Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiquattresima giornata

Simone Capone 12 marzo 2019 Commenti disabilitati su Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiquattresima giornata
Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiquattresima giornata

Carissimi lettori di Sport in Oro, bentrovati con l’ appuntamento di commento al campionato Under 17.

Nel Girone A, pesa moltissimo, almeno a mio parere, la vittoria della Nuova Tor Tre Teste ai danni del Ladspoli. Il perchè lo spiego con un dato puramente matematico: dall’inizio del girone di ritorno, solo la compagine tirrenica, poteva vantare la stessa media punti della capolista di mister Corsi. Aver pertanto prevalso per quattro reti a uno sul Ladispoli, non fa altro che confermare la bontà del lavoro svolto da staff e ragazzi dell’ Under 17 di Via Candiani.

Proseguendo nell’analisi di giornata, c’ è da evidenziare come ritrovi quella continuità necessaria per stare in testa, anche l’ SFF Atletico che, dopo la vittoria al campo Vittiglio di settimana scorsa, si conferma fra le mura amiche, calando il pokerissimo sul Montespaccato che, in questa stagione, ha spesso saputo creare difficoltà alle “big” del campionato.

Il Tor di Quinto, col pareggio nella pomeridiana, perde, almeno momentaneamente, l’ occasione di avvicinarsi alla seconda piazza anche per merito di un Trastevere che reagisce alla grande, con qualità e carattere, alla sconfitta interna di settimana scorsa contro la capolista.

Nello scontro di vertice di giornata, invece, la Romulea aveva bisogno dei tre punti per avvicinarsi al podio e rientrare prepotentemente in corsa per un posto play off ma, in quanto a coraggio, equilibrio tattico e solidità difensiva, le squadre di Gianluca Valerio sono un modello da seguire ed anche questo gruppo dell’Atletico 2000, come quelli plasmati in passato dal tecnico di Via di Centocelle, non fa eccezione. Ne esce fuori un pareggio ma, resta inteso che la Romulea di Belardo, pur non accorciando verso la testa della classifica, rimane comunque in corsa per il terzo posto a patto di continuare a fare punti ogni domenica e sperando che chi la precede, incapperà prima o poi, in qualche passo falso.

Nella parte centrale della classifica, vince l’ Ostiamare sul campo dell’Accademia Calcio Roma, mettendosi definitivamente a riparo da brutte sorprese ma costringendo a fare sempre più i conti con le stesse, l’ Accademia Calcio Roma  e mentre vi scrivo, mi viene in mente che meno di un anno fa, il gruppo classe 2002 dei nerazzurri, nel campionato allievi fascia b elite, si laureava campione regionale.

Fatta questa riflessione, perde a mio avviso un’ occasione clamorosa per potersi definire praticamente salvo, il Tor Sapienza che a Civitavecchia, non va oltre l’ uno a uno.

Vittoria fondamentale invece, per il Grifone Monteverde, che battendo due a zero il Pro Roma, raggiunge una posizione di classifica che gli permetterebbe di esser salvo senza passare dagli spareggi di fine stagione. Difendere questa posizione, durante le prossime settimane, non sarà facile per i ragazzi di Monteverde, ma il potenziale tecnico per riuscirci, è bene ricordarlo ancora una volta, c’ è tutto.

Perde punti pesanti, infine, dopo un ultimo periodo molto felice in termini di risultati, l’Ottavia, ma l’ Aurelio, in casa propria, dimostra di essere vivo e di saper sfruttare al meglio il fattore campo.

 

Nel girone B, continua la marcia trionfale della Vigor Perconti che batte largamente l’Albalonga. Attenzione a considerare scontato questo successo. Se la Vigor, considerando il vantaggio in termini di punti che ha sul Giardonetti, continua a sfornare prestazioni convincenti, è perchè è anzitutto seria, determinata e convinta dei propri mezzi nella testa, perchè nessuna squadra, può vincere le partite prima di entrare in campo e giocarle.

Torna a far punti in trasferta il Giardinetti e lo fa, su uno dei campi, almeno a mio avviso, più ostici del girone, vale a dire quello del Certosa.

In settimana, avevo letto delle dichiarazioni di fiducia verso i propri ragazzi da parte di mister Ripa dell’Urbetevere e credo che possa essere soddisfatto, della risposta avuta dai suoi, sul campo dell’ASA. I giallublù infatti, vincono per sette a zero, risultato che lascia spazio a pochi commenti e che mantiene apertissima la lotta per la terza piazza play off con la Lodigiani. Reds di mister Isabella che portano a casa la gara col Savio, con il risultato di quattro a uno, punteggio che punisce oltre modo i ragazzi di mister Macidonio, autori di una prestazione gagliarda, combattiva fino all’ultimo minuto, a testimonianza della forza di un gruppo che nonostante l’ entità del distacco in termini di punti dalla terza piazza, non mollerà fino all’ultimo.

Nel lungo trenino che va dal centro classifica alla zona play out, partirei col segnalare l’ ennesima prova positiva del San Michele e Donato che cala il tris sul proprio campo, ai danni della Pro Calcio Tor Sapienza. San Michele che è veramente a un passo dal brindisi salvezza, Pro Calcio che invece, per finire al meglio il proprio campionato, dovrebbe mostrare una crescita nella qualità delle prestazioni e di conseguenza nei risultati in trasferta, lontano dal Castelli.

Pareggia in extremis, al Superga, il Città di Ciampino, rimontando il Latina Scalo Sermoneta che, se avesse portato a casa l’ intera posta in palio, avrebbe veramente compiuto quel colpo grosso in trasferta che da tempo avevamo invocato come necessario per cambiare definitivamente marcia e tirarsi fuori in maniera definitiva dalla zona play out. I pontini, potranno comunque riuscire in questa impresa se manterranno la qualità di prestazioni espressa nel recente periodo.

Sembra esser invece lontana da una svolta positiva, la stagione della Polisportiva Carso che perdendo ad Anagni, si inguaia sempre più.

Per finire, vorrei prendermi un merito; nei precedenti editoriali, non per circostanza, ma semplicemente per conoscenza diretta, vi ho raccontato della dignità e della tenacia del Pomezia che, nonostante la posizione di classifica la veda ultima praticamente da inizio campionato, ogni domenica gioca cercando di arrivare al risultato positivo attraverso il proponimento di un calcio fatto di  concetti e qualità, nonostante i limiti tecnici: la vittoria di questo turno sul difficilissimo campo di Feretino, è il giusto premio a dei ragazzi seri e ad uno staff tecnico che continua a seguirli per farli crescere, senza farsi condizionare dalla negatività dei risultati ottenuti finora. Complimenti sinceri.

Alla prossima….

Luigi Miccio.

banner apple