MELCHIONNA: “BEPPE VIOLA TORNEO UNICO PER CONTINUITA’, FASCINO E PRESTIGIO”

Massimoconf 5 maggio 2013 Commenti disabilitati su MELCHIONNA: “BEPPE VIOLA TORNEO UNICO PER CONTINUITA’, FASCINO E PRESTIGIO”

a cura di Massimo Confortini

Intervista al Responsabile del Settore Giovanile della Lupa Frascati, Fabio Melchionna.  A lui chiediamo un giudizio sulla stagione dei suoi Giovanissimi, con un occhio al Beppe Viola, ormai sempre più vicino…

Melchionna, finito il campionato, un bilancio sulla stagione dei Giovanissimi.
Il bilancio è molto positivo, siamo sempre stati a ridosso delle big. All’andata abbiamo sbagliato qualche scontro diretto, ma al ritorno abbiamo giocato bene, non sfigurando neanche con squadre del calibro di Nuova Tor Tre Teste, Futbolclub e Savio. Reputo la stagione disputata molto importante.

Un giudizio anche sul lavoro di Daniele Bertinelli
Ottimo. E’ un allenatore portato a far bene. E’ giovane, molto bravo e preparato, quest’anno ho avuto il piacere di lavorarci per la prima volta e ho avuto modo di apprezzare l’intensità e la completezza dei suoi allenamenti. Ha giocato con difesa a 3, a 4, a 5, sempre con ottimi risultati: il giudizio non può che essere positivo.

Una ottima squadra quella proposta da Bertinelli, ma la crescita dei due attaccanti Sorbo e Raparelli è stata esponenziale…

Si, ma non solo loro. Sono soddisfatto di tutti, indistintamente, dal portiere ai difensori, dai centrocampisti agli attaccanti. Sono cresciuti tantissimo, e così si giustifica anche l’ottimo rendimento di questa stagione.

Qualche rimpianto, magari per le partite con Savio e Futbol, giocate molto bene ma non vinte?
Nessuno. Era l’anno zero ed è stato più che positivo, l’anno prossimo proveremo a crescere perchè nello sport bisogna sempre migliorarsi. E poi la stagione non è ancora finita: c’è il Beppe Viola…

Cosa pensi del Beppe Viola, giunto quest’anno alla trentesima edizione?
Il Beppe Viola è il torneo più importante in assoluto. Per continuità, fascino e prestigio non ha eguali, e poi coinvolge la fascia d’età più bella, quella dei Giovanissimi. E’ un’età, quella dei Giovanissimi, che chiude un ciclo, per riaprirne un altro con gli Allievi.

La Lupa prende posto nel girone H con Viterbese, Fortitudo e Libertas Centocelle. Come si presenta al via la squadra di Bertinelli?
Noi ci presentiamo per fare bella figura e per proporre un buon calcio, quello che abbiamo mostrato in tutta la stagione. E poi vedremo.