDONIA – SPES POGGIO FIDONI

I tiburtini devono ancora digerire la mancata salvezza diretta, nonostante una buona seconda parte di stagione, dove addirittura la squadra di Alberghini ha raccolto il doppio dei punti rispetto alle prime diciassette giornate. Ad un certo punto il Guidonia sembrava la squadra con più probabilità di uscire indenne dalla lotta salvezza, quella che insomma potesse rischiare meno i play-out, ma le incertezze finali unite alle rimonte di Luiss ed Ostiantica hanno condannato i giallo-rosso-blu.

I ragazzi di Alberghini hanno dalla loro una maggior qualità e il solito discorso dei due risultati su tre, oltre ad un precedente casalingo che fa ben sperare (6-1), ma una retrocessione in Prima Categoria rappresenterebbe una beffa incredibile per una piazza spesso in difficoltà negli ultimi anni, ma pur sempre tra le più importanti della regione.

Dall’altra parte della carreggiata c’è una squadra, che, per come si era messa la stagione, è più che soddisfatta di potersi giocare tutto in una partita secca, dove le variabili sono davvero tante. Lo Spes Poggio Fidoni di mister Pompili ha sempre avuto un rendimento sotto la sufficienza quest’anno, dopo ottimi campionati, e solo in una circostanza è riuscito a collezionare due successi di fila. L’attacco ha sempre faticato molto, ma attenzione, perché i reatini sono reduci da tre vittorie esterne consecutive.

Precedenti stagionali:

4^ Giornata
Spes Poggio Fidoni – Guidonia 2 – 2

21^ Giornata
Guidonia – Spes Poggio Fidoni 6 – 1

RODOLFO MORANDI – LICENZA

Anche qui c’è una squadra che nutre più di un rammarico per come sono andate le cose, soprattutto visti i progressi fatti nel girone di andata, dopo il difficile avvio. Stiamo parlando del Rodolfo Morandi, che ha pagato a caro prezzo l’astinenza alla vittoria dalla 25^ alla 31^ giornata, dilapidando così il buon margine accumulato sulle dirette inseguitrici.

Squadra di carattere, che in casa si è espressa meglio rispetto alle complicate trasferte del girone B. La fase difensiva è il punto debole dei lidensi (74 reti subite, meglio solo delle retrocesse Cantalupo e Castelnuovese), che invece in attacco nelle ultime giornate hanno avuto gol importanti dall’intramontabile Cannone. I favori del pronostico sono per il Morandi, ma il Licenza quando vuole sa essere squadra equilibrata e spigolosa, e che in quel di Ostia avrà bisogno della partita della vita.

Nel girone di ritorno non è riuscita a dare seguito al discreto, non di più, girone di andata, che aveva fatto ben sperare ad una salvezza diretta. La grinta non manca certo alla matricola, e la probabilità è quella che all’Anco Marzio potremmo assistere ad un match equilibrato, senza un vero padrone, proprio come già successo in campionato.

Precedenti stagionali:

15^ Giornata
Licenza – Rodolfo Morandi 2 – 2

32^ Giornata 
Rodolfo Morandi – Licenza 2 – 1

GIRONE C

ATLETICO TORRENOVA – ATLETICO 2000

Le cinque sconfitte consecutive prima dell’ultima vittoria, utile solo a certificare la tredicesima posizione, sono state una disgrazia per l’Atletico Torrenova, fino ad un mese fa ad un passo dalla salvezza e che in poco tempo ha gettato al vento quanto di buono fatto precedentemente. Il crollo verticale dei bianconeri è stata come una manna dal cielo per le avversarie, che sono riuscite ad approfittarne e mettersi in salvo, Dilettanti Falasche e Vis Sezze su tutte.

La salvezza ora passa dall’insidioso play-out, proprio come lo scorso anno, e dai gol di Cusanno, giocatore imprescindibile. Di fronte c’è un Atletico 2000 mai in corsa per la salvezza diretta, che ha pagato i troppi pareggi e un inizio di stagione molto complicato. I capitolini dovranno tentare il tutto per tutto senza fare calcoli, per poter ribaltare una situazione che la vede sfavorita ma non di certo battuta, soprattutto perché in panchina siede un allenatore come Antonini, abituato a gestire un certo tipo di situazione.

4^ Giornata 
Atletico 2000 – Atletico Torrenova 0 – 3

21^ Giornata
Atletico Torrenova – Atletico 2000 0 – 0

ATLETICO LARIANO – SEMPREVISA

Altra squadra che conserva molti rimpianti è senza dubbio l’Atletico Lariano, capace nelle ultime quattro giornate di annullare la striscia positiva di sei risultati utili consecutivi (5 vittorie ed un pari) collezionati dalla 25^ alla 30^ giornata che le avevano regalato grosse speranze.

Ora il play-out, seppur da giocare in casa, rappresenta un ostacolo non da poco, perché davanti a se troverà una Semprevisa clamorosamente in palla dopo le vicissitudini societarie e di squadra che avevano fatto precipitare i biancoverdi nel baratro.

La “Visa” sembrava spacciata fino a un mese fa, ma poi i dieci punti nelle ultime cinque gare hanno cambiato tutto. Ora l’impresa, grazie anche alla terza difesa del girone, non sembra più impossibile e in quel di Carpineto Romano ora ci credono davvero.

Precedenti stagionali:
10^ Giornata 
Semprevisa – Atletico Lariano 1 – 0

27^ Giornata
Atletico Lariano – Semprevisa 3 – 1

GIRONE D

POLISPORTIVA TECCHIENA – CASALVIERI

Unico play-out del girone D, che si è dimostrato poco competitivo nelle parti basse della classifica, complice anche il ritiro prematuro del Priverno. Il Tecchiena parte favorito per esperienza e abitudine alla categoria, ma inutile sottolineare che nell’arco dei 90’/120′ può succedere di tutto.

In casa i ciociari hanno sofferto molto e questo dato statistico non da alcuna garanzia, ma allo stesso modo la matricola Casalvieri non ha fatto faville in trasferta. L’impressione è che si deciderà tutto nei minimi particolari, perché grosse differenze non se ne sono viste durante la stagione, come dimostrano anche i due scontri diretti molto equilibrati.

Precedenti stagionali: 

2^ Giornata
Tecchiena – Casalvieri 1 – 0

19^ Giornata
Casalvieri – Tecchiena 1 – 1

banner sportinoro estate ok