Promozione, per Itri e Ottavia è il giorno della gran festa

Roberto Matrisciano 26 aprile 2018 Commenti disabilitati su Promozione, per Itri e Ottavia è il giorno della gran festa
Promozione, per Itri e Ottavia è il giorno della gran festa

L’Ottavia di Pino Porcelli e l’Itri di Giorgio Minieri sono le prime squadre a festeggiare la promozione in Eccellenza.

Ai romani è risultata indolore la battuta d’arresto di Montalto, perché in mattinata era stato il Ronciglione con la sconfitta di Bomarzo, a spianare definitivamente la strada ai ragazzi di Porcelli verso la gloria.

I biancazzurri, dopo un inizio di stagione non esaltante, con l’eliminazione dalla Coppa Italia e i tanti pareggi Pino Porcelliin campionato, hanno poi cambiato marcia e non si sono più voltati indietro. La CPC che doveva essere la principale antagonista, ha steccato, mentre l’Ottavia con il suo andamento regolare ha sbaragliato la concorrenza. Il mai domo Ronciglione ha provato a tener botta, ma alla lunga la qualità della rosa dei capitolini ha fatto la differenza.

Questo titolo rappresenta la ciliegina sulla torta per una società che negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale e non solo per quanto riguarda la prima squadra. Il doppio salto di categoria in soli due anni è emanuele de lietoqualcosa di incredibile, che solo poche squadre in passato sono riuscite a fare. Pino Porcelli lo aveva promesso al Presidente Braconi che avrebbe portato la squadra nel massimo campionato regionale e così è stato. Sotto i riflettori naturalmente anche il DS De Lieto, capace di assemblare una squadra esperta e con tanta qualità.

Il futuro del tecnico sarà tutto da decifrare, ma l’impresa dell’ex allenatore di Romana Gas e La Storta, fra le altre, rimarrà scolpita per sempre nella storia dell’Ottavia, già ansiosa di confrontarsi con le grandi del nostro calcio regionale.

 

minieri giorgio

Giorgio Minieri, tecnico Itri

Discorso vittoria che riguarda da vicino anche l’Itri. La squadra di Minieri, dopo l’exploit iniziale del Monte San Biagio, ha dominato il girone D, lasciando le briciole alle avversarie e tornando in Eccellenza dopo un solo anno di purgatorio. I pontini grazie ad una super difesa e ad un attacco che menzionava nomi del calibro di Marciano e Mariniello, arrivato a Dicembre, hanno fatto il vuoto e si sono aggiudicati il campionato mostrando un’ autorità da grande squadra.

Il Sora, dimostratosi grande avversario, ha provato a resistere allo strapotere pontino, ma per i bianconeri non c’è stato nulla da fare. L’Itri, che lo scorso anno crollò sorprendentemente dopo la finale di Coppa Italia persa con l’UniPomezia, si è preso la sua rivincita, e da oggi potrà guardare al futuro con la solita solidità e organizzazione che la contraddistingue.

Banner