Polisportiva Carso, Screti: “Facciamo crescere i giocatori in casa”

Carlo Edoardo Canepone 13 novembre 2019 Commenti disabilitati su Polisportiva Carso, Screti: “Facciamo crescere i giocatori in casa”
Polisportiva Carso, Screti: “Facciamo crescere i giocatori in casa”

A cura di Carlo Edoardo Canepone

Di seguito il comunicato stampa della Polisportiva Carso riguardante scuola calcio e settore giovanile.

 

Il Direttore Sportivo della squadra biancoazzurra parla dell’andamento del settore giovanile e dell’importanza della scuola calcio

“Abbiamo deciso di cambiare leggermente la nostra metodologia di lavoro; inizieremo a far crescere i nostri giocatori in casa, dalla scuola calcio, grazie all’aiuto dei nuovi membri della società”. Sono queste le parole di Massimo Screti, il ds della Polisportiva Carso, ormai giunto al suo ottavo anno di lavoro nel club biancoazzurro. “Io seguo molte partite e mi accorgo sempre di più che qui nella zona di Latina i giocatori iniziano a scarseggiare; per questo abbiamo deciso di essere noi i primi a formare i campioni del futuro, tramite lavoro ed abnegazione. Per fare questo sarà fondamentale l’apporto di Mauro Rubba, che da quest’anno gestisce la nostra scuola calcio. E’ una persona in gamba, un professionista di primo livello che ci darà la possibilità di continuare a crescere. La nostra crescita, poi, passerà anche attraverso il nuovo impianto situato a Sermoneta. Stiamo ultimando i lavori di omologazione, stesura del campo, e qualche altra accortezza, ma crediamo che già entro due mesi potremo iniziare ad utilizzarlo”. Di seguito la palla passa al campo ed il Direttore Sportivo fa un quadro generale dell’andamento delle formazioni del settore giovanile, che militano tutte nella categoria d’Elite; nel far questo Screti parte dai più giovani: “Le squadre sono partite un po’ a rilento, ma siamo sicuri che ben presto ci sarà un cambio di rotta. I 2006 ad esempio hanno messo in fila una serie di tre risultati utili e sono in netta ripresa. L’inizio non era stato dei migliori, ma essendo il primo anno di calcio ad undici in qualche modo ce lo aspettavamo. I mister stanno facendo bene e tramite il lavoro e l’allenamento la squadra inizia ad avere personalità, speriamo di continuare così. Di questo gruppo due ragazzi (Zaccarelli e Ronci ndr) sono andati a giocare tra i professionisti e forse questo ha inciso un po’ sulla partenza. Per quanto riguarda l’Under 15 – continua Screti – anche qui abbiamo perso qualche pezzo importante tra chi è andato alla Roma, chi alla Tor Tre Teste e chi alla Vigor Perconti, ma abbiamo compensato con qualche acquisto ed il gruppo continua ad essere molto collaudato e saldo. Ci troviamo nella metà alta della classifica e Domenica è arrivata anche una bella vittoria di misura contro il Trastevere. Per quanto riguarda i classe 2004 l’avvio di campionato non è stato esaltante, abbiamo perso un ragazzo forte come Ricci che è andato all’Ascoli, ma nonostante questo Sabato scorso è arrivata la prima vittoria stagionale. Il gruppo si deve solo compattare perché il potenziale è buono; sono certo che con il tempo questa squadra verrà fuori. Infine gli Under 17, i 2003: qui ci sta penalizzando un po’ di sfortuna e uno dei nostri migliori giocatori, Cannizzaro, che lo scorso anno aveva fatto quasi venti gol, è andato alla Viterbese. In ogni caso questo gruppo ha un mister nuovo, ma molto bravo come Omizzolo (ex Latina Scalo ndr) che senza dubbio darà il suo apporto nello sviluppo del gioco, anche perché la formazione è forte ed i ragazzi devono solo acquisire un po’ di fiducia lasciandosi alle spalle un inizio segnato dalla sfortuna; rimaniamo molto fiduciosi”. In chiusura Massimo Screti fissa gli obiettivi annuali della società: “I nostri propositi sono sempre gli stessi: vogliamo mantenere l’Elite in tutte le categorie e di conseguenza vogliamo valorizzare i nostri giocatori, come del resto facciamo ogni anno”.

Ufficio Stampa Polisportiva Carso

 

 banner 6.0 orizz