LUPA FRASCATI vs CASERTANA, QUALE SARA’ LA VERA ANTAGONISTA DELLA TORRES?

redazione 22 febbraio 2013 Commenti disabilitati su LUPA FRASCATI vs CASERTANA, QUALE SARA’ LA VERA ANTAGONISTA DELLA TORRES?
LUPA FRASCATI vs CASERTANA, QUALE SARA’ LA VERA ANTAGONISTA DELLA TORRES?

a cura di VALERIO CAPRINO

 

Siamo giunti alla settima giornata di ritorno in Serie D, una giornata con ben 3 scontri nei piani alti della classifica. Il big match si giocherà a Frascati tra la squadra di casa del presidente Cerrai e la Casertana del bomber Roberto Palumbo. Chi avrà la meglio potrà essere la vera e più importante antagonista della capolista Torres.

Nel big match di Frascati è attesa una larga rappresentanza di supporters casertani per quella che speriamo possa essere una grande partita e una grande giornata di sport. Ovviamente in caso di parità in questo scontro diretto, ad approfittarne potrebbe essere proprio la capolista Torres che al “Bruschini” di Anzio affronterà la squadra di Daniele Scarfini reduce dal negativo esordio con pesante sconfitta contro il Cynthia. Sarà un Anziolavinio che tra l’altro non potrà contare sull’esperienza e i piedi buoni del difensore centrale Alessandro Fioravanti squalificato dal giudice sportivo. Scontro importante anche allo “Squitieri” tra Sarnese e Turris. Per il nuovo tecnico Gianfranco Balzano sarà la prima davanti al pubblico di Sarno, dopo l’esordio sul campo della Torres che è coinciso con un prezioso pareggio per il team del presidente Pappacena. La Turris certamente ridimensionata da un andamento troppo discontinuo non potrà contare sull’apporto del suo caloroso pubblico in quanto il CASMS ha vietato la trasferta agli ultras corallini. Sarà tra l’altro una Turris con la testa alla semifinale di Coppa Italia che si giocherà Mercoledì 27 Febbraio a Torre del Greco contro l’Arezzo (gara di andata). Altro scontro nei quartieri alti è poi rappresentato dal derby laziale tra Ostiamare e San Basilio Palestrina. Due squadre accomunate da una falsa partenza e da una grandissima rimonta che le ha portate ora a sognare un posto nei play off, se non addirittura qualcosa in più. Nel San Basilio non ci saranno Perrulli e mister Pirozzi, entrambi squalificati dopo i fatti e le polemiche di domenica scorsa contro l’Arzachena. Andando ad analizzare il resto del programma, spicca a metà classifica la sfida tra Cynthia e Budoni, con i castellani che se riuscissero a continuare nella loro serie di ottimi risultati, potrebbero davvero cullare sogni di play off. In chiave salvezza, senza passare per i play out, l’Arzachena ospita l’Isola Liri. La squadra smeraldina sembra avere tutte le carte in regola per salvarsi tranquillamente, e la bella prestazione offerta domenica scorsa sul campo del San Basilio lascia ben sperare. Piuttosto scontato appare il match del “Tomei” dove il Sora riceve un Progetto Sant’Elia sempre più in difficoltà e candidato suo malgrado alla retrocessione diretta. Nella zona caldissima invece, gara fondamentale per entrambe sarà quella tra Selargius e Civitavecchia. I neroazzurri tirrenici sono tornati a fare punti con continuità grazie al ritorno del mister Ferretti. Tutto questo nonostante una situazione societaria sempre caotica e con la piaga dei punti di penalizzazione che è sempre presente nel clan civitavecchiese. Il Selargius dopo il pari insperato raccolto domenica scorsa al 93’ a Torre del Greco, vuole vincere per provare, perché no, anche il miracolo della salvezza diretta. Un obiettivo che vuole invece a tutti i costi il Portotorres di Sebastiano Pinna che quindi non dovrà fallire nella gara interna al Comunale contro il Real Hyria. Dopo la batosta rimediata a Caserta, l’undici turritano vuole proseguire il percorso delle vittorie intrapreso in questo ultime settimane contro San Basilio Palestrina e Isola Liri.