L’Ottavia ringrazia Morini e torna al successo contro la Vigor Perconti: Buona la prima per Mancini

Andrea Dirix 4 novembre 2019 Commenti disabilitati su L’Ottavia ringrazia Morini e torna al successo contro la Vigor Perconti: Buona la prima per Mancini
L’Ottavia ringrazia Morini e torna al successo contro la Vigor Perconti: Buona la prima per Mancini

A cura di Giorgio Attolico

OTTAVIA-VIGOR PERCONTI 1-0

 

 

 

Ottavia: Strappetti, Tagliaferri, Murri, Sabatino, Cornacchia, Bianchi, Larosa (77’Timperi), Laurenti (92’Libertini), Vita, Morini (84’Caldarelli), Minicucci (73’Felici). A disp. Proietti Gaffi, Luciani, Donati, Vincenzo, Perrotti. All. Mancini.

Vigor Perconti: Trinchera, Stramenga (67’Teti), Scaglietta, Menicucci, Pellutri (50’La Posta), Igliozzi (79’Pasqualini), Iacoponi, Falanga, Gallani (49’Finucci), Rante (74’Balzani) Dovidio. A disp.:Giori, De Angelis, Grappasonni, Bellardini. All. Bellinati.

Arbitro: Iustulin di Ciampino.

Reti: 45’Morini (O).

Note:  Ammoniti:Murri (O), Sabatino (O), Laurenti (O), Trinchera (VP), Scaglietta (VP), Menicucci (VP), Pellutri (VP), Teti (VP) e Finucci (VP). Calci d’angolo:4-1 per la Vigor Perconti. Recupero:1’pt e 4’30”st. Giornata autunnale con cielo a tratti  coperto.

 

 

 

L’Ottavia supera di misura al Di Marco la Vigor Perconti grazie ad una pennellata di Morini dopo una gara molto combattuta che è salita di tono nella ripresa dopo un primo tempo molto scialbo.

Nella prima frazione di gioco, la Vigor Perconti è più aggressiva e tiene bene il campo senza mai rendersi pericolosa, ed allo scadere, alla prima opportunità, l’Ottavia passa in vantaggio con un bellissimo calcio di punizione di Morini, il man of the match, che realizza dal limite dell’area con il pallone che termina in rete alla destra di Trinchera, un po’ sorpreso in questa circostanza. Nella ripresa, la gara sale di tono.

Al 4’, primo cambio per gli ospiti con Finucci al posto di Gallani, un po’ spento, con l’obiettivo di trovare più vivacità in fase offensiva.

Quattro minuti dopo, i blaugrana vanno vicino al goal proprio con Finucci che s’invola e conclude in corsa dal limite dell’area ma la sua conclusione termina alta di poco.

Un minuto dopo, seconda sostituzione per Bellinati che manda in campo La Posta al posto di Pellutri, già ammonito insieme all’altro difensore centrale Menicucci per evitare di correre rischi di finire la partita in inferiorità numerica.

Gli ospiti premono ed all’11’ vanno in rete con Iacoponi, servito da Igliozzi, ma il direttoredi gara Iustulin di Ciampino annulla il goal per fuorigioco su segnalazione del secondo assistente Risa di Roma 2 ma rimane qualche dubbio…

Nonostante il grande  forcing  degli ospiti, l’Ottavia lotta con ardore ed al 16’, va vicino al raddoppio: su angolo dalla destra di Morini, tra i migliori in campo con Sabatino e Larosa, Cornacchia svetta dall’area piccola sul secondo palo da posizione defilata ma Trinchera blocca agevolmente il pallone.

La Vigor Perconti preme mentre la squadra di Mancini arretra un po’ il baricentro. Poco dopo, Bellinati prova a riequilibrare il match prima con l’ingresso di Teti al posto di Stramenga cercando più freschezza sulle corsie esterne e poi con Balzani per Rante con l’obiettivo di trovare più vivacità a centrocampo.

Al 29’, gli ospiti si rendono pericolosi con Dovidio, servito da Falanga, che si gira bene ma la sua conclusione finisce fuori di un soffio alla destra di Strappetti.

Tre minuti dopo, Timperi rileva Bianchi nelle fila dei biancoazzurri con lo scopo di trovare più freschezza in fase difensiva.

Al 33’, i padroni di casa vanno vicino al raddoppio al termine di una bellissima triangolazione tra Sabatino e Timperi con la conclusione a girare di quest’ultimo che finisce fuori alla sinistra del portiere ospite.

Poco dopo, il tecnico dei blaugrana tenta il  tutto per tutto con l’ingresso in campo di Pasqualini al posto di Igliozzi con l’obiettivo di trovare più incisività in fase offensiva.

Al 35’, i rossoblù vanno vicino al pareggio: sul cross di Pasqualini dal versante destro, Finucci colpisce bene di testa ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori di poco alla destra di Strappetti.

Quattro minuti dopo, terza sostituzione per Mancini che manda in campo Caldarelli al posto di Morini, che esce tra gli applausi, nell’intento di difendere il risultato.

Gliospiti insistono mentre l’Ottavia si difende in modo ordinato.

Al 45’, su angolo dalla destra di Scaglietta, La Posta svetta di testa ma il pallone finisce fuori di

un soffio alla destra dell’estremo difensore dei locali.

Nel terzo dei quattro minuti e mezzo concessi dall’arbitro, l’inesauribile Iacoponi, tra i migliori dei rossoblù insieme a Falanga, s’invola e conclude dal limite dell’area ma Strappetti fa buona guardia respingendo il pallone alla sua sinistra creando qualche brivido ai biancoazzurri.

Al triplice fischio di Iustulin di Ciampino, buona la sua direzione, l’Ottavia festeggia la prima vittoria della gestione Mancini promosso allenatore dopo l’addio di Luigi Miccio all’inizio della scorsa settimana mentre s’interrompe, dopo sette risultati utili di fila, la serie positiva della Vigor Perconti che era imbattuta dal lontano 8 settembre e che fino ad ora non aveva mai perso fuori casa.

Per i padroni di casa, dopo l’amaro ko esterno contro il Falaschelavinio ed il cambio della guida tecnica, è una vera e propria boccata d’ossigeno mentre per i rossoblù di Via Igino Giordani questa sconfitta non pregiudica affatto l’ottimo campionato svolto fino ad ora dalla squadra di Bellinati.

 

 

 

IL  DOPO-PARTITA DEL  DI MARCO CON I DUE ALLENATORI

Emanuele Mancini (all.Ottavia): “Sono tre punti molto importanti per la mia squadra a cui faccio i complimenti per l’atteggiamento che ha avuto in campo.

Ora abbiamo la gara di andata al Comunale di Via Varrone contro l’Unipomezia.

E’ senz’altro una gara proibitiva ma vogliamo fare bella figura.

Farò un po’ di turn-over ma vogliamo affrontare tutte le partite senza concedere niente ai nostri avversari.

Coloro che scenderanno in campo si faranno trovare pronti.

Domenica prossima, giocheremo in trasferta contro la Virtus Nettuno che si trova anch’essa nelle zona calda ma, se vogliamo tornare a casa con un risultato positivo, dobbiamo affrontare la partita con lo stesso spirito di oggi.

Penso che Tivoli (ci ho giocato fino all’anno scorso), Unipomezia e Real Monterotondo Scalo si giocheranno il titolo fino alla fine ma la squadra di Centioni ha dalla sua parte la forza del gruppo che potrebbe essere un’arma in più per approdare in serie D…”. 

Francesco Bellinati (all.Vigor Perconti): “Al di del verdetto del campo, non mi è piaciuta la prestazione della mia squadra.

Nella gara odierna, non siamo stati brillanti ed avrei avuto la stessa opinione anche nel caso in cui avessimo pareggiato.

E’ vero che abbiamo disputato un buon secondo tempo dove avremmo meritato il pareggio ma non si può             regalare un tempo…

Sono comunque un po’ preoccupato dell’assenza di Gianluca Leonardi che è un terminale offensivo molto importante per noi.

Ora dobbiamo voltare pagina e pensare alla supersfida di domenica prossima dove incontreremo in casa il Tivoli dove dovremo fare punti in chiave-salvezza ma dovremo avere un altro tipo di atteggiamento rispetto alla partita di oggi…”.

 

 

 

 

banner 6.0 orizz