Preliminare Coppa Italia, rigori fatali all’Ostiamare. Nel prossimo turno il Budoni affronterà l’Aprilia

redazione 30 agosto 2018 Commenti disabilitati su Preliminare Coppa Italia, rigori fatali all’Ostiamare. Nel prossimo turno il Budoni affronterà l’Aprilia
Preliminare Coppa Italia, rigori fatali all’Ostiamare. Nel prossimo turno il Budoni affronterà l’Aprilia

Al 9^ rigore, fallito dal giovane Blasi, si spegne il sogno Coppa Italia dell’ Ostiamare che esce premuratamente dalla competizione, mentre il Budoni prosegue la corsa con l’esecuzione perfetta di Musu.  L’ Ostiamare gioca una gara gagliarda, in questa prima gara ufficiale della stagione, va in vantaggio con lo stacco di testa imperioso di De Iulis, ma poi resta in dieci per l’espulsione dello stesso centravanti ex Aquila e subisce il pari (una prodezza balistica) della compagine sarda che la spunterà, come detto, alla lotteria, dove non basterà un super Barrago, capace di respingerne ben 3.

COPPA ITALIA – TURNO PRELIMINARE
OSTIAMARE – BUDONI 1-1 (5-6 DCR)
OSTIAMARE: Barrago, Di Iacovo, Calveri (33’st Galli), Bellini (34’st Blasi), Pieri (48’st Sarrocco), Martorelli, Cabella (33’st Dioguardi), Ferrari, De Iulis, Bertoldi (26’st Attili), Chinapah. A disp. Giannini, Sarrocco, Pedone, Scaccia, Olivetti. All. Greco.
BUDONI: Donini, Rodriguez (1’st Murgia), Pantano, Malesa, Farris, Varrucciu, Varela, Moro (26’st Musu), Pusceddu, Spano, Raimo. A disp. Trini, Tamponi, Saiu. All. Cerbone.
ARBITRO: Scatena di Avezzano
MARCATORI: 31’pt De Iulis (OM), 8’st Raimo (B).
NOTE: Al 41’pt espulso De Juliis (OM) per condotta scorretta.
SEQUENZA RIGORI: Dioguardi (gol), Raimo (parato), Attili (parato), Malesa (gol), Ferrari (gol), Varrucciu (gol), Martorelli (fuori), Farris (alto), Barrago (gol), Spano (gol), Sarrocco (gol), Varela (gol), Galli (parato), Pusceddu (parato), Di Iacovo (parato), Pantano (parato), Blasi (alto) e Musu (gol).

Come rimarcato anche nell’intervista post-gara da mister Greco, prestazione più che positiva dell’ Ostiamare, che non ha potuto schierare pezzi da novanta come il capitano D’Astolfo e Francesco Colantoni, entrambi squalificati ma che si è comportata benissimo, con i giovani ’99 Cabella e Chinapah che si sono destreggiati con grande personalità tra centrocampo e attacco, e Di Iacovo, talentuoso 2000, bravo sulla sua corsia di competenza, e protagonista anche nell’occasione del gol lidense.
Infatti, dopo una chance fallita di poco, De Iulis fa centro al 31′, sempre di testa, sull’assist fantastico di Di Iacovo, che disegna con il destro la traiettoria giusta per recapitare la sfera al compagno, appostato in area, a pochi passi da Donini. Il gol è il giusto tributo ad una prima parte di gara di marca biancoviola, mentre un Budoni partito contratto e poco incisivo dalle parti di Barrago è costretto a rincorrere.

Una rincorsa favorita, poco prima della fine del primo tempo dall’ingenuità di De Iulis che entra in collisione con Varrucciu. Per l’arbitro, che ravvede la “condotta violenta” nella sbracciata del bomber biancoviola, è  cartellino rosso. Una tegola per i lidensi, costretti ad una ripresa in sofferenza.
Ma, nonostante l’uomo in meno, i ragazzi di Ostia si comporteranno davvero bene, tenendo il campo senza grossi affanni, e regalando poche chance alla squadra sarda. A determinare il pari, infatti, sarà una prodezza balistica di Raimo che, con il sinistro, in azione di contropiede, esploderà una saetta diretta all’incrocio dei pali. Nulla da fare per Barrago, proteso vanamente in tuffo. Davvero un tiro imparabile.

E’ il gol che manda le squadre alla lotteria dei rigori, decisivi per determinare la squadra qualificata al turno successivo di Coppa Italia. E ai tiri dal dischetto, dopo aver parato un rigore nei primi 5 e segnato quello decisivo per andare a oltranza, Barrago ne para altri 2 tenendo in vita i lidensi, che però falliscono il 9^, come detto, con Blasi, e poi subiscono l’esecuzione precisa di Musu, che consente ai sardi di fare festa. Appuntamento al prossimo anno con la Coppa Italia, ora spazio al campionato, in partenza il 16 Settembre.

Di seguito ecco l’intervista realizzata da Riccardo Troiani al mister dell’Ostiamare Alfonso Greco:

Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio

banner small