Pro Calcio Tor Sapienza-Audace, la cronaca del match e le parole dei due mister

Andrea Dirix 11 marzo 2019 Commenti disabilitati su Pro Calcio Tor Sapienza-Audace, la cronaca del match e le parole dei due mister
Pro Calcio Tor Sapienza-Audace, la cronaca del match e le parole dei due mister

A cura di Giorgio Attolico

PRO CALCIO TOR SAPIENZA-AUDACE 0-0

Pro Calcio Tor Sapienza: De Angelis, Stramenga, Ruggiero, D’Astolfo, Santori, Minelli (59’Graziani), Panella (65’Montesi), Marra, Camilli (88’Di Giovanni), Della Penna (77’Maione), Toracchio. A disp.:Mattia, D’Ignazio, Valentini, Mancini, Sarmiento. All.:Anselmi.

Audace: Cardoso, Cellitti, Giordano, Chiti (88’Dioletta), Massimiani, Boninsegna, Denni (82’Falcone), Fortunato, D’Urso (74’Benvenuti), Demofonti, Bianchi (69’Renzi). A disp.:Michetti, Hoxha, Gasperini, Marchionni, Ciampi. All.:Di Rocco.

Arbitro: Cappai di Cagliari.

Ass.arb.li: Peluso di Frosinone e Garcea di Roma 1.

Note:  Ammoniti:Santori (TS) e Toracchio (TS). Calci d’angolo:4-2 per la Pro Calcio Tor Sapienza. Recupero:0’pt e 5’st. Partita iniziata con qualche minuto di ritardo a causa dei fumogeni lanciati dai tifosi del Tor Sapienza sul terreno di gioco. Cielo coperto, buona cornice di pubblico.

 

 

Pari senza reti al “Castelli” tra Tor Sapienza ed Audace dopo una gara molto combattuta in cui entrambe le squadre hanno provato a fare “bottino pieno”.

Ad inizio gara, i romani sono più aggressivi e vanno vicino al goal al 7’: Camilli effettua un assist a centro area dal versante destro per Minelli che manda abbondantemente alto dal limite dell’area da buona posizione.

I padroni di casainsistono e sette minuti dopo, reclamano un calcio di rigore per un tocco di mano di Giordano sul cross di Panella dal versante destro ma il direttore di gara Cappai di Cagliari, buona la sua direzione, lascia proseguire.

I romani premono e vanno vicino al goal al 17’: sul lancio dalle retrovie di Stramenga, Camilli conclude a rete dal limite dell’area ma non inquadra la porta con il pallone che finisce sull’esterno della rete alla destra di Cardoso.

Gli ospiti, dopo un avvìo unpo’ in sordina, per poco non passano due minuti dopo, in modo rocambolesco, con Bianchi che dopo aver intercettato un errore di Della Penna e dopo aver visto De Angelis fuori dai pali, tenta il pallonetto dalla grande distanza ma è molto sfortunato dato che il pallone si “stampa” sulla traversa ed i gialloverdi si salvano.

Dopo lo scampato pericolo, la squadra di Anselmi continua la sua pressione e va vicino al goal al 29’: Panella si accentra dalla destra e concludea rete con la respinta corta di Cardoso sui piedi di d’Astolfo che si allunga però troppo il pallone che finisce fuori alla sinistra del portiere dell’Audace.

Due minuti dopo, sul fallo laterale dalla sinistra di Ruggiero, Cardoso esce male ed alla fine, dopo un’azione convulsa, Marra conclude da fuori area ma l’estremo difensore ospite blocca il pallone senza problemi.

Nel finale di tempo, al 40’, la squadra di Anselmi va vicinissimo al goal: Minelli s’invola sulla sinistra e vede bene Panella che conclude d’esterno dal limite dell’area da ottima posizione ma Giordano salva la sua porta ribattendo il suo tiro e prima dell’intervallo, il calcio di punizione di Capitan Santori dal limite dell’area finisce fuori di “un soffio” alla sinistra di Cardoso creando più di un brivido alla porta dell’Audace.

Nella ripresa, la squadra di Di Rocco cresce mentre i gialloverdi, dopo un buon primo tempo, calano d’intensità.

Al 6’, i bianconeri sono molto pericolosi: sugli sviluppi di angolo dalla sinistra battuto corto, tra Fortunato e Demofonti, Fortunato conclude a rete da posizone defilata dalla sinistra ma De Angelis respinge il tiro e sventa la minaccia.

Otto minuti dopo, primo cambio per Anselmi con Graziani per Minelli nel’intento di trovare più freschezza a centrocampo.

La squadra di Di Rocco è più intraprendente nella seconda frazione di gioco e spreca una clamorosa occasione per portarsi sull’1-0: Giordano, tra i migliori dei bianconeri con Demofonti e Chiti, s’invola sulla sinistra e serve un assist al bacio per Bianchi ma il suo “tap-in” da corta distanza trova l’opposizione di D’Astolfo che riesce ad intercettare il suo tiro consentendo a De Angelis di sventare la minaccia ed i gialloverdi si salvano.

Due minuti dopo, il Tor Sapienza si fa vedere per la prima volta nella ripresa con “un tiro-cross” dal versante destro di Stramenga, tra i migliori dei romani con D’Astolfo e Santori, che viene deviato in angolo da Cardoso con l’aiuto del palo alla sinistra del portiere creando un po’ di paura all’Audace.

Due minuti dopo, seconda sostituzione per Anselmi con Montesi al posto di Panella cercando più vivacità a centrocampo.

Poco dopo, i romani si fanno vedere dalle parti di Cardoso: sugli sviluppi di un angolo dalla destra di Graziani, Stramenga effettua un cross per Della Penna che conclude a rete ma il portiere ospite non si fa sorprendere e blocca il pallone.

Al 24’, primo cambio per Di Rocco che manda in campo Renzi al posto di Bianchi nell’intento di trovare più incisività inattacco.

Cinque minuti dopo, seconda sostituzione per Di Rocco che tenta il “tutto per tutto” con l’ingresso sul terreno di gioco di Benvenuti per D’Urso nell’intento di trovare più vivacità in fase offensiva.

Gli ospiti premono ed al 36’, Chiti s’invola sul versante destro ed effettua un assist a centro area ma De Angelis è molto bravo ad anticipare Benvenuti e salva la sua porta.

Nel finale, le due squadre accusano un po’ di stanchezza ed al triplice fischio di Cappai, dopo cinque minuti di recupero, il pari è il risultato più giusto.

Per il Tor Sapienza, dopo l’amaro ko di Ausonia dopo ventuno risultati utili di fila, è un punto che le permette comunque di rimanere in vetta mentre per l’Audace, è il terzo risultato utile consecutivo che muove la classifica rimanendo sempre a tre punti dai gialloverdi ad otto giornate dalla fine dove ancora tutto può accadere per quanto riguarda il “discorso-promozione” in serie D.

 

 

IL “DOPO-PARTITA” DEL “CASTELLI” CON I DUE ALLENATORI

 

Fabrizio Anselmi (all.Pro Calcio Tor Sapienza): “Il risultato è giusto considerando che entrambe le squadre hanno provato a vincere la partita.

E’ vero che non segniamo da due partite considerando il fatto che siamo però reduci da tanti scontri diretti nell’ultimo periodo.

Domenica prossima giocheremo in trasferta al “Villa Claudia” contro il Lavinio Campoverde che sarà reduce dalla gara di recupero contro la Cavese ed al di là del fatto che giocheranno durante la settimana, non dobbiamo abbassare la guardia.  

Continuiamo a vivere alla giornata ed alla fine, qualunque sarà il verdetto, farò comunque un applauso sia alla squadra che avrà vinto il campionato che ai ragazzi che stanno disputando un campionato da incorniciare”.

Marco Di Rocco: (all.Audace): “Sono comunque contento della prestazione al di là del risultato considerando il fatto che avevamo anche alcune assenze importanti in difesa e devo dire che i giovani che oggi sono scesi in campo hanno giocato molto bene.

Sono molto soddisfatto della loro prova dato che hanno dimostrato di avere maturità e quest’aspetto è molto importante per il loro futuro.

Tutte e due le squadre hanno cercato di vincere la partita ma il mio unico rammarico è quello di non aver concretizzato alcune occasioni da rete considerando il fatto che anche il Tor Sapienza ha fatto la sua parte disputando una buona partita.

Domenica prossima affronteremo al “Le Rose” l’Ottavia che ha delle ottime individualità cercando di portare a casa i tre punti.

Vogliamo arrivare nei primi due posti del girone, è il nostro obiettivo…”.

 

 

 

 

banner apple