L’Sff Atletico piega il Sassari Latte Dolce

redazione 25 febbraio 2019 Commenti disabilitati su L’Sff Atletico piega il Sassari Latte Dolce
L’Sff Atletico piega il Sassari Latte Dolce

A cura di Giorgio Attolico

Al “Paglialunga”, la squadra di Vigna, reduce da quattro sconfitte di fila, supera con un “pirotecnico” 4-3 il Latte Dolce. Per settanta minuti, netta supremazia dei romani che tornano alla vittoria dopo quasi un mese mentre per i sardi, è il secondo ko in tre gare.

SFF ATLETICO-LATTE DOLCE 4-3

Sff Atletico (3-4-3): Macci; Campanella, Gagliardini, Pompei; Cotani (83’Di Emma), Sevieri, Papaserio (83’Monti), Ortenzi; Nanni, Tortolano (69’Neri), Tornatore (63’D’Andrea). A disp.:Galantini, Esposito, Colacicchi, Donnarumma, Demofonti. All.:Vigna.

Latte Dolce: (3-5-2): Lai; Patacchiola, Cabeccia, Antonelli; Pireddu (49’Marcangeli), Bianchi, Tuccio (69’Fini), Tony (59’Masala), Piga (63’Garau); Sartor, Palmas (68’Dukar). A disp.:Garau, Scanu, Scognamillo, Carboni. All.:Udassi.

Arbitro: Bracaccini di Macerata.

Ass.arb.li: Camillo di Salerno e Croce di Nocera Inferiore.

Reti: 20’ e 55’ su rigore Tortolano (SFF), 34’Nanni (SFF), 60’Bianchi (LD), 66’D’Andrea (SFF), 92’Marcangeli (LD), 95’Dukar (LD).

Note: Ammoniti:Tornatore (SFF), Patacchiola (LD), Antonelli (LD) e Tony (LD): Calci d’angolo:4-3 per l’Sff Atletico. Recupero:1’pt e 6’st. Giornata di sole con vento molto forte, temperatura rigida.

L’Sff Atletico supera con un “pirotecnico” 4-3 il Latte Dolce dopo una gara ricca di emozioni ma il risultato non rispecchia del tutto l’andamento del “match” dal momento che la compagine romana è stata padrona del campo per circa settanta minuti. La gara è stata condizionata dal vento forte che ha penalizzato entrambe le squadre. I padroni di casa premono fin dall’inizio ma la prima opportunità è per gli ospiti al 16’ con una conclusione insidiosa dalla distanza di Sartor che viene parata in due tempi da Lai. Quattro minuti dopo, l’Sff Atletico passa in vantaggio: sul calcio di punizione a due dal limite dell’area, Nanni tocca per Tortolano che realizza con il pallone che finisce in rete sul primo palo alla destra del portiere del Latte Dolce, un po’ sorpreso. Sull’1-0, i romani sono galvanizzati mentre i sardi, un po’ nervosi, accusano il colpo. Al 23’, i locali si rendono pericolosi con una conclusione dalla distanza di Nanni, tra i migliori in campo con Tortolano, Papaserio, Gagliardini e D’Andrea, ma Lai sventa la minaccia con un po’ di affanno. La squadra di Vigna insiste e raddoppia al 34’: Gagliardini apre molto bene dal versante sinistro e trova con l’aiuto del vento Nanni che infila con un tiro da corta distanza che spiazza Lai con il pallone che termina in rete alla sua destra.  E’ il goal del 2-0 con cui si chiude il primo tempo.

Ad inizio ripresa, dopo quattro minuti, primo cambio per Udassi con l’ingresso sul terreno di gioco di Marcangeli per Pireddu nell’intento di trovare più freschezza a centrocampo. Al 10’, l’arbitro Bracaccini di Macerata concede un calcio di rigore ineccepibile ai romani per un fallo molto ingenuo di Capitan Cabeccia su Ortenzi. Dal dischetto si presenta Tortolano, autore di una doppietta, che realizza con un rasoterra molto forte che termina in rete alla destra di Lai. Al quattordicesimo, seconda sostituzione per il Latte Dolce che manda in campo Masala per Tony, un po’ opaco, cercando più vivacità in mezzo al campo. Sotto di tre reti, i sardi reagiscono e riducono le distanze al quarto d’ora: Sartor serve Bianchi che insacca con un rasoterra molto preciso da corta distanza che finisce in rete all’angolino alla sinistra di Macci. Sul 3-1, la gara si riapre ma l’Sff Atletico non si scompone. Al 18’, primo cambio per Vigna con l’ingresso sul terreno di gioco di D’Andrea per Tornatore nell’intento di trovare più freschezza a centrocampo. I romani sono molto aggressivi ed al 21’, vanno molto vicino al quarto goal: Capitan Sevieri serve Nanni che conclude a rete con un bel tiro a girare ma Lai si supera con un grande intervento deviando in angolo alla sua destra. E’ il preludio al “poker” che arriva pochi istanti dopo: sugli sviluppi di un angolo dalla sinistra di Tortolano, dopo un “batti e ribatti”, D’Andrea trova il guizzo vincente con un bel tiro che finisce in rete alla destra di Lai. Udassi tenta il “tutto per tutto” con gli ingressi di Dukar e Fini al posto di Piga e Tuccio cercando più freschezza a centrocampo ma rispone contemporaneamente Vigna con Neri al posto di Tortolano cercando più vivacità in fase offensiva. I sardi non si danno per vinti e si fanno vedere cinque minuti dopo con una conclusione a girare dalla distanza di Patacchiola, tra i migliori degli ospiti con Marcangeli, che termina fuori di “un soffio” alla destra di Macci creando più di un brivido alla porta dei romani. Nel finale, la gara è ricca di emozioni con un “forcing” degli ospiti che lasciano però inevitabilmente tanti spazi in contropiede ai padroni di casa. Al 34’, sul rinvio di Macci condizionato dal vento, Bianchi svetta di testa servendo Marcangeli ma il portiere dei romani esce bene salvando la sua porta. Sul capovolgimento di fronte, l’Sff Atletico va vicinissimo alla “cinquina”: Nanni verticalizza bene sulla sinistra per Papaserio che conclude prontamente ma Lai respinge il suo tiro.

Poco dopo, il “team” di Vigna spreca una grande opportunità per realizzare il quinto goal: Nanni s’invola e serve Cotani che vede bene dalla sinistra Papaserio che conclude a rete a centro area da ottima posizione ma l’estremo difensore del Latte Dolce è attento e respinge la sua conclusione salvando la sua porta. Al 40’, gli ospiti reclamano giustamente un calcio di rigore per un fallo di Gagliardini su Marcangeli ma il direttore di gara Bracaccini di Macerata, in giornata negativa, lascia proseguire. Il Latte Dolce ha un po’ di orgoglio ed in pieno recupero, nel secondo minuto dei sei concessi dal direttore di gara, riduce le distanze: Dukar effettua un assist dal versante sinistra per il “tap-in” vincente in “spaccata” di Marcangeli nell’area piccola che finisce in rete alla sinistra di Macci e prima dell’epilogo, la squadra di Udassi si porta addirittura sul 4-3 con Dukar che insacca con un tiro deviato da corta distanza con il pallone che termina in rete all’angolino alla sinistra del portiere locale.

Nonostante un accenno di paura, pochi istanti dopo, arriva il triplice fischio dell’arbitro Bracaccini, è festa grande per la squadra di Vigna che torna alla vittoria, la seconda della sua “gestione”, dopo quattro sconfitte consecutive mentre è il secondo ko in tre gare per il Latte Dolce che è caduto per la seconda volta di fila in trasferta. Per i romani, che non segnavano da quattro partite, è una vittoria “scacciacrisi” ma ora c’è da “curare il mal di trasferta” che dura dall’inizio della stagione mentre per la compagine sarda, grande rivelazione del torneo, è una sconfitta che ancora non pregiudica il “discorso-promozione”…

 

IL DOPO-PARTITA DEL “PAGLIALUNGA” CON I DUE ALLENATORI

Pierluigi Vigna (all.Sff Atletico): Abbiamo disputato una grande partita ed alla fine, il risultato non rispecchia l’andamento della partita dato che siamo stati superiori per circa settanta minuti contro un’ottima squadra come il Latte Dolce… Siamo stati perfetti e le tre reti subìte non fotografano bene la nostra prestazione… Siamo stati molto brillanti sia a centrocampo che in attacco ed il ritorno di alcuni elementi importanti che non abbiamo avuto nell’ultimo periodo è stato fondamentale…

Nell’ultimo periodo, solamente a Civita Castellana la prestazione è stata totalmente negativa mentre le altre tre sconfitte sono state decise da episodi… E’ vero che in trasferta i numeri ci penalizzano ma sia ad Avellino che a Cassino, siamo usciti dal campo a “testa alta” giocando un buon calcio…

Siamo molto contenti di questo risultato ma da lunedì dobbiamo pensare alla gara esterna contro il Monterosi che non dobbiamo fallire…”

Stefano Udassi (all.Latte Dolce): La partita è stata fortemente condizionata dal vento forte che ci ha penalizzato molto soprattutto nel primo tempo… Nella ripresa, ci siamo espressi bene e credevo nella rimonta… Nonostante l’amarezza del risultato, la prestazione della mia squadra mi è piaciuta nonostante le quattro reti subìte (il Latte Dolce non aveva mai incassato più di due reti a partita ndc)…

 Faccio comunque un elogio ai ragazzi che ci hanno lotatto fino alla fine nonostante un po’ di nervosismo nella prima frazione di gioco.. E’ vero che abbiamo perso per la seconda volta in trasferta ma rispetto al ko di Anagni, la prestazione odierna è stata comunque positiva… Voglio sottolineare il fatto che analizzo sempre il gioco prima del risultato…

Ora dobbiamo subito ripartire pensando alla supersfida di domenica prossima al “Vanni Sanna” contro il Lanusei nella speranza che sia una bella festa di sport per tutta la Sardegna…”

banner nuovo app