MARIO MARINIELLO: IL FORMIA, I MIEI RECORD E LE MIE SPERANZE

redazione 11 aprile 2013 Commenti disabilitati su MARIO MARINIELLO: IL FORMIA, I MIEI RECORD E LE MIE SPERANZE

Due chiacchiere con Mario Mariniello, attaccante del Formia

di Di Ceglie Serena

MARIO MARINIELLO, PUNTA CAMPANA CLASSE ’82, HA UN CURRICULUM DI TUTTO RISPETTO! CI SINTETIZZI LA TUA CARRIERA PER CHI NON LA CONOSCESSE?

Ho mosso i primi passi nell’ Altamura, poi sono andato al Potenza, al Pomigliano, al Marcianese, Viribus Unitis, Bacoli… e molte altre ancora… giocando anche in C! Devo dirti che sono abbastanza soddisfatto…

ARRIVI NEL LAZIO, INIZIANDO DAL GAETA. QUALI DIFFERENZA HAI TROVATO CON IL CALCIO CAMPANO?

Esatto! Poi Cisterna e finalmente Formia… la mia seconda casa! Diverse devo dirti, tecnicamente parlando il calcio campano è molto più fisico innanzi tutto, se però devo dirti cosa fa davvero la differenza, dico senza dubbio che ci sono campi davvero caldi in Campania…

mario mariniello

QUALE PREFERISCI?

Quello laziale, decisamente!

AL FORMIA PROPRIO QUEST’ ANNO HAI EGUAGLIATO IL RECORD DI QUALCHE ANNO FA DI ROMAGNOLI, SIGLANDO CINQUE RETI IN UNA SOLA GARA. SECONDO GLI ANNALI E’ CAPITATO SOLO A VOI DUE NEGLI ULTIMI VENT’ ANNI… COSA SI PROVA?

E’ stata una gran bella soddisfazione, in una gara molto particolare! Non capita tutti i giorni… avevo segnato già diverse doppiette, o triplette… ma mai avevo siglato un pokerissimo! Non so se ricapiterà più, non credo… per ora ho un gran bel ricordo di questo!

VOLEVI SUPERARE IL TUO RECORD PERSONALE DI 15 RETI, E SE NON VADO ERRATA SEI GIA’ A 17…

Esatto, 17! Già è un bel traguardo, mi ero posto come obiettivo ad inizio stagione di superare il mio record personale, quindi posso già ritenermi soddisfatto. Ovviamente non mi fermerò qui…

SEI UN TRASCINATORE E CREDO CHE IL FORMIA DEBBA MOLTI DEI PUNTI IN CLASSIFICA A TE. IN CHE RAPPORTI SEI CON LA SOCIETA’?

Ma guarda il merito è di tutta la squadra, non solo mio, se riesco a finalizzare così tante volte in rete. Sono loro che mi permettono di esprimermi al meglio e dare sempre il mio contributo partita dopo partita… quindi ti ringrazio, ma il merito è di tutti! E per quanto riguarda la società, c’è un rapporto eccezionale, di stima reciproca. La nostra dirigenza è tra le più serie della regione, ed oggi è un lusso poter contare su una società seria e solida e sono molto contento che abbiano superato anche un periodo abbastanza critico…

E CON LA TIFOSERIA?

Meraviglioso! Sai bene quanto conti il tifo per uno come me, cresciuto, come ti dicevo, su campi davvero caldissimi! Non ci fanno mai sentire soli e ci sostengono sempre con tanto amore, anche nei momenti peggiori… sono speciali!

CREDETE NELLA SALVEZZA?

Abbiamo sia la voglia che i mezzi. Ce la stiamo davvero mettendo tutta, soprattutto per la società ed i tifosi che davvero meritano il meglio. Ce la faremo!

PARLIAMO UN PO’ DI TE! CHI E’, SE C’E’ OVVIAMENTE, IL PORTIERE CHE PIU’ TI METTE IN DIFFICOLTA’?

Onestamente no, cerco di dare sempre il massimo e fino ad ora, nonostante ci siano portieri di qualità indiscussa in queste categorie, non ho mai avuto una mia “bestia nera”!

COS’ ALTRO FAI NELLA VITA?

Niente se non ciò che amo di più… giocare a calcio!

TRE PREGI E TRE DIFETTI DI MARIO MARINIELLO…

Allora, tre pregi, vediamo… sicuramente l’ umiltà, quella al primo posto, è una qualità che apprezzo anche negli altri! Poi simpatia e sincerità! Per i difetti… chiederei a mia moglie ma è troppo impegnata per farti un elenco al momento! (ride n.d.r.) Scherzi a parte… sono lunatico, pignolo e permaloso!

GRAZIE MARIO! DOMANDA DI RITO… CHI VINCERA’ IL CAMPIONATO?

Onestamente credo sarà una lotta ad armi pari tra Terracina e Monterotondo Lupa. Non so darti una risposta perché credo si daranno del filo da torcere…

E così si conclude l’ intervista ad un altro dei personaggi più emblematici della nostra regione, Mario Mariniello. Il suo Formia sta combattendo a denti stretti per salvarsi, dopo aver superato un momento davvero difficile e lui, di tutta risposta, ha combattuto a denti stretti giorno dopo giorno per il suo piccolo eroe. Tutti conoscono la tragica vicenda che ha colpito Mario e Laura Mariniello, e il bomber ama ricordare il suo piccolo angelo con il sorriso, immaginandolo a vegliare sulla sorellina Giorgia. Lui lo porterà sempre nel cuore e noi, non smetteremo mai di ricordarci di un ragazzo eccezionale, che anche grazie al calcio, ha continuato ad affrontare il mondo a viso aperto! Complimenti Mario!

mariniello

(Foto di Mario Mariniello)

(Per gentile concessione de IL CORRIERE LAZIALE / SCALDAFERRI)