LUPA CASTELLI ROMANI: ECCO LA CILIEGINA SULLA TORTA…

Valerio Caprino 7 agosto 2013 Commenti disabilitati su LUPA CASTELLI ROMANI: ECCO LA CILIEGINA SULLA TORTA…
LUPA CASTELLI ROMANI: ECCO LA CILIEGINA SULLA TORTA…

Altro colpo di mercato della superfavorita del possibile girone B di Eccellenza.

Pubblicato da VALERIO CAPRINO

La Lupa Castelli Romani piazza il colpaccio: preso Marco Paolacci

Il presidente Virzi regala un nuovo gioiello al suo allenatore: torna a Frascati il difensore romano col vizio del gol, la ciliegina sulla torta per arricchire un gruppo già competitivo che ora fa veramente paura.

Il colpo che non ti aspetti arriva proprio al termine del primo caldo giorno di ritiro della Lupa Castelli Romani a Frascati. Mentre mister Gagliarducci era intento a far correre i suoi per la prima fase della preparazione estiva, infatti, il Direttore Generale Pietro Rosato e il Direttore Sportivo Fabio Iengo portavano a termine un’importante trattativa di mercato, riportando a Frascati il difensore Marco Paolacci, la scorsa stagione perno difensivo della Lupa di Cerrai, che in estate aveva scelto di lasciare il calcio laziale per trasferirsi alla Turris.

Nella serata di martedì, però, è arrivata l’ufficialità: Paolacci è un giocatore della Lupa Castelli Romani. “Questa è la ciliegina sulla torta del nostro mercato estivo”, commenta Pietro Rosato, “e siamo orgogliosi che abbia scelto la Lupa. Paolacci è un giocatore che non ha bisogno di molte presentazioni, avendo alle spalle esperienze importanti in categorie superiori. A ciò si aggiunga il fatto che è un bravo ragazzo e un professionista esemplare, doti che ci hanno convinto a puntare fortemente su di lui. Il giocatore ha creduto fin da subito nel nostro progetto, manifestando una ferma volontà di unirsi a noi, sulla quale ha influito fortemente l’intelaiatura della squadra, con l’acquisto di Renan Pippi che era suo compagno già lo scorso anno. Marco va ad impreziosire una rosa già ben costruita, ma ci tengo a sottolineare che questo colpo di mercato va letto soprattutto in prospettiva: quando si è manifestata la possibilità di prendere un giocatore come Paolacci, che può essere considerato quasi un lusso per l’Eccellenza, abbiamo capito che sarebbe potuto essere un investimento importante anche per gli anni a venire. Non è un mistero che questa squadra punti a salire di categoria, restituendo a Paolacci e compagni i palcoscenici che meritano”.

Nato a Marino il 14 aprile 1984, Paolacci in passato ha vestito la maglia di Isola Liri, Polisportiva Val di Sangro e Teramo in serie C2, Albalonga, Avezzano, Città di Marino e Lupa Frascati in D; in estate era stato il primo acquisto della Turris di mister Castellucci, ma per motivi strettamente familiari prima ancora dell’inizio della stagione ha scelto di riavvicinarsi a casa, e di accettare la corte della Lupa Castelli Romani: “Dopo alcune settimane a Torre del Greco mi sono reso conto che sarebbe stato difficile per me conciliare il lavoro con la famiglia, soprattutto con un bambino di 4 mesi; per questo motivo, nel momento in cui si è prospettata la possibilità di far parte di un progetto ambizioso come quello del presidente Virzi, non ci ho pensato due volte ad accettare. Ci tengo comunque a ringraziare il presidente della Turris Moxedano e il tecnico Castellucci, che mi avevano fortemente voluto e avevano puntato su di me, dimostrandomi fin da subito una grande fiducia. A loro auguro di vincere il campionato, perché hanno tutte le carte in regola per farlo; per quanto mi riguarda, invece, sono felicissimo di iniziare questa nuova avventura, e ringrazio il presidente Virzi, i direttori Rosato e Iengo che hanno lavorato duramente affinché la trattativa andasse a buon fine, e mister Gagliarducci che mi ha accolto a braccia aperte in un gruppo che era già competitivo ancor prima del mio arrivo”.

Difensore col vizio del gol, lo scorso anno Marco ha realizzato ben 8 reti, non certo poche per un difensore centrale, dimostrando che, oltre ad essere un muro difficile da superare per gli avversari, ha un’ottima capacità negli inserimenti sui calci piazzati e sulle azioni di calcio d’angolo. “È vero, mi piace salire nell’area avversaria in queste situazioni, e la stagione scorsa il gol è arrivato piuttosto frequentemente. So che non sarà facile ripetersi, ma d’altronde non è importante che segni Paolacci, ciò che conta è che la Lupa Castelli Romani vinca le partite!”.

Nessun problema per quanto riguarda l’ipotetica concorrenza tra i compagni di reparto, perché Paolacci sa bene che i giocatori di livello in un club che vuole vincere non sono mai troppi: “Conosco bene Mirko Mancini, è un giocatore che mi piace molto tecnicamente e sono convinto che insieme formeremmo una coppia difensiva di tutto rispetto. Alla fine, però, dovrà essere il mister a scegliere la formazione più consona per scendere in campo, la cosa importante è che tutti abbiano lo stesso obiettivo ben fisso in testa, quello di vincere il campionato e salire di categoria”.

Così, ben carico e già pronto a partire, Marco torna a Frascati. Lo fa con una nuova casacca e in una categoria diversa, ma senza rimpianti. “Dopo la scorsa stagione, che è stata sicuramente molto positiva a livello personale, non avrei mai pensato di scendere di categoria né di lasciare l’attuale Lupa Roma, ma ognuno fa le sue scelte ed io sono ben contento della mia. D’altronde, sono certo che questa squadra sarà solamente di passaggio in Eccellenza, anche perché io sono venuto qui per vincere e sono sicuro che i miei compagni avranno la mia stessa fame. Questo è un gruppo importante che sarebbe competitivo anche in serie D, ed io sono orgoglioso di farne parte”.

Guendalina Fortunati

Ufficio Stampa ASD Lupa Castelli Romani