L’uragano Kone spazza via la Tor Tre Teste, primo titolo Allievi per la Vigor Perconti

Simone Capone 14 maggio 2017 Commenti disabilitati su L’uragano Kone spazza via la Tor Tre Teste, primo titolo Allievi per la Vigor Perconti
L’uragano Kone spazza via la Tor Tre Teste, primo titolo Allievi per la Vigor Perconti

Finale Regionale – N.T.T.Teste – Vigor Perconti  1 – 3

N.T.T.Teste: Carolis, Guerrieri, De Luca, Angeli, Ciotti(24′ st Renzetti), D’Aniello, Evora (34′ st Berluti), Barbato (15′ st Neri), Pompili (10′ st Melucci), Zanoletti, Greco (38′ st Cangianiello) A disp: Campi, Marianelli. All: Corsi

Vigor Perconti: Noli, Oliva, Virdis, Madonna (20′ st Hinton Brian, 34’st Delvechio), Iacob, Colacicchi, Timperi, Parisi (32’st Delvecchio), Kone, Fratini, Shoti A disp: Martini, Accarino, Pantano, Masini, Guidarelli All: Miccio

Arbitro: Chimeri di Roma 1

Marcatori: 17′ pt Greco, 37’pt rig. Kone, 1’st Kone, 44’st rig. Kone

Note: ammoniti Pompili, Barbato, Angeli, Kone, Hinton; espulso Daniello; recupero 1′ e 6′ per infortunio a Kone.

La Vigor Perconti sfata il tabù N.Tor Tre Teste e mette in bacheca il suo primo titolo Allievi, un titolo che porta la firma di Kone.

Il numero 9 blaugrana è infatti il protagonista indiscusso della mattinata di Ciampino, l’autore della tripletta che ha regalato il secondo titolo regionale consecutivo a Luigi Miccio.

Uno scontro tra titani quello tra le due capolista dei loro rispettivi gironi: Corsi sceglie Pompili al posto di Renzetti in avanti, mentre Miccio conferma la formazione che ha pareggiato in Semifinale contro il Savio.

Dopo un iniziale fase di studio è la squadra di Corsi a rompere gli indugi con Greco, bravo ad accentrarsi e scaricare il mancino; la sfera fa la barba al palo e termina fuori dopo una deviazione.

La Vigor è compassata e rischia nuovamente sull’acuto di Barbato, la conclusione del giocatore campano non impensierisce Noli che osserva il pallone terminare fuori.

Il goal sembra essere nell’aria ed arriva nel modo più incredibile al 17’: Greco indossa lo scarpino sinistro di Recoba ed infila all’incrocio dei pali opposto un gioiello direttamente dalla bandierina. Uno a zero Tor Tre Teste e e strada in salita per l’undici di Miccio.

I blaugrana, una volta passati in svantaggio non si scompongono e provano a farsi vivi dalle parti di Carolis con Kone, che fa le prove generali  del suo personalissimo show su calcio di punizione.

Nel mezzo Pompili fa la parte della comparsa con un diagonale troppo debole, poi Fratini viene messo giù in area di rigore dall’intervento scomposto di Guerrireri e l’arbitro indica il dischetto.

Kone non si lascia ipnotizzare da Carolis e ristabilisce la parità con un sinistro potente e centrale.

Il goal prima dell’intervalle rinvigorisce i blaugrana che rientrano dagli spogliatoio con tutt’altro piglio.

Appena 1’ minuto sul cronometro e Kone pesca il jolly dal mazzo, o se volete tira fuori il coniglio dal cilindro: il numero 9 alza la testa a centrocampo, vede Carolis fuori dai pali e lo punisce con un sinistro chirurgico che ribalta le sorti della partita.

Da qui in poi la formazone di Miccio sarà brava ad addormentare la gara grazie alle qualità dei suoi palleggiatori. Grande paura, intorno al 30’, per un colpo subito da Kone, rimasto a terra privo di sensi per qualche secondo. L’attaccante blaugrana, però, è una vera e propria forza della natura e continua la sua gara.

I rossoblu non riescono più a portarsi dalle parti di Noli nonostante Corsi abbia inserito tutti gli attaccanti in rosa e su uno dei tanti contropiedi blaugrana Dainello stende Fratini da ultimo uomo in arra di rigore e finisce anticipatamente la sua gara.

Sul dischetto si presenta nuovamente Kone che firma il suo personalissimo hat-trick portandosi il pallone della finalissima a casa.

Al triplice fischio la Vigor Perconti può alzare al cielo il suo primo trofeo nella categoria Allievi battendo il suo più acerrimo nemico, quella N.Tor Tre Teste che aveva strozzato nella gola di Belardo prima e di Bellinati poi l’urlo di gioia blaugrana.

Un successo di tutta la famiglia Perconti, un successo di un gruppo costruito ex novo ad Agosto che è riuscito a trovare in poco tempo la giusta quadra e diventare finalmente Campione Regionale.