MARTELLACCI C’E’: PER IL BORGO PODGORA ARRIVA IL PRIMO SQUILLO STAGIONALE

Andrea Dirix 21 Settembre 2015 Commenti disabilitati su MARTELLACCI C’E’: PER IL BORGO PODGORA ARRIVA IL PRIMO SQUILLO STAGIONALE
MARTELLACCI C’E’: PER IL BORGO PODGORA ARRIVA IL PRIMO SQUILLO STAGIONALE

Podgora Calcio 1950 vs Fortitudo Academy 1-0

 

Borgo Podgora: Ristic, Ben Hadda, Schiavon, Porcelli, Mastrogiovanni, Soumah, Tammaro (85’ Bartolomucci), Sangermano, Vona (62’ Bragazzi), Martellacci, Polzella (79’ Marchiella). A disp. Turrini, Fatini, Pietrogiacomi, Lanzillo. All. Iannotti.

Fortitudo Academy: Protani, Marcucci, Cicala, Tafani, Quattrocchi (44’ Pistolesi), Ascenzi, Fatale, Rossi, Santoni, Sardini (77’ Santolini), Rainone (51’ Di Fazio). A disp. Vetta, Fanni, Carbone, Manzini. All. Veroni.

Arbitro: Felici di Aprilia

Marcatori: 31’ Martellacci

Ammoniti: Sangermano, Ascenzi. Espulsi: Soumah al 80’ per doppia ammonizione, Di Fazio al 82’.

 

Dopo la retrocessione e le vicissitudini estive, finalmente in via Galileo Galilei inizia il campionato.

Al “Pietro Bongiorno” di Borgo Podgora è di scena la prima partita di campionato di Promozione girone C con la Fortitudo Academy di Velletri.

I borghigiani partono subito forte e già al 4’ Martellacci sfiora il vantaggio con un tiro a volo dal limite dell’aria.

Due minuti dopo Mastrogiovanni fallisce una ghiotta occasione a tu per tu con il portiere veliterno con un tiro debole e centrale.

Sono sempre i locali a fare la partita: dopo altre occasioni mancate per un soffio dai vari Sangermano, Tammaro e Vona, al 31’ Sangermano s’invola sulla sinistra, dribbla due avversari e mette la palla al centro aria per l’accorrente Martellacci che gonfia la rete ospite con un bel tiro a volo a incrociare.

Dopo il vantaggio, il Podgora tira un po’ il fiato e controlla agevolmente la gara fino al duplice fischio. Finisce qua la prima frazione di gioco.

I borghigiani hanno messo in campo qualità e soprattutto intensità mettendo costantemente in crisi la Fortitudo.

La ripresa vede i veliterni un po’ più determinati, i quali però non impensieriscono più di tanto la retroguardia borghigiana a parte qualche mischia.

In pratica, la ripresa passa senza sussulti e dopo i cinque minuti di recupero concessi dal fischietto di Aprilia, la gara termina con la vittoria strameritata del Podgora.

La squadra di Mister Iannotti riesce a fare la sua la gara con determinazione e grinta e sin dalle prime battute comincia a impostare azioni veloci, ben orchestrate, che sovente mettono in difficoltà l’avversario.

La formazione di Veroni non è mai in grado di impensierire i borghigiani, nemmeno con le ripartenze.

Tuttavia, nonostante la gran mole di gioco espressa evidenziata da un chiaro dominio, i padroni di casa riescono a concretizzare sola una volta.

Ci vorrebbe più cinismo sotto porta da parte degli attaccanti.

 

(Ufficio Stampa Borgo Podgora)