Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiseiesima giornata

Simone Capone 26 marzo 2019 Commenti disabilitati su Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiseiesima giornata
Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiseiesima giornata

Carissimi lettori di Sport in Oro, ben trovati col commento alla ventiseiesima giornata del campionato Under 17 Elite.

Nel girone A, vince e non è certo una novità, la Nuova Tor Tre Teste, fra le mura amiche e nello scontro di vertice di giornata contro l’ Atletico 2000. Due a zero il finale di una gara sviluppatasi con le due compagini a dividersi il ruolo di protagonista nei due tempi: grande prima frazione dei ragazzi di Corsi e doppio vantaggio meritato e seconda frazione tutta di marca ospite, con la capolista a soffrire nella propria metà campo e gli undici di mister Valerio a fare la partita ed a creare occasioni per riaprirla, fallendo anche un calcio di rigore.

Rossoblù quindi sempre più soli al comando con otto punti di vantaggio sulla seconda della classe che da questa domenica, corrisponde al nome dell’ SFF Atletico, che, battendo in casa propria il Tor Sapienza continua nel suo periodo positivo e si riprende quella seconda piazza che per gran parte del campionato è stata sua.

In terza posizione sale invece il Tor di Quinto, estromettendo dal podio, almeno momentaneamente l’Atletico 2000. Al  Testa, i padroni di casa dimostrano di saper essere belli, convincenti e autoritari anche fra le mura amiche. Se il rendimento casalingo dei ragazzi di Via del Baiardo, sarà in queste ultime gare efficiente e continuo, come quello che da sempre, in questa stagione, i rossoblù hanno avuto in trasferta, a mio parere, il Tor di Quinto potrà aspirare anche a chiudere il campionato in seconda posizione, SFF permettendo, naturalmente.

Dopo la debacle di domenica scorsa al Vittiglio, non riesce purtroppo a rialzarsi la Romulea, che contro un coriaceo Montespaccato, alla ricerca della salvezza diretta, fra le mura amiche di San Giovanni, non va oltre un pirotecnico tre a tre che per gli ospiti, vale quanto una vittoria.

Successo importante è anche quello del Trastevere, che gioca questo finale di stagione divertendosi, senza pressioni e con l’ obiettivo di migliorare il più possibile, la propria classifica. I trasteverini, con questa vittoria, inguaiano il Ladispoli che sta evidentemente ancora rifiatando, dopo il grande sforzo profuso di recente per migliorare una classifica che alla fine del girone di andata era da film horror. Questa sconfitta, la terza consecutiva, costringe nuovamente la compagine di mister Micheli, ad un posizionamento di classifica in piena zona play out.

Chi invece, a tal proposito, può tirare un sospiro di sollievo, è il Grifone Monteverde, che battendo per tre reti a uno l’ Ottavia, supera in un sol colpo in graduatoria, il Tor Sapienza e il Montespaccato, iniziando così a pensare in maniera più concreta alla salvezza diretta.

Sarebbe salva oggi, anche l’ Accademia Calcio Roma, che allo Sport Center, torna dopo moltissimo tempo alla vittoria,  seppur di misura, per uno a zero, sul Pro Roma. Successo importantissimo per il team del patron Mariscoli, ottenuto contro una squadra che nel turno precedente era stata in grado di rifilare un netto tris alla Romulea.Sarà una continua altalena quella per evitare il primo posto play out, altalena che a mio parere vedrà salire e scendere fino all’ ultimo minuto di gioco dell’ ultimo turno di campionato, Montespaccato, Ladispoli, Ottavia, Accademia Calcio Roma e anche il Tor Sapienza di Bramante, se non tornerà velocemente a far punti evitando quindi, di vanificare l’ ottimo percorso salvezza sviluppato fin qui.

Continua infine, l’ ottimo periodo di forma dell’ Aurelio che, vincendo a Civitavecchia dimostra di essere sulla strada giusta per giocare l’ eventuale play out da protagonista.

Nel girone B, come da tratto distintivo delle grandi squadre che cadono, ma sanno subito rialzarsi più forti di prima, la Vigor Perconti di mister Persia riprende il suo cammino vincente, rifilando un netto tre a uno alla Pro Calcio Tor Sapienza di Mariotti.

E’ una vittoria pesante questa degli uomini di Patron Perconti, poiché l’ assoluta protagonista di giornata, cioè la Lodigiani di Mister Isabella, rifila un secco due a zero di stampo inglese alla seconda forza di questo raggruppamento: il Giardinetti di Ranieri. Grande prova quella della Lodigiani, una prova che smentisce la diceria che troppo spesso le squadre dello storico settore giovanile della Borghesiana, sono belle da vedere ma poco battagliere, feroci, determinate, calcisticamente “sporche”. Questa Lodigiani qui, dopo aver perso domenica scorsa sul difficile campo del Latina Scalo Sermoneta ed essersi vista scalzata dalla terza piazza play off dall’ Urbetevere, reagisce infliggendo una sconfitta netta alla seconda ed indiscussa forza del girone: è pensabile quindi dire che, questa Lodigiani, non ha sufficiente carattere per arrivare alla meta? Direi proprio di no e complimenti sinceri ai ragazzi di mister Isabella.

In uno dei primi editoriali, dissi che secondo me, dovevamo prepararci ad un duello che si sarebbe protratto fino agli ultimi minuti di gioco fra la Lodigiani e l’ Urbetevere, per stabilire chi sarebbe andato giocarsi il titolo regionale assieme a Giardinetti e Vigor Perconti. Al momento, il mio pronostico risulta azzeccato perché se è  vero che la Lodigiani non molla, chi è che è padrone del proprio destino ed è in vantaggio di due punti sulla diretta concorrente, è la compagine di Via della Pisana di mister Luca Ripa che in casa, si sbarazza sonoramente di quel Pomezia che, nelle ultime giornate, era stato capace di sfornare prestazioni di assoluto livello, dimostrandosi più vivo che mai, nonostante l’ ultima posizione di classifica.

Vince ancora, il San Michele e Donato. Stavolta lo fa battendo di misura ed in casa propria il Latina Scalo Sermoneta, arrivando così a prendersi la prestigiosa sesta piazza del raggruppamento a discapito di un Ciampino che sembra ormai, aver mollato mentalmente. La compagine di mister Di Cori infatti, viene letteralmente schiantata per cinque a zero, dal Certosa di Torretti che con questo successo, continua a conservare una posizione di classifica che vale la salvezza diretta. Ad onor del vero, è giusto comunque fare i complimenti al Città di Ciampino ed al suo mister che, nonostante l’ ultimo periodo non brillante, per il secondo anno nell’Under 17 Elite ed in un girone estremamente complesso, ha saputo condurre un campionato tranquillo, senza affanni ed anche con alcuni picchi di prestigio, come la vittoria sul campo dell’ Urbetevere ad inizio campionato.

In zona salvezza, il colpo di giornata, lo mette a segno l’ Anagni che batte il Savio, in rimonta, per due a uno. Con questi tre punti l’ Anagni esce, almeno  momentaneamente, dalle posizioni play out, ed è padrone del proprio destino in ottica salvezza diretta.

Continua a fare bene alla Polisportiva Carso, la cura Ferullo. Il mister, subentrato da circa un mese a Simonetta, dopo aver condotto i suoi ragazzi alla vittoria sulla Vigor Perconti nello scorso turno, centra tre punti pesantissimi nello scontro diretto di Ferentino. La salvezza diretta per i pontini, è possibile.

L’Asa infine, acciuffa il pareggio nel finale di gara contro l’Albalonga di mister Talarico, privandola di due punti che a questo punto della stagione e considerando l’ evoluzione della classifica in zona play out, potrebbero esser pesantissimi nel cammino dei castellani verso la salvezza diretta.

Luigi Miccio

miccio