Nel pantano del Quinto Ricci, vince e convince il Campobasso: Aprilia ko 3-0

Riccardo Selvi 27 Settembre 2020 Commenti disabilitati su Nel pantano del Quinto Ricci, vince e convince il Campobasso: Aprilia ko 3-0
Nel pantano del Quinto Ricci, vince e convince il Campobasso: Aprilia ko 3-0

Aprilia-Campobasso 0-3

Marcatori: 19’ Bontà, 75’ Vittorio Esposito, 82’
Cogliati

APRILIA: Frasca, Succi, Mario Esposito, Pezone (dal 63’Ouedraogo),
Nohman, Olivera, Lapenna (dal 78’ Lorenzo Mattei), Battisti, Luciani (dall’81’
Bernardini), Di Sotto, Vespa dall’89’ Aglietti).

A disp.: Manasse, Ferri, Davide Mattei, Corelli, Bianchi.

All.: Daniele Corvia.  

CAMPOBASSO: Raccichini, Fabriani (dall’85’ Martino), Vanzan,
Brenci, Menna, Dalmazi, Bontà (dall’85’ Tenkorang), Candellori, Cogliati (dall’89’
Di Domenicantonio), Vittorio Esposito (dall’81’ Sforzini), Vitali (dall’89’
Caricati).

A disp.: Piga, Sbardella, Capuozzo, Zammarchi.

All.: Mirko Cudini.

Arbitro: Gilberto Gregoris (sez. di Pescara)

Ass.: Daljit Singh (sez. di Pescara) e Massimiliano
Moretti (sez. di San Benedetto del Tronto)

NOTE. Ammoniti: 14’ Fabriani (C), 16’ Battisti (A), 38’
Cogliati (C), 65’ Nohman (A), 74’ Frasca (A) e Vitali (C), 90’+1’ Di Sotto (A).

Angoli: 0-7.

Recupero: 1? pt, 3? st.

Serie D (Girone F), 1ª giornata

Domenica 27 settembre 2020, ore 15

Stadio ‘Quinto Ricci’ di Aprilia

Dopo lo scossone improvviso causato dall’esonero di Fratena alla vigilia della gara, l’allenatore
ad interim Daniele Corvia affida il
peso dell’attacco al nuovo acquisto Nohman,
supportato da capitan Olivera e Nicholas Pezone, mentre Cudini dalla parte opposta risponde con
il 4-3-3 con Vittorio Esposito e Vitali ai lati di Cogliati.

Su un terreno pesantissimo, reso quasi impraticabile dalla fitta pioggia, gli
ospiti vanno subito a un soffio dal gol con Cogliati, che pescato da un preciso lancio di Fabriani dalle retrovie, scheggia la traversa con un pallonetto a Frasca battuto.

Dopo la fulminea occasione iniziale i ritmi si abbassano e come prevedibile la gara si gioca prevalentemente a centrocampo con tanti contrasti e poco spettacolo.

Al 17’ Dalmazi ci prova senza inquadrare la porta dalla distanza, poi 2’ più tardi i molisani passano: errore di Di Sotto, che va a vuoto su un pallone sanguinoso sulla propria trequarti e spalanca la strada a Vitali, il quale dal fondo mette in mezzo per Bontà lesto a centro area a spingere in rete il pallone dello 0-1 a porta sguarnita.

I padroni di casa accusano il colpo ed eccetto una conclusione alta di Lapenna al 35’, non riescono a creare pericoli dalle parti di Raccichini e il primo tempo va così in archivio con il Campobasso meritatamente in vantaggio di un gol.

La ripresa si apre senza cambi e con le condizioni del campo che peggiorano con l’avanzare dei minuti, a causa della pioggia che non accenna a calare d’intensità. Dopo 20’ poco spettacolari di lotta a centrocampo, in cui c’è da segnalare soltanto un giallo a Nohman per simulazione in area, Brenci ci prova due volte dalla distanza, ma prima non inquadra lo specchio e poi chiama Frasca a un’agevole parata.

Il match prosegue senza lampi, con tanto nervosismo e pochissimo spettacolo fino al 75’, quando Vittorio Esposito si mette in proprio e, dopo aver saltato due avversari all’altezza del vertice sinistro dell’area, lascia partire un destro da urlo all’incrocio dei pali, che fulmina Frasca e fa calare il sipario sulla gara.

I padroni di casa a questo punto non ci credono più e a 8’ dalla fine incassano addirittura il terzo gol con Cogliati che fugge in campo aperto e da posizione defilata scavalca con un dolcissimo tocco sotto Frasca per la rete della festa rossoblù.

Vittoria meritata e segnale forte alle altre pretendenti al primo posto per gli uomini di Cudini, ben messi in campo ed estremamente cinici a capitalizzare le occasioni create su un campo ai limiti della praticabilità. Inizio shock invece per l’Aprilia, che deve dimenticare in fretta questo ko e voltare pagina già dalla trasferta di Castelfidardo di domenica prossima.