I Memorial Tersigni, il Civitavecchia alza al cielo il trofeo nel ricordo di Umberto

Simone Capone 14 aprile 2019 0

vecchia

A cura di Valerio Bertolelli

Nell’ultimo giorno del torneo “I Memorial Tersigni” si sono giocate le finali fra le sei squadre partecipanti, per decretare la regina. Dopo le gare dei gironi, i club hanno dato spettacolo in quest’ultima data dove il Civitavecchia Calcio 1920 ha trionfato sul Ladispoli nella finalissima fra primo e secondo posto, portando a casa il sontuoso trofeo di questa prima edizione. Per decretare, invece, chi si fosse dovuto sedere sull’ultimo gradino del podio si sono sfidate Urbetevere e DLF Civitavecchia mentre, per completare la classifica, CPC 2005 e Leocon hanno dato battaglia per il quinto e sesto posto.

Civitavecchia Calcio 1920 – Ladispoli 3-0

La gara più attesa del pomeriggio, quella fra Civitavecchia Calcio 1920 e Ladispoli, che si sono affrontate nella finalissima per il primo e il secondo posto, dopo aver conquistato la vetta dei rispettivi gironi. Il derby tirrenico, che si ripete per la terza volta questa stagione, comincia con un primo momento di studio fra le due squadre. Man mano che i minuti avanzano, però, cominciano a delinearsi gli stili di gioco dei due club con il Civitavecchia che riparte, mentre il Ladispoli cerca di fare la partita mantenendo il pallino del gioco. I piani tattici dei rossoblù saltano al 10’ quando Elisei spizza bene il pallone di testa su imbucata di Imperiale e trafigge il portiere sul secondo palo, portando il risultato sull’1-0. Da questo momento in poi, la partita diventa più movimentata con le due squadre che aumentano i ritmi fino alla fine del primo tempo che però, termina 1-0 per il Civitavecchia.

Al ritorno dagli spogliatoi, il Ladispoli cerca incessantemente di recuperare lo svantaggio, ma questo porta ad una perdita di energie e lucidità per i ragazzi di mister Dolente. Al 48’ l’arbitro De Felici vede un tocco di mano in area del Ladispoli e fischia il penalty per il Civitavecchia. Sul dischetto per i nerazzurri si presenta Luzzetti che spiazza il portiere e sigla il doppio vantaggio. Il 2-0, del tutto inaspettato, taglia le gambe al Ladispoli che si demoralizza e si abbassa concedendo ancora più spazio agli avversari, intenzionati di portare a casa questo torneo. La mazzata finale per i rossoblù però, arriva al 55’ quando Tranquilli colpisce tutto solo di testa su un calcio di punizione e, con un pallonetto, supera il portiere avversario calando il tris per il Civitavecchia Calcio 1920 che vince il primo Memorial Tersigni.

Urbetevere – DLF Civitavecchia 5-0

Hanno dato spettacolo per la medaglia di bronzo e quella di legno l’Urbetevere e il DLF Civitavecchia, che si sono affrontate in una gara poi a senso unico, dato il risultato pesante. Il primo tempo comincia subito con il DLF Civitavecchia che subisce il primo gol al 2’ con Zaccardo che, su punizione, mette un cross in areche diventa un tiro e si insacca sul secondo palo. Passano appena due minuti che l’Urbetevere trova il raddoppio con Ferrante che, al 4’, riceve un pallone che taglia la difesa e a tu per tu con il portiere non sbaglia e porta il risultato sul 2-0. Questa partenza shock sorprende i biancoverdi che non riescono ad arginare il gioco degli avversari. Al 19’ poi, l’Urbetevere trova il 3-0 con Moccia che prima ruba palla sulla mediana e poi, dopo una cavalcata, entra in area e calcia potente il pallone che si infila sotto la traversa.

Alla ripresa, il DLF Civitavecchia cerca di reagire, ma il divario fra le due squadre è tanto che l’Urbetevere domina in lungo e in largo il campo. Al 36’ i gialloblù calano il poker con Ferrante che sfrutta la dormita della difesa avversaria e calcia di prima la sfera e gonfia la rete. I gol da recuperare per il DLF sono troppi e i biancoverdi decidono di difendere il più possibile per non aumentare ancora la goleada. Il gioco dei teverini però è superiore a quello dei suoi avversari e al 48’ arriva la cinquina con Antonelli che segna indisturbato sul secondo palo su assist del solito Ferrante che ha davvero messo a ferro e fuoco la difesa avversaria. Urbetevere che vince, così, 5-0 e conquista il terzo posto nel “I Memorial Tersigni”.

CPC 2005 – Leocon

Partita valida per determinare il fanalino di coda del torneo con CPC 2005 e Leocon che si sono sfidate per la conquista del quinto e del sesto posto. Contro ogni pronostico, il primo tempo si chiude a reti inviolate con le due squadre che si affrontano senza mai farsi veramente male. I secondi 30 minuti, invece, offrono tutto lo spettacolo che non è stato mostrato prima, con la Compagnia Portuale di Civitavecchia che al 2’ del secondo tempo guadagna un calcio di rigore per fallo in area. Dal dischetto si presenta Mariani che spiazza il portiere e apre le marcature. Dopo due minuti, al 4’, è sempre la CPC a trovare il gol con Spadone che riceve palla dal numero 16, dopo l’intervento sbagliato del portiere. Il Leocon non ci sta e, invece di subire il colpo, reagisce con una ripartenza letale al 6’ con Gambelli che tutto solo calcia a botta sicura sul primo palo e dimezza lo svantaggio portando il risultato sul 2-1. Al 20’ la Compagnia Portuale ritorna in attacco con Mariani che sfrutta l’indecisione del difensore, gli ruba il pallone e a tu per tu con il portiere non sbaglia il duello e porta il risultato sul 3-1. Cerca di rimediare subito il Leocon con Pierotti che a tu per tu con il portiere scaraventa il pallone sotto la traversa e trova il 3-2. CPC che vince e conquista il quinto posto di questa manifestazione mentre il Leocon, battuto, siede nell’ultimo posto della classifica.

Alla fine delle partite c’è stata la grande premiazione dove sono stati molti i premi assegnati fra cui quello di miglior giocatore ad Elisei del Civitavecchia 1920, premio di miglior portiere a Moglie del Ladispoli, premio disciplina al DLF Civitavecchia ed infine il premio per il primo classificato, con la coppa maestosa, al Civitavecchia 1920.

Questi i giocatori che hanno preso parte alla manifestazione:

Civitavecchia 1920: De Clementi, Mauti, Brandi, Palma, Del Prete, Feola, Imperiale, Leardini, Luzzetti, Marin, Valle, Tranquilli, Taflaj, Parcussi, Santucci, Sabatini, Vito, Elisei.

U.S. Ladispoli: Fiorenza, D’amore, Ficorella, Celestini, Palombo, Carolini, Izzo, Gargano, Cocco, Luchetti, Morucci, Moglie, Dioletta, Citracca, Badulescu, Cardia, Crepaccioli, Giacomobono, Zegahyk, Vaccargiu.

Urbetevere: Giorlandino, Fiorini, Galli, Antonelli, Campania, Sorrentino, Ferrante, Moccia, Ferrara, Maviccia, Mellace, Andreoli, Hasramj, Memoli, Martino, Persichini.

DLF Civitavecchia: Bracchi, De Gianni, Santacroce, Rossi D., Rossi F, Ciancarini, Pepe, Santecchi, Muzi, Natini, Garofolo, Carannante, Serra, Schiavo, Mazzarini, Fara, Luciani, Vitelli, D’Antini, Mocci, Di Battista.

CPC 2005: Notari, Di Giorgio, Pennacchietti, Mariani, Mura, Casciani, Vargiolu, Spadone, Forte, Martini, Garbetta, Giustiniani, Mancini, Shabanaj, Di Stefano, Olivetti.

Leocon: Onori, Gallina, Costa, Taffi, Romano, Velardo, Taflat, Tagliani, Gambelli, Pierotti, Fugalli, Nobile, Angelini, Tambullo, Biffrini, Dalozzo, Carlini, Cuntrena, Grandi, Loffredo.

beppe viola banner ridotto