Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventisettesima giornata

Simone Capone 2 aprile 2019 Commenti disabilitati su Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventisettesima giornata
Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventisettesima giornata

Carissimi lettori di Sport in Oro, bentrovati con il commento alla giornata, in questo caso la numero ventisette, del campionato Under 17 Elite.

Nel girone A, continua il dominio incontrastato della Tor Tre Teste che vince sull’ostico campo del Pro Roma calando un netto poker e conservando così per domenica prossima, fra le mura amiche, l’opportunità di giocarsi il primo match point per chiudere definitivamente  il discorso primo posto e cominciare a prepararsi mentalmente nonchè fisicamente, seppur con largo anticipo, alla semifinale regionale, da giocare in casa, con due risultati su tre a disposizione per staccare il pass per la finalissima di categoria.

Al secondo posto si conferma l’SFF Atletico, che vince sul difficile campo di un Aurelio reduce da tre vittorie consecutive. Partita dura per i lidensi, che vincono per quattro a due in rimonta, nella seconda parte di gara, dopo esser stati sotto due a uno nella prima parte della stessa.

Quella dell’ SFF è una vittoria pesantissima perchè dietro, lo squillo “forte” di giornata lo fa il Tor di Quinto, che, nello scontro diretto di giornata contro l’Atletico 2000, si impone col netto punteggio di quattro a uno. Per marcare una differenza così netta con una formazione solida, forte mentalmente e tatticamente molto organizzata come quella di mister Valerio, si deve soltanto tirare fuori una partita globalmente perfetta ed i rossoblù evidentemente, sono riusciti in questa impresa. Con questa vittoria, il Tor di Quinto, ipoteca il terzo posto e resta col fiato sul collo dell’SFF Atletico, per un duello alla conquista della seconda piazza che, a mio parere, come ho già espresso nell’editoriale di settimana scorsa, si protrarrà fino all’ultimo minuto di gioco di questo campionato.

Nei piani alti della classifica, è importante e piena di significati, la vittoria netta della Romulea, in trasferta all’ Ivo di Marco, casa dell’Ottavia. E’ una vittoria significativa perchè dimostra che i ragazzi di mister Belardo, non si considerano già in vacanza ma che anzi, vogliono cercare di chiudere appena a ridosso del terzo posto play off, una stagione che probabilmente, al momento lascia nel team di San Giovanni qualche rimpianto. Sconfitta pesante di conseguenza per l’Ottavia, che non riesce a far valere il fattore campo, seppur contro un avversario globalmente superiore, per provare ad avvicinarsi alla salvezza diretta.

Danno vita ad una partita vibrante e divertente, le forze di centro classifica di questo girone, vale a dire Ostiamare e Trastevere. Un punto a testa che è sostanzialmente utile ad entrambe per mantenersi a distanza di sicurezza dalla bagarre play out. Bagarre  o meglio altalena per i posti play out, che oggi evidenziano come protagoniste positive, Ladispoli e Montespaccato, che, con le vittorie  interne contro Civitavecchia e Accademia Calcio Roma,  fanno un passo in avanti importante verso la salvezza diretta.

E’ utile ad entrambe inoltre, anche il punto che scaturisce dal confronto dell’ Alberini: a questo punto della stagione, si sa, i calcoli si fanno con la consapevolezza che i  margini di cambiamento in positivo, se non si è padroni del proprio destino, sono per forza di cose scarsi e quindi, anche il pareggio di quest’ altra sfida,  può essere visto in positivo dalle contendenti Tor Sapienza Grifone Monteverde, perchè entrambe, a tre giornate dal termine, conservano così, rispettivamente quattro e cinque punti di vantaggio su quel dodicesimo posto in graduatoria che costringerebbe a disputare il play out. Ad onor del vero, come accennato sopra ed entrando più nello specifico, il colpo più importante di giornata lo batte il Montespaccato che, nel delicatissimo scontro diretto contro i nerazzurri di via della Bufolatta, porta a casa tre punti che per peso specifico, probabilmente valgono doppio.

Nel girone B, finisce in pareggio una delle grandi classiche del campionato “Allievi” della nostra regione, vale dire Savio – Vigor Perconti. E’ un punto che certifica subito l’ ottimo impatto di mister Grande alla guida del team del presidente Fiorentini ma è allo stesso tempo un punto importante anche per i ragazzi di Maurizio Perconti, perchè a tre giornate dal termine, anche se c’è per i blaugrana ancora lo scontro diretto da giocare sul campo del Giardinetti, cinque punti di vantaggio sul team di Ranieri, sono un bottino rassicurante per pensare di non dover sudare fino all’ultima giornata per brindare l’accesso diretto alla semifinale regionale.

In ogni caso, fra le mura amiche, non perde colpi il Giardinetti che vince una partita difficile contro un avversario probabilmente mediaticamente poco ” reclamizzato “, mi riferisco al San Michele e Donato, ma che  se dovessimo considerare la sola media punti prodotta nel girone di ritorno, sarebbe sul podio play off. Battere pertanto il San Michele, non era compito semplice per i ragazzi del Giardineti ed esserci riusciti è a mio parere, un merito non indifferente.

Di grande personalità, è inoltre la vittoria dell’Urbetevere sul campo dell’Albalonga. Il finale è di 5 a 3 per i ragazzi di Via della Pisana, ma nonostante la generosità dei castellani padroni di casa, che restano invischiati in piena zona play out, la gara non è mai stata in discussione, visto che la seconda e terza  marcatura dei padroni di casa, sono arrivate soltanto sul finire di gara, quando il punteggio era già sul cinque a uno per i ragazzi di mister Ripa.

Si allontana, probabilmente definitivamente dalla terza posizione, la Lodigiani che, nella pomeridiana di giornata, non riesce ad avere la meglio sul Città di Ciampino. Zero a zero il finale del Superga e risposta importante dei padroni di casa che, con questa prestazione sfoggiata contro i reds di mister Isabella, mostrano la volontà di voler finire la stagione, riprendendosi quella prestigiosa sesta piazza che è ad oggi, occupata dal San Michele e Donato.

Aprendo l ‘ampio capitolo salvezza, la notizia di oggi è che Asa e Ferentino, con due pesanti successi in trasferta, tornano a sperare nella salvezza diretta, il Certosa vede la stessa ormai davvero ad un passo così come il Latina Scalo Sermoneta, mentre per motivi diversi, Pro Calcio Tor Sapienza, Carso e Città di Anagni traballano.

Andiamo però  con ordine: in ottica salvezza appunto, a mio parere, il risutato più importante di giornata , è la vittoria del Ferentino sul difficile campo della Pro Calcio Tor Sapienza. I padroni di casa di mister Mariotti, da qualche domenica, sembrano aver perso quello smalto che ci fece tessere legittimamente le loro lodi, nel mese di febbraio, per le vittorie ai danni di Savio e Giardinetti ed a furia di non far punti, sta rischiando di venire coinvolta nella lotta per evitare il primo piazzamento che costringerebbe ai play out.

Sale con questa vittoria a quota ventiquattro punti invece il Ferentino, assieme all’ Asa di mister Lo Monaco che a Borgo Carso, batte per uno a zero i padroni di casa, reduci da due vittorie consecutive. Ferentino ed Asa, con queste vittorie, accorciano a meno cinque dall’Anagni che pur perdendo a Sermoneta tre a uno, oggi resterebbe salva per merito proprio dell’Asa che battendo il Carso, impedisce ai pontini di raggiungere quota trenta che avrebbe significato sorpasso  dei ragazzi di mister Ferullo, ai danni dell’ Anagni.

Il Certosa di Torretti, vince a Pomezia con punteggio tennistico e porta a sei, i punti di vantaggio dal dodicesimo posto che obbligherebbe alla disputa del play out. E’ quasi fatta per i nero – verdi di Via di Centocelle.

Tre  invece, sono i punti di vantaggio che può vantare sulla dodicesima piazza il Latina Scalo Sermoneta di mister Omizzolo, che vince di autorità , fra le mura amiche, il delicato scontro diretto contro l’Anagni. Tutto ciò, quando mancano solo tre turni, al termine della stagione regolare. Prepariamoci ad un finale rovente e per cuori forti.

In bocca al lupo a tutti!

miccio