Monti Cimini, stavolta Vittorini non basta: La Vecchia agguanta il pari con Di Ventura. Scorsini: “Io e questa squadra abbiamo lo stesso dna”

Andrea Dirix 4 novembre 2019 Commenti disabilitati su Monti Cimini, stavolta Vittorini non basta: La Vecchia agguanta il pari con Di Ventura. Scorsini: “Io e questa squadra abbiamo lo stesso dna”
Monti Cimini, stavolta Vittorini non basta: La Vecchia agguanta il pari con Di Ventura. Scorsini: “Io e questa squadra abbiamo lo stesso dna”

Polisportiva Monti Cimini-Civitavecchia 2-2

Pmc: Tomarelli Nuti Prosperi Lupo Razzini Piergentili Cedeno (27’st Nacioglu) Mamarang Giurato (35’st Bragalone) Vittorini M. Vittorini C. (40’st Consales) A disp. Molinelli Gasperini Falzini Massaini Gerini Di Battista. All. Scorsini

Civitavecchia: Pancotto Fatarella Funari Bevilacqua Serpieri Leone Selvaggio (32’st Tabarini) Di Ventura Cerroni (30’st Toscano) Ruggiero Converso. A disp. Nunziata Treccarichi Feuli Bellumori Mondelli Tiozzo Indorante. All. Caputo

Reti: 6’ Cerroni 33’ rig. 62’ Vittorini M. 94’ Di Ventura

Arbitro: Luigi Pica di Roma

Note – ammoniti Funari Vittorini M., Lupo, Mamarang, Nacioglu. Recupero 1?-5?.

 

Finisce in parità tra Polisportiva Cimini e Civitavecchia.

Alla nona di andata una di fronte all’altra due squadre in gran forma.

Scorsini e Caputo hanno a disposizione tutti i suoi uomini migliori.

Partita già vibrante già al 3’ quando Manuel Vittorini si invola verso la porta avversaria e viene steso da Pancotto.

Per Pica è simulazione dell’attaccante che viene anche ammonito.

Episodio che accende gli animi dentro il campo e sulle tribune.

Sul primo affondo al 6’ arriva il vantaggio ospite: assist al bacio dalla sinistra di Ruggiero che Cerroni di testa deve solo spingere.

Due minuti la Vecchia crea un’altra occasione con Converso ma la mira non è quella giusta.

Al 15’ risposta Pmc con la punizione di Manuel Vittorini deviata sul fondo da un proprio compagno.

La Pmc continua ad attaccare a testa bassa ed al 33’ trova la rete del meritato pari.

Questa volta il signor Pica fischia un rigore più dubbio del precedente e Vittorini dagli undici metri sigla la classica rete dell’ex. Nel finale sugli sviluppi di un angolo la squadra di casa rischia grosso e ci vuole un super Tomarelli d’istinto.  Si va al riposo sull’1-1.

Ad inizio ripresa problema muscolare per Lupo che però stringe i denti (riuscirà a giocare fino alla fine).

Al 16’st ci prova Selvaggio dal limite per la Vecchia ma la mira non è quella giusta.

Manuel Vittorini è irresistibile e con un lancio dalle retrovie il numero dieci della Pmc si beve mezza difesa trrenica e realizza il 2-1.

Doppietta personale e sono 13 gol in nove gare. Nel recupero assalto finale del Civitavecchia che fallisce con Tabarini la palla del pari a due passi da Tomarelli.

Al 94’ inoltrato però Di Ventura tira fuori il coniglio dal cilindro su un disimpegno errato e dal limite fa 2-2.

La Pmc vede sfumare il successo proprio sul filo di lana ma porta ad otto la serie di risultati utili che la conducono, proprio in compagnia del Civitavecchia, a 16 punti in classifica.

Nonostante il pari Piergentili e compagni infilano l’ottavo risultato utile consecutivo.

Piccolo primato che soddisfa il suo tecnico Marco Scorsini: “Il dispiacere per i due punti persi è tantissimo ma devo fare i complimenti alla mia squadra perché di fronte avevamo una big, siamo andati sotto ed abbiamo reagito da grande squadra ribaltando il risultato e tenendo in match in pieno possesso.

Posso solo essere orgoglioso di essere l’allenatore di questi ragazzi”.

Non è la prima domenica che Polisportiva Monti Cimini dimostra di non abbattersi alla prima difficoltà.

Segnale evidente che i gialloneri rispecchiano il carattere del suo allenatore: “Quando si costruisce un gruppo nuovo  – prosegue mister Scorsini – e dopo tre mesi la squadra mostra il mio stesso dna mi inorgoglisce.

Questo è un campionato durissimo, in questa giornata per esempio hanno vinto molte squadre della zona bassa della classifica.

Quindi bisogna proseguire con questa continuità di risultati e mettere la testa subito a domenica quando andremo a fare visita alla prima della classe Monterotondo Scalo”.

 

(Ufficio Stampa Pol. Monti Cimini)

 

 

 

 

banner 6.0 orizz