L’OSTIA MARE S’ “INCHINA” ALLA CASERTANA

redazione 11 marzo 2013 Commenti disabilitati su L’OSTIA MARE S’ “INCHINA” ALLA CASERTANA

I biancoviola di Caputo si arrendono di misura alla Casertana che ha conquistato la nona vittoria esterna in campionato grazie alla rete di Alvino. I rossoblù hanno chiuso la gara in dieci per l’espulsione di Pezzullo.

OSTIA MARE-CASERTANA 0-1

Ostia Mare: Di Stefano, Barbieri, De Luca, Trippa, D’Astolfo, Martinelli, Piro, Cotantini A., Macciocca, Meacci (70’Bosi), Buscia (79’Costantini F.). A disp.: Barrago, Nobili, Santoro, Villanueva, Molfesi. All.:Caputo.

Casertana: Sestile, D’Alterio, Pezzullo, Ruscio, Esposito P., Scognamiglio, Toscano (60’Martone), Chiavazzo, Alvino (79’Corsale), Palumbo (79’Bonanno), Bacio Terracino. All.:Maiuri.

Arbitro: Rossi di Novara.

Ass.arb.li: Argento di Palermo e Balzarini di Enna.

Marcatori: 70’Alvino (C).

Note: Espulso Pezzullo (C) al 72′ per somma di ammonizioni. Ammoniti: Sestile (C), Esposito P. (C), ed Alvino (C). Recupero: 5’pt e 5’st. Buona presenza di pubblico, presenti duecento tifosi della Casertana.

La Casertana espugna l’ “Anco Marzio” in virtù del successo di misura sull’Ostia Mare che è uscita comunque dal campo a “testa alta”. I biancoviola si presentano con un 4-3-3 con Piro, Macciocca e Meacci in attacco ma anche i campani, sostenuti da circa duecento tifosi, rispondono con lo stesso modulo con Alvino, Palumbo e Bacio Terracino in fase offensiva. Dirige l’incontro Rossi di Novara, buona la sua direzione. Nella prima frazione di gioco, le due squadre sono molto attente a non scoprirsi e le emozioni scarseggiano. Ad inizio gara, la Casertana ci prova due volte con Alvino ma non inquadra la porta difesa da Di Stefano. La squadra di Caputo lotta caprabiamente ed al 21′ va vicino al goal: Macciocca s’invola sulla destra e serve Meacci che conclude da “due passi” con un “tap-in” che termina fuori di poco alla sinistra di Sestile. L’ultima emozione del primo tempo avviene nel recupero ed è per l’Ostia Mare: Piro, tra i migliori dei lidensi con Trippa, s’invola sulla destra ed effettua un cross per Buscia, indisturbato, che manda alto di testa da buona posizione. Nella ripresa, la squadra di Caputo parte bene ed all’8′ si rende pericolosa: Piro serve Meacci ma l’attaccante biancoviola viene fermato pe fuorigioco dal primo assistente Argento di Palermo tra le proteste dei biancoviola. La Casertana, dopo aver sofferto un po’ il pressing dell’Ostia Mare, cresce con il passare dei minuti e va molto vicino al goal al 20′: Alvino, il “man of the match nonché tra i migliori in campo con Chiavazzo, D’Alterio, Martone e Scognamiglio, serve Palumbo che conclude con un digoanale dalla destra che trova pronto Di Stefano e poi Martone, subentrato da poco a Toscano, viene fermato per fuorigioco dal secondo assistente Balzarini di Enna. I rossoblù di Maiuri ci credono e passano in vantaggio al 25′ su una ripartenza: Bacio Terracino s’invola sulla sinistra e serve Martone che vede bene a centro area Alvino che infila da “due passi”. E’ il “goal-partita”… Due minuti dopo, la Casertana rimae in dieci uomini per l’espulsione, ineccepibile, di Pezzullo, per somma di ammonizioni. In superiorità numerica, l’Ostia Mare preme ma il “team” di Maiuri è molto ben disposto in campo e si difende con ordine. Al 33′, dopo un “batti e ribatti”, Barbieri ci prova dalla distanza con un rasoterra che termina fuori alla destra di Sestile. Nel finale, con la “forza della disperazione”, Costantini F., subentrato da poco a Buscia, manda alto da fuori area. Dopo cinque minuti di recupero, al triplice fischio di Rossi di Novara, la Casertana esulta sia per la sua nona vittoria esterna che per il quinto risultato utile di fila che le consente ancora di continuare a lottare per la promozione in Lega Pro ma dovrà sicuramente migliorare il suo rendimento casalingo mentre per l’Ostia Mare di Caputo, è il primo ko dopo quattro risultati utili consecutivi ma la sua squadra ha già ottenuto con largo anticipo la salvezza tranquilla e quindi, può sicuramente guardare al futuro con serenità…

Giorgio Attolico