Montefiascone, il grande ritorno del ds D’Alessio: “Legato visceralmente a questa società, abbiamo grandi obiettivi”

Andrea Dirix 7 Luglio 2021 Commenti disabilitati su Montefiascone, il grande ritorno del ds D’Alessio: “Legato visceralmente a questa società, abbiamo grandi obiettivi”
Montefiascone, il grande ritorno del ds D’Alessio: “Legato visceralmente a questa società, abbiamo grandi obiettivi”

E’ notizia di qualche settimana fa il ritorno a Montefiascone di Giulio D’Alessio.

Il direttore sportivo, che nelle stagioni passate aveva lasciato un’impronta significativa sui successi dei gialloverdi nel settore giovanile e sulla crescita della prima squadra, è reduce dalle positive esperienze vissute ad Orbetello ed a Tuscania.

“Se sono tornato a Montefiascone, è perché sono visceralmente legato al Presidente Lorenzo Minciotti ed a Carlo Santini – spiega il ds – Con loro sento di avere un debito di gratitudine, anche se sono consapevole che non sarà affatto semplice ripetere gli exploit del passato.

Al netto di ogni ragionamento, però, alla fine hanno prevalso l’attaccamento a questi colori e la possibilità di godere di un raggio d’azione più ampio rispetto a quello che poteva garantirmi il Tuscania, che peraltro ringrazio e dove comunque ho vissuto la gioia di vincere un campionato di Prima Categoria ed uno con la Juniores.

Quella gialloverde è una sorta di seconda famiglia per me e sono emozionato nel rimettere piede qui.

Non posso certo dimenticare quando questo club nel 2010 decise di affidarmi le chiavi di un progetto importante, nonostante avessi alle spalle solo un’esperienza da ds della prima squadra a Pianoscarano.

Nel corso della mia prima avventura abbiamo centrato grandi traguardi.

Non posso dimenticare quando varcammo i cancelli di Trigoria per giocarci con la Roma le finali nella categoria Allievi di Eccellenza o quando con il gruppo dei Giovanissimi del 1999 ci aggiudicammo il campionato, venendo battuti solo dalla Romulea nella finalissima tra le vincitrici dei gironi”.

Come tutte le realtà dilettantistiche, anche il Montefiascone ha dovuto affrontare le enormi difficoltà di queste ultime due stagioni.

“Dobbiamo essere onesti e credibili con le persone – afferma D’Alessio – Montefiascone è un paese di circa quindicimila abitanti e nel circondario esistono numerose realtà che fanno calcio.

Servirà magari un po’ di tempo, ma vogliamo ricreare entusiasmo, ristrutturando un settore giovanile che, ad oggi, ha soltanto due formazioni, la Juniores e gli Allievi, nei campionati d’elite.

L’obiettivo è salvarci con queste due squadre e magari provare a riportare nei regionali le altre categorie nel giro di una o due stagioni”.

Un desiderio di crescita che investe anche la prima squadra, al cui timone è stato confermato l’ex tecnico della Viterbese Castrense Enrico Centaro e che si gioverà di due ritorni importanti come quelli del centrocampista Marco D’Alessio e del difensore Riccardo Zappalà, oltre all’atteso esordio di Andrea Corinti, centrocampista che vanta trascorsi con le maglie di Viterbese e Rieti, ingaggiato poco prima della sospensione forzata dei campionati.

“Non ci nascondiamo – chiosa con convinzione il direttore sportivo gialloverde – Vogliamo riportare il Montefiascone in Eccellenza e siamo convinti che, lavorando con la serietà che ci contraddistingue, presto ci riusciremo”.