Latina, Scudieri non ha dubbi: “Il Monterosi resta la favorita. Noi? Testa bassa e pedalare…”

Andrea Dirix 14 Gennaio 2021 Commenti disabilitati su Latina, Scudieri non ha dubbi: “Il Monterosi resta la favorita. Noi? Testa bassa e pedalare…”
Latina, Scudieri non ha dubbi: “Il Monterosi resta la favorita. Noi? Testa bassa e pedalare…”

A cura di Giorgio Attolico

Il tecnico del Latina, che è tornato in campo dopo quasi un mese a causa una pausa forzata, fa il punto della situazione all’inizio del 2021 dopo una prima fase di campionato molto positiva per la sua squadra.

Siete finalmente tornati in campo nel 2021 dopo due rinvii dovuti all’ emergenza-covid: è arrivata una bella vittoria al Francioni contro l’Afragolese.

“Siamo molto soddisfatti della nostra prestazione al di là del risultato finale.

E’ una vittoria che ci voleva dopo i due rinvii d’inizio anno dovuti ai problemi legati al covid.

Questa stagione è molto diversa rispetto alle altre dato che gli allenamenti sono sempre complicati visti i numerosi recuperi infrasettimanali ed alla fine è difficile mantenere la condizione fisica e mentale sempre alta ma dobbiamo adeguarci a causa dei problemi dovuti pandemia.

Domenica scorsa abbiamo disputato un’ottima partita contro un’Afragolese molto  garibaldina, a cui non abbiamo concesso niente.

Siamo stati molto bravi in attacco e voglio anche sottolineare il fatto che le azioni del secondo e terzo goal sono state bellissime.

Potevamo anche arrotondare il punteggio dato che abbiamo sciupato altre occasioni da rete”.

Domenica 17 gennaio 2021 ore 14,30, al Mazzucchi è in programma una sorta di testa-coda controil Team Nuova Florida.

“Dovremo essere bravi a trovare le soluzioni giuste in fase offensiva ma la squadra sa quello che deve fare.

La squadra di Bussone è molto giovane ed è composta da un gruppo di lottatori che non si arrende mai fino al triplice fischio.

Sarà una gara difficile da non sottovalutare”.

È inutile nascondersi: il Latina ha dei numeri da primato in attesa dei recuperi: otto vittorie ed una sconfitta in nove partite, senza aver mai pareggiato…

“Sono numeri che ci gratificano, senza dimenticare che la sconfitta esterna contro il Cassino è stata decisa da episodi negativi…”.

Questo campionato di serie D ha anche un mercato molto più lungo rispetto alla scorsa stagione: qual è il suo pensiero?

“E’ un periodo anomalo a causa della pandemia.

Nelle stagioni passate, non sarei mai stato favorevole al mercato aperto fino alla fine di febbraio ma questa stagione è particolare…”.

Il Latina sarà ancora attivo sul mercato?

“Pensiamo solo al campo ma solo in casi forza maggiore, sappiamo che il mercato è sempre aperto e recentemente abbiamo dovuto acquistare Calabrese (dalla Vastese ndr) al posto di Tortolano che ha subito un brutto infortunio contro il Sassari Latte Dolce.

Sono molto soddisfatto del mio organico”.

Pochi giorni fa, alla Fiera di Roma, ha avuto luogo l’Assemblea Elettiva del Comitato Regionale Lazio della Lnd con il tentativo di Luigi Lardone di diventare Presidente: qual è il suo pensiero avendolo conosciuto bene ad Ostia?

“E’ una persona splendida che merita tutto quello che ha ed a cui auguro ogni bene.

Quando sono arrivato ad Ostia, è la prima persona che ho conosciuto e mi ha molto colpito la sua professionalità.

La società lidense rimarrà sempre nel mio cuore dato che sono stati dodici mesi fantastici.

Ora però ho voltato pagina e penso solo al Latina: è una società fantastica con delle persone eccellenti”.

La speranza è quella di ritrovare il sostegno dei vostri tifosi magari in primavera…

“Assolutamente sì.

Sarebbero il nostro dodicesimo uomo in campo.

Speriamo di riabbracciare presto i nostri tifosi che sono un valore aggiunto per tutti noi”.

Il Latina, è inutile negarlo, ha un sogno nel cassetto       a fine stagione.

“A Latina ci sono sempre grandi ambizioni.

Il nostro è un raggruppamento difficile e va ricordato che squadre come Monterosi, Savoia, Nocerina e Latte Dolce sono partite per vincere il campionato ad inizio stagione.

La squadra di D’Antoni già avrebbe meritato di disputare la Lega Pro e rimane la mia favorita per la vittoria finale.

A fine stagione, tireremo le somme ma la mia squadra ha un solo obiettivo: testa bassa e pedalare”.