Palestrina corsaro a Casal del Marmo: la cronaca del match e le parole di Mastrodonato e Di Loreto

Andrea Dirix 16 settembre 2019 Commenti disabilitati su Palestrina corsaro a Casal del Marmo: la cronaca del match e le parole di Mastrodonato e Di Loreto
Palestrina corsaro a Casal del Marmo: la cronaca del match e le parole di Mastrodonato e Di Loreto

A cura di Giorgio Attolico

ASTREA-PALESTRINA 3-4

 

 

 

Astrea: Mercadante, Petroni M., Briotti, Di Benedetto, Cipriani  (92’Sangermano), Cruciani, Amico (81’Sperandio), Mollo, Di Iorio, Aglietti (51’Bonavolontà), Maiuri (55’Avolio). A disp.:Spilabotte, Dionisi, Parmigiani, Monti, Lanari. All.:Mastrodonato.

Palestrina: Marini G.,           Mascioli, Cristini (73’Botti), Tantari (69’Petroni N.), Marini M., Rossi, Damiani (57’Renzi), Bernardini, Gallaccio (92’Escudero Suarez), Cristofari, Compagnone (76’Bezziccheri). A disp.:Granata, Bordi, Tajani, Brace. All.:Di Loreto.

Arbitro:  Lupinski di Albano Laziale.

Ass.arb.li:  Spoletini di Rieti e Conti di Roma 2.

Reti: 19’, 30’ e 40’Gallaccio (P), 25’ e 65’ Di Iorio (A), 66’Mollo (A), 91’Bezzziccheri (P).

Note:  Ammoniti:Cruciani (A), Maiuri (A), Rossi (P), Cristofari (P) e Compagnone  (P). Calci d’angolo:7-5 per l’Astrea. Recupero:2’pt e 6’st. Giornata estiva.

 

 

 

Sotto un sole estivo, il Palestrina supera l’Astrea con un pirotecnico 4-3 al  termine di una gara spettacolare non ricca di colpi di scena.

Alla fine, ha prevalso il Palestrina per 4-3 contro l’Astrea che aveva rimontato due reti nel giro di un minuto.

Nella prima frazione di gioco, la squadra di Di Loreto è più aggressiva e passa in vantaggio al 19’: sul cross di Damiani dal versante destro, Gallaccio svetta di testa ma il pallone si stampa sulla traversa ma il bomber del Palestrina è lesto a ribadire in rete in girata da corta distanza.

L’Astrea non ci sta e trova immediatamente il pari al 25’: Amico effettua un cross dalla destra per Di Iorio che infila con un bel colpo di testa che non viene trattenuto da Marini G., non esente da colpe, con il pallone che termina in rete all’angolino alla sua destra.

Le due squadre giocano a viso aperto ed alla mezz’ora la squadra di Di Loreto raddoppia: Tantari, ruba palla a Petroni sul versante sinistro e serve un          assist al bacio a centro area per Gallaccio che realizza da corta distanza.

I romani accusano il colpo ed al 40’, gli ospiti fanno tris : Damiani lancia in profondità Gallaccio che scatta sul filo del fuorigioco che insacca con un bel rasoterra dal limite dell’area che non lascia scampo a Mercadante.

Nella ripresa, i padroni di casa premono fin dall’inizio ed al 5’, va vicinissimo al goal: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto corto dal versante sinistro, Amico tocca per Di Benedetto che effettua un cross sul secondo palo dalla sinistra per Petroni che schiaccia di testa dall’area piccola ma il pallone finisce fuori di       un soffio alla sinistra di Marini G.

Poco dopo, Mastrodonato inserisce forze fresche a centrocampo ed in attacco con l’ingresso sul terreno di gioco di Bonavolontà per Aglietti e quello di Avolio al posto di Maiuri.

Al 12’, c’è la prima sostituzione anche Di Loreto con Renzi per Damiani cercando più vivacità sulle corsie esterne in fase offensiva.

I padroni di casa insistono ed al 20’ riducono le distanze: sul cross di Petroni dal versante destro, Di Iorio, autore di una doppietta, insacca con una bella girata al volo con il pallone che termina in rete alla sinistra di Marini.

L’Astrea ci crede e trova immediatamente il pari: Di Benedetto lancia in profondità sulla destra capitan Mollo, tra i migliori dei romani con Di Benedetto e Di Iorio, che controlla molto bene il pallone e realizza con un bel tiro al volo da corta distanza.

E siamo 3-3 ma le emozioni non sono ancora finite…

Al 23’, il Palestrina è pericolosissimo: Renzi lancia molto bene Gallaccio, autore di una tripletta nonché tra i migliori in campo con Damiani, Marini M. e Bezziccheri, serve Marini M. che conclude da corta distanza ma Mollo salva sulla linea a portiere battuto.

Pochi istanti dopo, secondo cambio per gli arancioverdi con l’ingresso sul terreno di gioco Petroni N. al posto di Tantari, un po’ stanco con l’obiettivo di trovare più freschezza a centrocampo.

A questo punto, entrambe le squadre cercando di portare a casa

l’intera posta. Di Loreto tenta il tutto per tutto mandando in campo prima Botti, ex di turno, al posto di Cristini, nell’intento di trovare più freschezza a centrocampo e tre minuti dopo, Bezziccheri per Compagnone cercando più vivacità in fase offensiva ed alla fine, quest’ultimo cambio si rivelerà decisivo.

Il finale è incandescente ed al 42’, la squadra di Mastrodonato va vicinissima al goal: Bonavolontà lancia Di Benedetto che conclude a rete dopo un bel numero sulla destra ma Marini G. si oppone molto bene di piede.

Il direttore di gara Lupinski di Albano Laziale, buona la sua direzione, concede ben sei minuti di recupero, ed al 46’, il Palestrina pesca il jolly con un eurogoal di Bezziccheri su calcio di punizione a girare dal limite dell’area con il pallone che finisce in rete nel sette alla sinistra dell’incolpevole Mercadante.

Prima dell’epilogo, c’è un contatto sospetto in area ospite tra Rossi e Mollo ma l’arbitro lascia proseguire tra le timide proteste dei biancoazzurri.

Al triplice fischio di Lupinski, esulta il Palestrina che dopo aver disputato un ottimo primo tempo, ha subìto molto il ritorno dell’Astrea nella ripresa che è uscita dal campo con tanta amarezza.

 

 

IL  DOPO-PARTITA DI  CASAL DEL MARMO

 

 

Quintiliano Mastrodonato (all.Astrea):  “Purtroppo sia domenica che scorsa contro l’Itri che nella gara odierna (ieri ndc), abbiamo fatto lo stesso errore regalando il primo tempo.

Dobbiamo cercare di non fare più lo stesso errore e cercando di migliorare la fase difensiva.

E’ vero che c’è stato un episodio sospetto nel recupero ma accettiamo la decisione del direttore di gara.

Siamo comunque incuriositi e pronti a disputare il girone b ma ora dobbiamo pensare alla partita in trasferta che giocheremo al “Marocco” contro il Morolo.

Ausonia, Gaeta, Sora, Arce, Palestrina ed Itri lotteranno per il titolo insieme all’Astrea che se la vuole giocare fino all’ultimo…”

Cristiano Di Loreto (all.Palestrina):           “Abbiamo fatto un ottimo primo tempo ma dobbiamo migliorare la concentrazione durante la partita per migliorare la fase difensiva.

Vogliamo fare un grande campionato cercando di fare il massimo.

E’ vero che ci sono ancora problemi allo “Sbardella” ma oramai siamo abituati.

Domenica affronteremo il Pontinia all’Ariola di Cave a causa della rimozione di un ordigno bellico.

In questo raggruppamento, Gaeta, Ausonia ed Arce sono sulla carta le squadre più attrezzate per vincere il campionato ma ci saremo anche noi…”

 

 

 

 

Banner Sport in Oro