Ostiamare, la legge dell’Anco Marzio vale ancora

Alessandro Bastianelli 3 settembre 2017 Commenti disabilitati su Ostiamare, la legge dell’Anco Marzio vale ancora
Ostiamare, la legge dell’Anco Marzio vale ancora

L’Ostiamare riparte dalle proprie certezze, evolutesi nella nuova forma targata Greco 2.0 .

I biancoviola vincono la seconda gara stagione con lo stesso punteggio di quella di Coppa. E gli stessi contenuti: grinta, cuore, umiltà, benché con interpreti diversi da quei Vano e Piroli partiti per fare la C.

Che poi sia stato un episodio, il rigore un po’ discusso dagli ospiti per fallo su Proietti del disastroso Gernone, trasformato dallo stesso Proietti, poco importa, perché comunque bisogna essere bravi a saperseli creare. In particolar modo contro squadre organizzate come il Cassino, sicuramente attrezzata per non soffrire nonostante la pigrizia mostrata oggi dagli attaccanti.

Poche le emozioni, l’aspetto tattico ha inciso più di tutti, com’è normale attendersi da una gara programmata il tre Settembre.

Era anche lecito attendersi un’Ostiamare galvanizzata dalle mura amiche, teatro nel quale nella passata stagione non ha praticamente mai lasciato il passo. A forza di uno a zero, di vittorie strappate e sudate con cuore e fortuna, si potrebbe procedere con un ruolino importante.

Intanto l’Ostiamare si prende tre punti che lasciano intendere ambizioni più alte di una semplice salvezza, in un girone che oggi ha mostrato Rieti, Trastevere, SFF Atletico e Nuorese fra i volti più aggressivi.

Questo il tabellino del match:

Serie D Girone G, 1^ giornata: Ostiamare – Cassino 1-0

Ostiamare: Quattrotto, Belardelli, Colantoni, Bellini, Mazzei, Pieri, Calveri, D’Astolfo, Roberti, Proietti (35’st Attili), Santucci (30’st Ferrari). A disp.: Barrago, Pedone, Dioguardi, La Rosa, Odorisio, Catese, Achilli. All.: Greco.

Cassino: Della Pietra, D’Alessandro, Germone, Partipilo (22’st Pintori), Maraucci, Moracci, Clemente (9’st Darboe), Ricamato (40’st Cavaliere), Giglio, Celiento (40’st Lopez), Tribelli (9’st Arbeu). A disp.: Kuzmanovic, Brunetti, Gazerro, Cioffi. All.: Urbano.

Arbitro: Cutrufo di Catania. Assistenti: Almanza e Fratello di Latina.

Marcatori: 40’pt rig. Proietti.