Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiduesima giornata

Simone Capone 26 febbraio 2019 Commenti disabilitati su Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiduesima giornata
Miccio accende la miccia sull’U17: il commento alla ventiduesima giornata

Carissimi lettori di Sport in Oro ben trovati con il consueto appuntamento di commento alla giornata, in questo caso la numero ventidue, del campionato Under 17 elite.

Nel girone A, le copertine di giornata sono tutte per Atletico 2000 e Ladispoli, che colgono successi clamorosi, soprattutto considerando la dimensione, l’ evidenza del punteggio conseguito sul campo. Esiti che,  visto il valore degli avversari, assumono un’ eco fortissimo.

L’ Atletico 2000, batte a domicilio l’ SFF per cinque a uno e si porta solitario in seconda posizione. E’ un successo, questo della compagine di Centocelle che può veramente dare una spinta motivazionale intensissima ai ragazzi di mister Valerio, in vista del rush finale play off. Dovrà invece rialzarsi immediatamente lo SFF Atletico, che non può assolutamente concedersi altri passi falsi se non vuole sciupare lo straordinario cammino avuto fin qui. Nelle scorse settimane, ho elogiato a più riprese, il ritmo di punti del Ladispoli marcato Micheli, ma non avrei neanche lontanamente pensato che potesse andare al campo Roma ed imporsi per tre reti a zero sugli amaranto – oro, universalmente riconosciuti, dal principio, come una delle protagoniste indiscusse del girone. Alla squadra di Belardo, il doppio compito di dimostrare dal prossimo turno che è prima di tutto in grado di ritrovare quella solidità difensiva necessaria per arrivare a dama e poi che fondamentalmente, una partita storta, un incidente di percorso, può capitare a chiunque, complici i meriti di una squadra che nell’ultimo periodo, mi riferisco naturalmente al Ladispoli, dimostra di domenica in domenica di esser capace di portare via punti contro chiunque, senza distinzione fra casa e trasferta.

Pareggio nel big – match di giornata fra Nuova Tor Tre Teste e Tor Di Quinto. Rossoblù di Corsi, che, in seguito ai risultati maturati sugli altri campi, contano ora sei punti di vantaggio, che a questo punto della stagione sono tanti, sul secondo posto. Pareggio di oggi che vale tantissimo però , anche per la compagine di via del Baiardo che con questo punto, aggancia l’ SFF Atletico al terzo posto e stacca la Romulea, escludendola momentaneamente dal podio.

Nell’ editoriale di settimana scorsa, avevo chiesto risposte a Grifone Monteverde, Accademia Calcio Roma e Trastevere: colgono infatti, successi di vitale importanza il Grifone , contro un’Ostiamare reduce da un periodo particolarmente brillante di prestazioni e risultati  ed il Trastevere, che fa il colpo grosso, battendo l’ Accademia Calcio Roma in casa propria, obbligando quest’ ultima a fare i conti con lo spettro play out, incubo di difficile gestione, soprattutto sotto il profilo puramente emotivo, per i ragazzi della famiglia Mariscoli.

In zona salvezza, coglie un punto importante il Montespaccato sul campo del Tor Sapienza, mentre l’ Ottavia risponde positivamente alla sveglia invocata dal Presidente Braconi in settimana sulle colonne del nostro sito, tirando fuori tutto il cuore di cui è capace e portandosi via, in rimonta e col punteggio finale di quattro a tre, lo scontro delicatissimo col Civitavecchia. E’ notte fonda invece per il Pro Roma che perde tre a zero al Don Calabria e permette ai padroni di casa dell’ Aurelio, di sperare ancora di centrare l’ obiettivo salvezza attraverso gli spareggi.

Giornata di scontri diretti e di sfide delicate anche nel girone B.

Vince da grande squadra la Vigor Perconti. E’ legge risaputa che negli scontri diretti molto spesso non vince chi produce di più ma chi concede meno: la Perconti di Persia, fa gol e limita al massimo le bocche di fuoco di Via della Pisana e porta a casa tre punti molto importanti per mantenere le distanze da un Giardinetti che tutto fa, tranne che mollare. Sconfitta pesante per l’ Urbetevere che si vede scavalcata in terza posizione dalla Lodigiani, ma che potrà ripartire dalla prestazione dello Sporting Center per trovare nuova linfa; il confronto del campo Vigor, ha mostrato ancora una volta il potenziale notevolissimo della squadra di Mister Ripa e la terza posizione è distante solo un punto. Dicevo di un Giardinetti che non molla e dimostra di avere forza mentale e freddezza da grande, battendo il Savio uno a zero nel finale di gara, dopo aver sbagliato anche un calcio di rigore.

Dopo la Vigor Perconti, se c’ è una squadra che sorride nei piani alti, questa è la Lodigiani di mister Isabella che batte con un poker la Polisportiva Carso, sempre più inguaiata in zona retrocessione. Sarà affascinate e probabilmente destinato a durare fino all’ ultimo minuto dell’ ultima giornata, il duello fra Lodigiani ed Urbetevere, per l’ ultimo piazzamento utile per accedere ai play per il titolo regionale. Confronto fra due squadre profondamente diverse per filosofia calcistica ricercata: ce la farà la Lodigiani tutta estetica e calcio offensivo oppure la quadrata, compatta e tosta Urbetevere? Bellezza del calcio…. Chi vivrà, vedrà.

Nella parte centrale della classifica, pareggiano Città di Ciampino e Pro Calcio Tor Sapienza, che si sono costruite l’ opportunità di giocare serene e ancor più per divertirsi il finale stagione ormai alle porte. Il Certosa invece, pareggia in casa propria col Latina Scalo Sermoneta. E’ un punto importante per entrambe perché la squadra di Torretti torna a fare punti e ne mantiene quattro di vantaggio sul primo piazzamento che costringe ai play out, mentre i pontini mostrano che se vogliono, sanno tirar fuori gli artigli anche lontano da casa.

Il San Donato di Cacciapuoti con la vittoria di oggi fra le mura amiche con l’ Albalonga, corona un periodo di forma magnifico e si porta davvero ad un passo dalla salvezza diretta. Pesantissima è inoltre, la vittoria del Ferentino che, in casa propria,  batte ed aggancia in classifica l’ Asa di Lo Monaco a cui, in questa fase calda della stagione, per centrare l’ obiettivo salvezza, inizia probabilmente ad esser necessario un atteggiamento che gli consenta di riuscire a portare via punti anche con prestazioni di battaglia, come si suol dire “sporche”, da affiancare a quella ricerca di calcio propositivo e di qualità che secondo me, non deve assolutamente esser dispersa. Quota venti punti, che unisce il team di Roma Nord, il Latina Scalo Sermoneta, il Carso e da oggi appunto, il Ferentino.

Nella pomeridiana di giornata, l’ Anagni pareggia uno a uno con il Pomezia, che continua a lottare con tutte le sue forze ogni domenica per non perdere le residue speranze di agganciare il treno play out. Lotta salvezza che, in questo girone, sarà entusiasmante almeno quanto quella per la conquista della terza piazza, visto che in tre punti ci sono sei squadre.

Alla prossima e grazie !

LUIGI MICCIO

banner apple